Manager

HP fa parlare il CRM con i social media

La rapida adozione dei social media, evidenzia HP, ha generato nuove opportunità per le aziende in termini di possibilità di comprendere in maniera più approfondita i comportamenti e le caratteristiche dei consumatori del mercato a cui si rivolgono.

L'aspetto critico della medaglia è che se da una parte ciò offre possibilità di crescita dall'altra comporta per le aziende nuove sfide, alle prese con l’analisi dei dati non strutturati, come quelli provenienti da tweet, blog post e forum, che sono molto più complessi di quelli tradizionali, ossia dei dati strutturati. Le aziende che non sono in grado di analizzare queste informazioni perdono la possibilità di sfruttare utili e approfondite informazioni capaci di fornire un vantaggio competitivo. 

"I social media possono segnare il successo o l’insuccesso di un’azienda e del suo brand. Le realtà aziendali che non sono in grado di monitorare e partecipare alle conversazioni perdono la possibilità di sfruttare utili insight e le opportunità offerte da ogni tweet, blog post e aggiornamento di stato", ha dichiarato Danila Meirlaen, vice president, Business Process Outsourcing, Enterprise Services di HP.

La soluzione a questo problema HP ha inteso darla con il nuovo HP Customer Engagement Management (CEM) Services – Social, basato su HP Explore – una soluzione di analytics multi-canale – e su HP Intelligent Data Operating Layer (IDOL), una piattaforma che si prefigge di permettere alle aziende di integrare rapidamente capacità di social customer relationship management (CRM) all’interno del loro ambiente attuale. 

Attraverso questi servizi, osserva HP, le aziende possono connettersi con il mondo social ed essere in grado di rispondere ai clienti attraverso il canale che questi preferiscono.