Reseller

Toshiba punta sui client B2B pensando a nuove soluzioni

Riconquistare la fiducia identificando e correggendo le cause degli errori. Creare una governance più robusta e semplificando la struttura aziendale. Questa la strategia messa in pratica da Toshiba per la divisione pc, oggi diventata una sussidiaria focalizzata sul mercato B2B, dopo essere uscita dal settore consumer per concentrarsi su settori più redditizi e sostenibili.

Massimo Arioli, Head B2B Sales & Marketing in Italia
Massimo Arioli, Head B2B Sales & Marketing in Italia

Queste le linee guida che ripoteranno al profitto già quest'anno e poi alla crescita nel 2020, la nuova Toshiba Client Solutions, come spiega Massimo Arioli, Head B2B Sales & Marketing per l'Italia (country parte della region Europea che gestisce anche Africa e Medio oriente).

Quindi più valore e meno volumi, per una Toshiba che guarda con interesse al futuro dei client mobili che va ben oltre i pc per abbracciare la miriade di dispositivi per il mercato dell'Internet delle Cose.

Si amplieranno, quindi, le possibilità per i partner di canale, che al momento non cambiano (attualmente i distributori restano Esprinet, Ingram Micro, Computer Gross e Tech Data), ma che potranno beneficiare di una propensione alla customizzazione delle soluzioni e, in prospettiva, di un ingresso nel mondo IoT.

Una prospettiva neanche tanto remota, considerando che in Asia ci sono soluzioni già in vendita. In Italia, si ricomincia con le nuove linee Zero Client e i modelli Portégé X20W-D, Portégé X30 e Tecra X40, di cui abbiamo pubblicato un'anteprima a marzo.

Tagliati i rami secchi, impostata una struttura di reporting chiara e coerente, la nuova società (Arioli avverte un'aria da startup, ma "con trent'anni di esperienza", sottolinea) si è dotata di maggiore agilità per prendere decisioni più rapidamente e per focalizzarsi: il 100% della ricerca e sviluppo, del controllo qualità e dell'assistenza ai clienti è dedicato alla nuova proposta di valore.

Chiusi gli accordi con le terze parti, la produzione e tutta la supply chain sono interamente gestite da Toshiba, che assicura alti standard qualitativi, mantenendo la garanzia "totale", che prevede, in caso di guasto di un dispositivo durante il primo anno di utilizzo, la riparazione gratuita e il rimborso dell'intero importo d'acquisto.

Previsti incentivi per la rottamazione, con ritiro gratuito dell'usato e riconoscimento economico per gli eventuali materiali riciclabili.