Eventi

Microsoft si inventa il Digital Wine Tasting grazie al cloud

Microsoft, Ciacci Piccolomini D’Aragona e Si-Net per il primo Digital Wine Tasting. In occasione della settimana del Benvenuto Brunello 2020, la storica cantina toscana fa leva sull’innovazione tecnologica per presentare i nuovi Rosso di Montalcino DOC, Brunello di Montalcino DOCG Annata e Brunello di Montalcino DOCG Pianrosso.

Grazie alla piattaforma di collaborazione, messaggistica e video-conferencing Microsoft Teams e alla partnership tra Microsoft e Si-Net, Ciacci Piccolomini D’Aragona ha ripensato i propri modelli di produttività e business per inaugurare un nuovo modo di comunicare e interagire con clienti e wine lovers di tutto il mondo.

microsoft medio oriente

Una degustazione live dalla cantina toscana che mette in luce le caratteristiche organolettiche dei nuovi vini, tramite la tecnologia Microsoft e alla consulenza strategica di Si-Net. Il Digital Wine Tasting si pone dunque come nuova modalità per ingaggiare clienti attuali e prospect, abbattendo le barriere geografiche e ottimizzando tempi e costi legati alle trasferte.

Ed è proprio l’estero la fonte dell’80% del fatturato dell’azienda vitivinicola, di cui il 30% proviene dal mercato statunitense. Dunque, grazie all’utilizzo estensivo di Teams sarà più facile raggiungere gli stakeholder in tutto il mondo e agevolare degustazioni e scambi di opinioni sui prodotti.

Il progetto ha preso forma grazie alla stretta collaborazione tra Microsoft e Si-Net, che dimostra il costante impegno di Microsoft per promuovere l’innovazione delle PMI italiane attraverso un ecosistema di oltre 10 mila partner sul territorio.

Una piccola innovazione che se applicata su scala più ampia, può contribuire alla competitività della filiera per merito di dialoghi più agevoli e condivisione di informazioni ovunque e in qualunque momento tra colleghi e operatori del settore, anche in vigna, in cantina e presso fiere enogastronomiche.

«In Microsoft e Si-Net abbiamo trovato i partner ideali per il nostro percorso d’innovazione e la scalabilità del cloud rappresenta un valido alleato a supporto di una crescita flessibile. In un mercato in cui il contatto diretto tra le persone è l’elemento essenziale per la compravendita, il Cloud Computing ci aiuta a essere pronti e reattivi, a gestire meglio informazioni e documenti» ha detto Paolo Bianchini, Comproprietario di Ciacci Piccolomini D’Aragona.

«Nel nostro impegno per guidare le PMI verso la trasformazione digitale gioca un ruolo chiave l’ecosistema di Partner, che vanta una presenza capillare sul territorio ed expertise qualificate in risposta alle esigenze di diversi settori verticali» è stato il commento di Luba Manolova, Direttore della divisione Microsoft 365 di Microsoft Italia.