Manager

Videosorveglianza e sicurezza con MAXPRO NVR

Honeywell ha ampliato la propria offerta di soluzioni di videosorveglianza IP MAXPRO apportando numerosi sviluppi alla gamma dei videoregistratori di rete (NVR).

Le novità più importanti riguardano il supporto alle telecamere basate sul nuovo protocollo ONVIF Profile S e telecamere a 360 gradi, nonché l'introduzione di funzionalità di virtualizzazione e rilevamento intelligente di motion video (VMD), che ora sono parte integrante dell'ultima release di MAXPRO NVR 2.5.

La gamma di soluzioni per la videosorveglianza

Il supporto alle telecamere basate sul protocollo ONVIF Profile S permette di personalizzare più facilmente i sistemi di sorveglianza dopo l'integrazione di un videoregistratore di rete MAXPRO NVR con telecamere di rete IP per ONVIF di Honeywell o di altri produttori. Le nuove telecamere sono disponibili nelle configurazioni dome e box con diverse risoluzioni – 720p, 720p WDR e 1080p – e in due nuovi formati: bullet e minidome a infrarossi IP. 

Altro elemento saliente è lo Smart video motion detection. La tecnologia utilizzata filtra il rumore di fondo, incluse le ombre e gli spostamenti della vegetazione, per ridurre il numero di falsi allarmi. Ciò consente agli utenti, ha evidenziato la società, di automatizzare il sistema di videosorveglianza per acquisire le sequenze quando viene riconosciuto un oggetto predefinito che entra o esce dal campo visivo. 

 Per gli utenti che desiderano continuare a utilizzare le loro apparecchiature hardware, MAXPRO NVR 2.5 è proposto anche in versione esclusivamente software. Attualmente il supporto alla virtualizzazione è disponibile a partire da VMware ESXi 4.0. A breve è previsto anche il supporto per Microsoft Hyper-V. 

 La gamma MAXPRO NVR è disponibile in due soluzioni box a 8 o 32 canali: Express Edition (XE) e Standard Edition (SE), insieme alla versione solo software da 4 – 32 canali.