IT Pro

Red Hat unisce Kubernetes con il Cloud

Red Hat ha annunciato la disponibilità della più recente versione di Red Hat Cloud Suite, il cui obiettivo è di  permettere alle aziende di realizzare facilmente applicazioni cloud-native, implementarle e gestirle in modo univoco, in modo da favorire la modernizzazione senza sacrificare gli investimenti fatti nelle infrastruttura esistenti.

Lanciata ad aprile 2016, Red Hat Cloud Suite è una piattaforma pronta per essere installata atta a favorire la trasformazione digitale di un’azienda.

Elemento chiave del processo sono i Linux container. Basata sulla principale piattaforma enterprise Linux del mercato, la Suite, ha illustrato Red Hat, favorisce la digital transformation e l’adozione dei Linux container associando Red Hat OpenShift Container Platform con l’infrastruttura Red Hat OpenStack Platform e la Red Hat Virtualization.

Tra gli elementi salienti della nuova release di Red Hat Cloud Suite:

  • Enterprise-grade Kubernetes: Come componente di Red Hat Cloud Suite, Red Hat OpenShift Container Platform fornisce una piattaforma container basata su Kubernetes che supporta la creazione di applicazioni cloud-native di nuova generazione.
  • Red Hat CloudForms con automazione Ansible: L’integrazione di Ansible con Red Hat CloudForms ne semplifica l’implementazione e aumenta la profondità dell’automazione in azienda.
  • Virtualizzazione: Permette di implementare un “thin” hypervisor di default o di aggiungere software e servizi per indirizzare necessità specifiche.

Linux container rappresenta un percorso verso la digital transformation e, se associate a tecnologie hybrid cloud come OpenStack, offre una risposta end-to-end su come abbracciare il future dell’IT senza sacrificare l’oggi. Red Hat Cloud Suite fornisce le tecnologie per realizzare questa trasformazione salvaguardando gli investimenti IT esistenti, dalla più completa piattaforma Kubernetes in Red Hat OpenShift Container Platform fino alla virtualizzazione open source di Red Hat Virtualization, il tutto in un’unica soluzione“, ha commentato Lars Herrmann, general manager, Integrated Solutions, Red Hat.