Eventi

A Shibuya una mostra dedicata all’abbigliamento femminile tradizionale giapponese

Per celebrare l’avvento del suo 80° anniversario dalla sua fondazione, l’Associazione Culturale Tintura e Tessitura di Kyoto collaborerà con il Bunka Gakuen Costume Museum di Shibuya, che ha alle spalle una lunga storia di esposizione di indumenti di importazione tradizionale da una moltitudine di culture diverse, per allestire una mostra dedicata a uno dei pezzi più importanti, storicamente e tradizionalmente, dell’abbigliamento femminile giapponese, ovvero il kimono e alle tecniche di tintura dei tessuti dal periodo Kofun, dal 300 al 538 d.C. circa, fino all’epoca contemporanea. Vediamo più nel dettaglio.

1500 anni di uso del kimono

La mostra ha un significato speciale per l’Associazione Culturale Tintura e Tessitura di Kyoto. Dagli anni ’30 agli anni ’50 la stessa associazione teneva sfilate di abiti tradizionali femminili realizzati con varie tecniche di tintura dei kimono, un evento importante e culturalmente significativo chiamato Senshoku Matsuri, letteralmente “Festival della Tintura e della Tessitura”. Sebbene questo festival non si tenga più oggi, la mostra di Shibuya, in un certo senso, fa rivivere temporaneamente quella che una volta era una celebrazione annuale nella vecchia capitale del Giappone.

Generica Giappone

Questi alcuni esempi di kimono mostrati:

Questo kimono risale al periodo Nara (dal 710 al 794 d.C.):

kimono

Qui sotto un kimono del periodo Muromachi (dal 1336 al 1573):

kimono

E infine questo kimono risale al periodo Edo (dal 1603 al 1867):

kimono

La mostra sarà distribuita su due piani del Bunka Gakuen Costume Museum. Il secondo piano ospiterà abiti ricreati nel periodo Kofun fino al periodo Meiji (1868-1912). I kimoni saranno posizionati su manichini in modo che i visitatori possano osservare l’evoluzione dell’abbigliamento femminile nel corso delle epoche mentre camminano tranquillamente attraverso la mostra.

Nel primo piano, invece, i frequentatori del museo potranno osservare i kimono della collezione del Bunka Gakuen Costume Museum, con pezzi autentici del periodo Meiji e kimono realizzati in anni più recenti.

kimono

Infine la mostra offrirà anche una serie di conferenze e workshop in giapponese sulle tecniche di cucitura e tintura del kimono, a cui ci si può iscrivere qui.

La mostra sarà allestita dal 15 luglio al 28 settembre. I biglietti normali costano 500 yen (3,80 euro) mentre gli studenti universitari e delle scuole superiori pagano 300 yen (2,28 euro) e gli studenti delle scuole medie ed elementari 200 yen (1,52 euro). Le persone con una disabilità fisica e un accompagnatore entrano gratuitamente. Come misura preventiva anti COVID-19, i visitatori potrebbero essere scaglionati all’ingresso.

Appassionati di Giappone? Comprate La vita giapponese illustrata disponibile su Amazon