Reseller

TrekStor investe in mobility

Braccio produttivo in Cina. Cuore progettuale in Germania, Paese in cui vengono seguiti anche lo sviluppo e il controllo sugli standard qualitativi dei prodotti, distribuiti in oltre 30 country al mondo, Italia inclusa. Si presenta così l'organizzazione della tedesca TrekStor, fondata in Assia nel 2001 per produrre lettori MP3, movie-player, chiavette Usb e dispositivi esterni per lo storage Hdd. 

"A queste prime linee d'offerta – ha precisato Alessio Rossi, direttore commerciale di TrekStor Italia – abbiamo affiancato negli ultimi due anni lo sviluppo di eBook Reader, ormai di notevole successo, tanto da essere diventati uno dei top seller mondiali in quest'ambito di mercato. Parallelamente, nell'autunno del 2012, abbiamo iniziato la commercializzazione di tablet, lanciando nuove linee di prodotti multimediali e mobile".

L'apprezzamento generale di questi due ultimi filoni d'offerta è testimoniato dal traino che ormai esercitano sui risultati economici del vendor (anche a livello italiano), che proprio per questo ha deciso di ampliare le gamme disponibili. "Per quanto riguarda i tablet – ha proseguito Rossi -, dopo una prima fase di startup segnata dal lancio di prodotti entry level, la serie SurfTab Ventos verrà completata da prodotti sempre più potenti e affidabili, con integrati processori dual e quad core di ultima generazione Nvidia Tegra, in grado di gestire al meglio ogni applicazione multimediale o il più impegnativo dei giochi". 

Alessio Rossi – direttore commerciale di TrekStor Italia

Un significativo sviluppo ha poi avuto tutta la gamma degli eBook reader TrekStor, realizzati con la nuova tecnologia digital ink, un inchiostro digitale che permette una visualizzazione ancora più vicina al libro stampato di quanto non lo faccia un display Tft. L'eBook reader Pyrus è stato il primo dispositivo TrekStor basato su questa tecnologia, seguito dal modello Pyrus Mini, il più piccolo eBook Reader attualmente in commercio con un display da 4,3 pollici.

Ma Trekstor ha in cantiere ulteriori novità in questo segmento. A breve, infatti, verrà presentato un modello da 8 pollici. "Questi ampliamenti di gamma – ha sottolineato il direttore commerciale – ci consentono di offrire i prodotti, oltre che attraverso i classici canali Gdo/Gds, anche tramite realtà prima a noi sconosciute, come quelle dell’editoria e dei gestori telefonici. Attualmente siamo già entrati in attività con prestigiose catene di libri, come Feltrinelli, mentre siamo in contatto con i maggiori provider della telefonia italiana".

Tutto ciò darà ulteriore impulso a un business che negli ultimi anni è stato sempre in crescita, arrivando nel 2012 a un incremento locale addirittura del 30% sul 2011 per fatturato complessivo di 10 milioni di euro. E vista l'interconnessione dei tanti prodotti commercializzati, TrekStor non si sta facendo sfuggire neanche l'occasione di nuove iniziative marketing per spingere il proprio business e quello del suo canale. Ultimamente, per esempio, è stata lanciata una promozione in base alla quale i tablet sono offerti in abbinamento ai Portable WLan HotSpot 2 (piccoli router per il WiFi mobile) che consentono ovunque la connessione in 3G, con le Sim di qualsiasi provider, garantendo a tutti un'assoluta libertà.