Cinema e Serie TV

Big Bang Theory: Jim Parsons racconta la sua vita dopo Sheldon

Dopo dodici stagioni, The Big Bang Theory, pluripremiata sitcom targata CBS in onda in Italia sulle reti Mediaset, giunge alla sua conclusione. Un nuovo capitolo si apre per Jim Parsons, interprete dell’iconico Sheldon Cooper, personaggio culto della serie, che ai microfoni di Variety racconta cosa significa separarsi dal personaggio che lo ha reso famoso al pubblico di tutto il mondo e rimettersi in gioco con nuove sfide nello showbiz.

Jim Parsons The Big Bang Theory

Ho spremuto fino all’ultima goccia la linfa vitale di quel personaggio”, confessa l’attore in merito a Sheldon, “e so per certo che qualcun altro avrebbe voluto volentieri continuare a farlo, forse anche più a lungo – magari non nel nostro show, ma in relazione al suo personaggio. Eppure per quanto mi riguarda, penso che avessimo davvero preso tutto ciò che Sheldone avesse da offrirci”, conclude. E probabilmente gli autori di The Big Bang Theory devono aver pensato lo stesso, se hanno pensato di scrivere un prequel incentrato sull’infanzia e la formazione del piccolo Cooper intitolato Young Sheldon, interpretato dal giovane e prodigioso Ian Armitage.

Parsons inoltre spiega come nel lasso di tempo in cui la serie è andata in onda, la società si sia evoluta, permettendogli di vivere apertamente la propria omosessualità: “Inizialmente, quando mi trasferii a New York, cercavo sempre di evitare parate come il gay pride o luoghi troppo affollati, temevo che se qualcosa fosse venuto alla luce, non avrei più lavorato”, le cose sono sensibilmente cambiate nel 2012, quando ha finalmente fatto coming out: “Una volta preso il coraggio di uscire allo scoperto, ho iniziato a rivendicare la mia libertà con orgoglio, entusiasmo ed una sana rabbia! Se hai problemi coi gay, beh, allora hai problemi anche con me!”

Ora che l’attore ha separato la sua strada da quella di Sheldon, ed è felicemente sposato con il produttore esecutivo Todd Spiewak, con cui in precedenza è stato fidanzato per più di quattordici anni, è pronto a scollarsi dall’immagine del nevrotico Dr. Cooper per abbracciare nuove sfide attoriali che lo coinvolgano attivamente anche sul piano sociale.  Da questa esigenza nasce Special, la serie Netflix prodotta proprio dal marito per Warner Bros. e scritta da Ryan O’Connell, che racconta della vita amorosa di un uomo gay con una paralisi cerebrale; un dramedy che sa rendersi fresco nella leggerezza con cui racconterà i risvolti sentimentali, mostrando il giusto dualismo tra dramma e commedia, sperimentato proprio dalla coppia, come rivela Parsons stesso: “Lui ed io proveniamo da esperienze molto diverse, quindi è frequente capiti di non vedere le cose allo stesso modo… eppure in profondità, riusciamo a trovare un punto d’incontro, una connessione. Un po’ come il processo di ricerca di una propria comunità di appartenenza in cui sentirsi accettati e di cui andare orgogliosi.”

L’ultima stagione di The Big Bang Theory è disponibile su Mediaset Infinity, Special arriverà su Netflix il prossimo anno.

 

Recupera le prime dieci stagione in DVD di The Big Bang Theory, in uno speciale cofanetto da collezione su Amazon!