Manager

IoT facile con Solair

Le fabbriche stanno cambiando volto, diventando sempre più intelligenti e automatizzate grazie all'Internet delle cose (IoT), alla sensoristica digitale, alla robotica, alle soluzioni cloud, al Machine-to-Machine (M2M): si parla in sostanza di Smart Factory.

In questo contesto le opportunità offerte dall'Internet of Things sono numerose, evidenzia Solair, eppure il settore manifatturiero è ancora diffidente e restio ad intraprendere con slancio questa strada.

Per facilitare lo sviluppo dell' IoT, la società  ha sviluppato una soluzione IoT verticale e pronta all'uso: Smart Factory Advisor, un pacchetto costituito da gateway, sensori e software Solair.

Solair   Tom Davis
Tom Davis

"Con questo prodotto le aziende manifatturiere possono esplorare concretamente le opportunità dell'IoT con serenità e senza grossi investimenti, senza precludersi la possibilità di espandere la soluzione con pacchetti aggiuntivi o di valutare la creazione, tramite la piattaforma, di un'applicazione personalizzata", ha dichiarato Tom Davis, CEO di Solair.

Smart Factory Advisor può essere attivato, ha spiegato Solair, senza dover scrivere codice, è plug&play, vi si accede tramite interfaccia web e permette il controllo dei macchinari e dei consumi di una fabbrica 24×7, in real time, da qualsiasi dispositivo.

La consultazione in remoto consente di ricevere aggiornamenti su quali macchine stanno funzionando correttamente e quali no, di ricevere allarmi in caso di fermo macchina, di visualizzare il cambio di stato di una macchina (on, stand by, off) e di monitorare il consumo di energia con la possibilità di fare comparazioni tra varie macchine, anche di tipologia diversa.

Smart Factory Advisor consente, in pratica,  di rendere ‘intelligenti' le macchine del parco installato attraverso la raccolta di dati provenienti dalle macchine stesse.