Reseller

Gli scanner Iris tentano la scalata verso il mercato business

Il mercato degli scanner portatili è rimasto abbasta stabile anche nel 2014, nonostante il crescente affollamento di questo ambito da parte di molti player che hanno iniziato a estendere la propria offerta all'acquisizione documentale.

Il trend è attentamente monitorato da parte di Iris, azienda belga che sviluppa tecnologie e prodotti per lo scanning e il riconoscimento intelligente dei documenti e la loro gestione: «Un risultato che deriva probabilmente dal calo progressivo delle vendite dei multifunzione e degli scanner piani – osserva Daniele De March Sales Manager Italy, Greece & Nordics di Iris -, almeno nei Paesi del Nord Europa, prevedendo che tale trend arriverà presto anche in Italia. Mentre segnali positivi arrivano dal mondo del mobile, con l'impiego massiccio dei tablet e degli smartphone anche nel mondo aziendale, ed è proprio in questo ambito che l'offerta di Iris ben si colloca, con lo scanner che diventa un vero e proprio accessorio dei dispositivi mobile».

DanieleDeMarch
Daniele De March – Sales Manager Italy, Greece & Nordics di Iris

Una tendenza avvalorata anche dal posizionamento che molti grandi nomi del mass market adottano, esponendo gli scanner portatili proprio sugli stessi reparti e scaffali dei tablet e smartphone. «Una convivenza che esiste nonostante il crescente numero di app che consentono forme di scansione con gli stessi cellulari – commenta De March -, ma quando si tratta di gestire un numero maggiore di documenti o con diversa qualità, l'apporto di uno scanner dedicato rimane comunque insostituibile».

App su cui, peraltro, la stessa Iris investe, avendone messe a disposizione 3 per la trasformazione del documento nel cloud o direttamente dal tablet, che consentono di convertire il file in formati quali Word o Excel, a seconda dell'esigenza.

Un ambito di prodotti stand alone, leggeri e a pagina singola su cui Iris è ormai da tempo riconosciuta, anche se ora l'ambizione è di essere percepita anche su altri fronti, come quello dei dispositivi multi pagina, dove il vendor si propone con IrisScan pro WiFi, che consente l'acquisizione di 14 pagine al minuto, che potrebbe aprirgli le porte verso un'utenza e un canale di taglio più corporate, da affiancare a quello retail e consumer già ben presidiato con un'ampia gamma di soluzioni.

Tutta l'offerta Iris passa attraverso l'indiretta: «Tranne pochissimi clienti in ambito education, che gestiamo direttamente,la nostra strategia di vendita prevede l'intermediazione del canale, con America Data Line, Ingram Micro e Datamatic che seguono le insegne della Grande Distribuzione e i dealer – riprende il sales manager -, mentre ancora in definizione è l'apertura verso un distributore più specifico per il mercato corporate».ISM2 hardware

Scanner e "mouse" a copertura di più target di utenza

I nuovi prodotti con cui Iris si presenta ampliano l'offerta sul fronte consumer e strizzano l'occhio a quello professionale. Nuovo è infatti IriScan Mouse 2, un mouse-scanner personalizzabile che consente, per l'appunto, la doppia funzione di mouse e di scanner in un unico dispositivo, attivando la cattura delle immagini e la loro digitalizzazione attraverso un tasto laterale. La nuova versione consente la personalizzazione con cover colorate intercambiabili.

Indirizzato al target professionale è invece IriScan Pro 3 WiFi, portatile e dotato di un alimentatore fino a 8 pagine, il cui contenuto viene salvato per essere inviato via Wi-Fi a smartphone, tablet e computer.

IRIScan Pro 3 Wifi è fornito di due programmi: Readiris, che converte i documenti digitalizzati nel formato desiderato (Word, Excel et PDF per essere salvati e condivisi sul cloud e Cardiris, che registra i biglietti da visita sotto forma di contatti digitali e li esporta verso i sistemi di gestione.