Reseller

IoT: una opportunità per l’azienda e il Cio

Pagina 3: IoT: una opportunità per l’azienda e il Cio

IoT: una opportunità per l'azienda e il Cio

La conferenza è stata anche l'occasione per Fabio Rizzotto, Senior Research and Consulting Director Idc Italia, che ha presentato i risultati di una ricerca realizzata per conto di Sap presso 200 grandi aziende internazionali (una quarantina quelle italiane) sull'impatto dell'Internet of Things.

"La ricerca – ha spiegato – ha confermato l'interesse a cavalcare il digitale, con modelli il più delle volte personalizzati in quanto non esiste una ricetta unica. Il fenomeno interessa anche le grandi aziende italiane: nell'ultimo anno il 70% di loro ha in qualche modo rivisto gli assetti organizzativi nell'ottica del digitale ma il più resta ovviamente da fare".

 

sap forum

 

Un uso veramente utile dei dati raccolti ed elaborati utilizzando il metodo dell'Internet of Things inizia solo adesso. Il suo livello di adozione tra le organizzazioni europee è tuttora molto basso, tranne che in pochissimi casi. Si parla a questo riguardo di 3a Piattaforma per indicare l'era dominata da coud, mobile, big data e social network. Qui le imprese europee sono in ritardo rispetto a quelle americane perché la maggior parte tende ad avere un approccio "wait and see" verso la implementazione delle nuove tecnologie. Un atteggiamento, sottolinea la ricerca, da modificare quanto prima in quanto dette tecnologie saranno quelle che definiranno il nuovo standard del vantaggio competitivo. Proprio per questa ragione esse devono assumere i rischi appropriati e avviare la loro implementazione.

In questo scenario, sottolinea Idc, una delle tecnologie chiave da considerare per la costruzione di una visione organizzativa di lungo termine in ottica di digital transformation  è proprio quella dell'IoT per le sue molteplici e rilevanti implicazioni sulla operatività aziendale. Come prima detto non esiste una ricetta per tutte le situazioni. Occorrono degli approcci per mercati verticalizzati. La ricerca ne considera quattro: automotive, meccanica e componentistica, trasporti ed energia.

Ma come l'IoT può generare benefici? La ricerca indica come esempio il caso della Predictive Maintenance che in molti casi, puntualizza, rappresenta il Santo Graal di come sia possibile trasformare modelli di business e interi comparti industriali. Per i benefici ricavabili internamente (maggiore efficienza, migliore operatività, quindi minori costi e fermi produzione) e esternamente (miglioramenti delle customer satisfaction, cella loyalty del cliente e dell'immagine).

Infine un aspetto non trascurabile della rilevanza della IoT interessa il Cio: questa tecnologia rappresenta una formidabile arma nelle sue mani per assumere la ownership della business transformation. Le altre funzioni aziendali potenzialmente interessate a partecipare al gioco come il product development e la ricerca, riconosce Idc, sono tuttora molto indietro.