Action Figure

Hasbro Peter Parker, Marvel Comics Spider-Man: la recensione


Hasbro Peter Parker Marvel Comics Spider-man
Produttore
Hasbro
Serie
Marvel comics Spider-man
Tipologia
Action Figure
Altezza
6 pollici

Hasbro Peter Parker è solo l’ultima action figure, parlando in senso temporale, dedicata all’universo Marvel Comics Spider-Man. Ma di chi, precisamente, ci stiamo interessando?

In Civil War, Tony “I am Iron-Man” Stark chiama in suo soccorso un personaggio unico nel suo genere, uno dei pochi a essere riuscito a strappare lo scudo a Captain America con una classe attualmente inarrivata. Questo personaggio è Spiderman (anche se in originale è Spider-Man, col trattino) l’alter-ego mascherato di Peter Parker, un ragazzo come tanti, magari un po’ “sfigato” ma capace di cose enormi perché, come disse una volta Zio Ben, “Da un grande potere derivano grandi responsabilità”.

Il personaggio

Hasbro Peter Parker Marvel Comics Spider-man

Peter Parker nasce dalla mente di Stan Lee e dalle matite di Steve Ditko nel lontano 1962, in piena Silver Age (il periodo seguente a quello dei primi supereroi cartacei), e porta una ventata nuova in questo mondo. Sarà per l’età di Peter, sarà per il fatto che i suoi poteri derivino dal morso di un ragno radioattivo, sarà per quella sua aria da “bravo ragazzo per niente figo” o per il fatto di venire cresciuto dagli zii dopo che i genitori muoiono in un incidente aereo, ma lui e Spiderman fanno subito tendenza soprattutto tra i giovani.

La sua gavetta, senza alcun mentore, ne fa un outsider nel mondo dei giovani supereroi finora relegati al ruolo di spalle e lo porta a passare da timido e impacciato studente del Queens, appassionato di fotografia, a reporter per il Daily Bugle, a insegnante alle superiori fino a diventare, negli anni 2000, un apprezzato fotografo freelance. Nel 2010 viene inserito negli Avengers e, dopo aver spaziato in più universi, è ormai uno dei supereroi più riconosciuti al mondo.


Bimbo ragno? Non ancora!

Peter Parker, inserito nella serie Hasbro Marvel Comics Spider-man, è un fotografo e, come tale, non si separa mai dalla sua fidata fotocamera, in questo caso un’analogica a rullino (per i più giovani qualcosa che difficilmente vedrete ancora in commercio). Con questa cattura immagini splendide dei successi di Spiderman (facile quando sei la stessa persona, vero?) per venderli a Jonah Jameson, caporedattore del Daily Bugle.

Il suo ruolo di fotoreporter lo porta a testimoniare agli eventi più importanti di New York anche se, spesso, il suo abbigliamento prevalentemente casual (nel senso di casuale purtroppo per Peter) lo mette a disagio. Ma questa sua insicurezza estetica scompare quando c’è da salvare qualcuno a colpi di ragnatela.

L’action figure

Una volta aperta la scatola di Hasbro Peter Parker (purtroppo per i collezionisti di scatole la distruzione della stessa è certa al 99,9%) ci si trova di fronte a…Peter Parker, lo stesso ragazzo che ha affascinato migliaia di teen-agers nel corso degli ultimi 50 anni. Non in carne e ossa, ovviamente, ma in ABS, plastica e macchina fotografica.

Giubbotto di pelle, camicia azzurra, occhiali da sole, blue jeans e scarpe da ginnastica, ecco come si presenta Hasbro Peter Parker; il corpo è quello di un ragazzo che sta diventando uomo ma la mobilità è quella di un atleta. Proprio quest’ultima è stata portata all’interno della figure da Hasbro e ne fa una delle migliori in fatto di posabilità.

Il risultato è robusto, grazie all’integrazione della tecnologia Hasbro Pinless all’interno delle forme di questa figure, e i 30 snodi che lo compongono gli permettono di superare senza alcun problema lo stress del loto e di tante altre pose tra cui alcune tipiche di Spiderman.

Le posizioni sono mantenute fermamente dai materiali utilizzati e, dopo qualche momento di pazienza, si potrà riuscire a trovare l’equilibrio perfetto per far rientrare Hasbro Peter Parker all’interno di diorami con, magari, gli altri personaggi o i villain della serie. Inclusi nella confezione troviamo poi una macchina fotografica e una seconda testa accessoria che mostra le due identità di Peter che, in momenti particolari, ricorre ai suoi sensi di ragno per evitare i pericoli.

Scultura

Parlando di forme, volumi e panneggi Hasbro Peter Parker, Marvel Comics Spider-man non ha nulla da invidiare alle altre produzioni di Hasbro. Trattandosi di un modello vestito in modo sportivo le forme del corpo sono nascoste ma possiamo comunque notare un grande equilibrio e una buona integrazione tra gli oggetti, gli accessori e le richieste di mobilità tipiche di un supereroe di questo tipo. Partendo dai piedi troviamo un paio di sneakers che assicurano una buona stabilità generale e salendo notiamo un paio di jeans caratterizzati da un panneggio molto naturale.

La camicia è nascosta da un giubbotto di pelle tipico dei giovani degli anni ’70 molto bello che, allo stesso tempo, rappresenta uno dei punti meno riusciti dell’insieme, soprattutto all’altezza delle spalle. Le maniche, infatti, sono staccate dal corpo (per ovvi motivi di mobilità) e lasciano intravedere l’innesto sul tronco, coperto dalla camicia azzurra.

Le maniche sono comunque ben realizzate e dettagliate. Appena sopra le spalle troviamo la testa, che mostra i lineamenti di un giovane uomo (decisi e snelli) con una folta capigliatura ingellata molto simile a quella dei bulli nei film di James Dean. Sugli occhi troviamo invece il secondo particolare meno riuscito della figure: gli occhiali. Tondi, spessi e colorati di bianco non possono essere rimossi senza rovinare la testa e non sembrano appartenere al periodo storico a cui appartiene Peter.

Posabilità

Quando si parla di pose nel mondo dei supereroi nessuno ne ha di più iconiche e particolari di Spider-Man…forse Deadpool, ma qui intendiamo pose pubblicabili e conformi al comune senso del pudore, non sfrontate e “particolari”. Gli snodi lavorano bene e assicurano ad Hasbro Peter Parker un gran numero di mosse che, oltre a quelle tipiche di Spiderman, coprono la maggior parte di quelle che ciascuno di noi assume fotografando, correndo o vivendo la propria vita. La resistenza dei materiali è ottima e, una volta assunta la posizione, la mantiene senza alcun problema.

Extra

Inserito nella wave dedicata a Spider-man, Hasbro Peter Parker dispone di due parti accessorie: fotocamera e testa “sensi di ragno”. La prima è la replica di una fotocamera analogica anni ’70 con flash montato nella parte superiore, la seconda una testa di ricambio che ci permette di visualizzare gli effetti dei sensi di ragno che avvisano Peter di un imminente pericolo. La fotocamera è ben realizzata, ma avremmo preferito avesse avuto una cinghia o qualcosa per farla indossare alla nostra figure. Ottima invece la testa.

Conclusioni

Hasbro Peter Parker della serie Marvel Comics Spider-Man è una action figure ben curata e realizzata, al solito, in maniera eccellente da Hasbro. Ci mostra un Peter Parker nei panni dell’impacciato fotoreporter a caccia di immagini di Spiderman e viene corredato da una fotocamera (giustamente analogica) e da una seconda testa aggiuntiva che ci permetterà di ambientare al meglio il nostro personaggio nella nostra collezione.

Hasbro Peter Parker Marvel Comics Spider-man

La reale identità di un supereroe è sacra e Hasbro Peter Parker non sfugge a questa regola. La figure realizzata da Hasbro per celebrare il ragazzo all'interno del costume di Spiderman è realizzata in modo eccellente e solo per la testa aggiuntiva si capisce a chi è dedicata.

Pro

  • Posabilità
  • Materiali robusti
  • Testa aggiuntiva e fotocamera

Contro

  • Nulla degno di nota