Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

D23: Matt Groening parla dei Simpsons

Nel panel sulla nuova stagione dei Simpsons Matt Groening ha approfittato per raccontare un po' del rapporto tra i Simpsons e la Walt Disney.

Tra gli eventi che abbiamo seguito durante questa D23 Expo c’è stato anche il panel sui Simpsons.
I Simpsons sono una delle serie più longeve della tv moderna e con l’acquisizione di Fox da parte di Disney, anche questa serie è entrata a far parte dello sterminato catalogo in possesso della major.

Attorno a questa presentazione si era quindi creato un discreto interesse, anche grazie alla presenza sul palco del loro creatore Matt Groening e del produttore esecutivo Al Jean. La lista completa dei relatori comprendeva anche Mike B. Anderson, Matt Selman – rispettivamente regista e sceneggiatore – e le doppiatrici Nancy Cartwright (Bart) e Yeardley Smith (Lisa).
Gli ospiti hanno approfittato così di questo incontro per mostrare alcune clip della nuova stagione e rispondere a qualche domanda dei fan.

Matt Groening ha cominciato raccontando del suo sogno di diventare animatore e di come questo era motivo di discussione con il padre, che non desiderava questo futuro per il figlio, poiché si trattava di un lavoro molto duro. Ironicamente Groening non solo è riuscito ad avverare il suo sogno di bambino, ma è diventato anche il creatore dello show di animazione che è stato in grado di entrare a far parte dell’immaginario collettivo mainstream.
Groening ha poi continuato raccontando di quanto alcune scene iconiche della serie siano ispirate a dei suoi ricordi della Disney. La celebre sequenza di apertura dei Simpson è infatti una sua personale interpretazione della sigla degli anni ‘50 del Mickey Mouse Club.
I Simpsons però sono soprattutto conosciuti per i riferimenti ironici e irriverenti verso la Disney, così durante la conferenza gli autori hanno reso omaggio a tutte queste scene mostrando un montaggio che le raccoglieva.

Al di là di tutte le critiche mosse nel suo show alla macchina che è la Walt Disney Company, Groening ha sempre riconosciuto la potenza e l’eleganza del design di Topolino. Il genio di Walt Disney è stato in grado di rendere immortale un segno sintetico come tre cerchi. Questo elemento è quello che ha ispirato la ricerca estetica che ha poi portato l’autore dei Simpsons a elaborare il segno iconico dei suoi personaggi.
Parlando invece della nuova stagione dello show, il regista ha raccontato che il nuovo episodio della serie Treehouse of Horror (gli special a tema Halloween) sarà davvero speciale perché oltre ad essere l’episodio numero 666, sarà trasmesso per il Ringraziamento e omaggerà la serie Netflix Stranger Things.

Che ne dite di questo set di 4 sottobicchieri che non sfigurerebbero nel locale di Moe? Li trovate a questo link di Amazon.