Cinema e Serie TV

BELLE di Mamoru Hosoda riceve una standing ovation di 14 minuti dopo la sua uscita al festival di Cannes

BELLE (Ryu to Sobakasu no Hime, letteralmente: La principessa lentigginosa e il drago), nono film diretto da uno dei più grandi registi contemporanei, Mamoru Hosoda (Mirai, The Boy and the Beast, Wolf Children, Summer War e La ragazza che saltava nel tempo) e forse il suo film più ambizioso, che lui stesso descrive come “quello che aspettavo di fare”, ha ricevuto una standing ovation di 14 minuti dopo la sua uscita al festival di Cannes. Si unisce quindi a The Paperboy e Il labirinto del fauno come film che ha ricevuto la più lunga standing ovation nella storia del festival.

BELLE

BELLE: l’ultimo capolavoro di Mamoru Hosoda

BELLE è uscito il 15 luglio durante il festival e attualmente è disponibile in Giappone, mentre in Italia arriverà a data ancora da definirsi grazie ad Anime Factory, etichetta di proprietà di Koch Media, in collaborazione con Wonder Pictures.

BELLE

Secondo quanto riportato da The Hollywood Reporter, Collider e Time Out tutti hanno lodato il nuovo film d’animazione per la sua complessità emotiva e l’animazione. In particolare BELLE viene descritto come un’esperienza coinvolgente per chiunque voglia provare gli anime.

Online, gli utenti hanno paragonato la lunghezza della standing ovation di BELLE ad altri lungometraggi, quali C’era una volta a… Hollywood e A proposito di Davis e il risultato ha dell’incredibile: nessun film aveva mai ottenuto una standing ovation di ben 14 minuti.

festival di Cannes

Il regista Mamoru Hosoda ha mostrato il suo apprezzamento per l’amore e il sostegno ricevuto dal suo film, stringendo la mano al pubblico che ha visto il suo lavoro.

Qui sotto potete vedere il video girato al festival:

BELLE: la trama

Come in tutto il lavoro di Hosoda, anche in BELLE la famiglia è al centro del dramma della vita reale e la fonte dei culmini emotivi dei suoi film, come l’indimenticabile finale di Wolf Children in cui una madre lascia andare suo figlio.

L’ambientazione di BELLE si alterna tra una piccola città tranquilla dove vive la sua eroina, dolorosamente insicura, e un mondo futuro eccitante e selvaggiamente fantasioso che toglie il respiro con la sua bellezza. Sfortunatamente, questo incantevole universo virtuale è solo una chimera di Internet dove le persone si rifugiano in avatar idealizzati per sfuggire al dolore del mondo reale.

BELLE

Questa la sinossi ufficiale:

Suzu, una liceale di 17 anni, vive nelle campagne della Prefettura di Kochi con il padre, dopo aver perso la madre in giovane età. La prematura perdita ha fatto chiudere Suzu in sé stessa e l’ha allontanata dal padre e dalla cosa che più amava fare: cantare. Dopo aver capito che scrivere musica è il suo unico scopo nella vita, Suzu scopre un mondo virtuale noto come [U], dove assume il ruolo di Belle, un avatar che in poco tempo le permette di diventare una cantante di fama mondiale. All’improvviso una misteriosa creatura, un drago, appare davanti a lei e insieme, intraprendono un viaggio ricco di avventure, sfide e amore, alla ricerca della loro vera natura.

In attesa dell’uscita nei cinema italiani di BELLE recuperate il romanzo de La ragazza che saltava nel tempo disponibile su Amazon!