Libri e Fumetti

Keyforge – Racconti del Crogiolo, recensione

Preparatevi ad un avventuroso viaggio su un incredibile pianeta artificiale abitato da numerose e fantastiche razze, il Crogiolo, grazie a Keyforge – Racconti del Crogiolo, antologia science-fantasy basata su KeyForge, gioco di carte di Richard Garfield, lo stesso autore di Magic the Gathering.

I nove avventurosi racconti di questa antologia vi porteranno in un reame fantastico dove scienza e magia si incontrano (e scontrano) assieme ai conflitti delle numerose specie e culture perennemente in lotta per l’Æmber e il suo controllo ma non solo! L’antologia è a cura di Charlotte Llewelyn-Wells, ed è stata portata in Italia nonché distribuita da Asmodee Italia.

Keyforge

A proposito dei Keyforge 

KeyForge è un Unique Deck Game del 2018, ideato da Richard Garfield e pubblicato dalla Fantasy Flight (la versione italiana è distribuita da Asmodee). Nel gioco (per due giocatori) ogni giocatore riveste il ruolo di un Arconte e guida le proprie forze contro un Arconte avversario, combattendo per essere il primo dei due ad aprire una Cripta segreta sul Crogiolo. Chiaramente l’avversario ci affronta con lo stesso scopo, ma forze differenti.

Keyforge Mondi in Collisione

Il mazzo di un giocatore rappresenta una squadra che tenta di accumulare gli Æmber e forgiare delle chiavi, necessarie all’apertura della Cripta. Il primo Arconte le cui forze recuperano abbastanza Æmber per forgiare con successo le 3 chiavi, apre la Cripta e vince la partita.

La caratteristica speciale di KeyForge è di essere un Unique Deck Game: questo significa che non esistono due mazzi identici. Non è possibile comporre un mazzo, non esiste deckbuilding né nulla di assimilabile. Ciascun mazzo si trova già pronto e deve rimanere immodificato per essere giocato! Quando si dice che ogni mazzo esistente sia unico, è un’affermazione letterale!

A proposito del Crogiolo

Il Crogiolo è una creazione unica, contenente un po’ di tutto ciò che c’è nell’universo, un quadro con ogni genere di racconto per tutti i fan di science fiction e fantasy, con una vena di imprevista comicità.

Il Reame del Crogiolo infatti è decisamente complesso: possiamo immaginarlo come un bizzarro collage di terre e città provenienti da differenti mondi e forse realtà, definito da un disegno che si crede sia stato definito dagli Architetti, entità ancora più misteriose che hanno lasciato, all’interno della sua superficie, delle misteriose Cripte, sigillate e inespugnabili, salvo possedere le tre chiavi di Æmber necessarie ad aprirne la sua “serratura”.

Cosa impossibile agli abitanti del Crogiolo, ma non agli Arconti. Non è noto se queste potentissime entità esterne abbiano avuto un ruolo attivo o meno (assieme agli Architetti) nella definizione e formazione del Crogiolo, ma è noto che siano gli unici ad avere il potere di forgiare, partendo dall’Æmber, le chiavi necessarie ad aprire una cripta. Le battaglie tra Arconti sono quasi la quotidianità nel Crogiolo, e una parte dei suoi abitanti si sono stabilmente inseriti come seguito di queste creature, a fungere da soldati e combattenti nella battaglia per l’Æmber necessarie alla forgiatura delle tre chiavi.

KeyForge - L'era dell'ascensione -

Keyforge – Racconti del Crogiolo

Keyforge – Racconti del Crogiolo comprende nove racconti di nove differenti autori, tutti con un rispettabilissimo background nella narrativa fantastica e nel settore di giochi (da tavolo o di ruolo) e videogiochi. I racconti comprendono personaggi e situazioni che coinvolgono tutte le casate (o meglio, tutte le nove casate presentate fino a Mutazione di Massa, dato che gli Insondabili usciti con l’edizione Ondata Oscura non sono presenti in questa antologia).

Il Crogiolo è vasto, complesso e letteralmente costruito con “pezzi” di realtà molto diversi, e seguendo questa idea anche i racconti sono di stile molto diverso tra di loro. Ogni racconto ha ovviamente una messa a fuoco differente dagli altri riguardo alla complessità del Crogiolo.  

KeyForge - L'era dell'ascensione -

Ad esempio, “Utili Parassiti”, di M. K. Hutchins. Questo racconto si concentra su pochissimi personaggi e su un ambiente specifico e limitato. Leggiamo molte descrizioni e digressioni sull’ambiente, molte riflessioni e monologhi interiori del protagonista e delle sue (complesse) interazioni con gli altri personaggi presentati nella storia. Il focus di questo racconto è quello del legame tra il protagonista (un guaritore) e questi “utili parassiti”, che il lettore comprenderà poi correttamente leggendo il racconto. L’ambiente e i riferimenti sono quelli del Crogiolo e di KeyForge, ma anche un lettore completamente digiuno dell’ambientazione può seguire senza alcun problema questo tipo di narrazione.

Un diverso esempio è “L’Apprendista”, di Cath Lauria. Questo racconto ha un numero di personaggi lievemente maggiore rispetto al precedente, ma un ambiente decisamente più vario e soprattutto più interazioni attive e prolungate tra personaggi di ambienti (Casate!) differenti. Il racconto è decisamente più dinamico del precedente, non solo in termini di azione, e presenta molto bene delle dinamiche tipiche dei conflitti tra società e culture differenti del crogiolo.

Un ultimo esempio è “Criptomani”, di David Guymer. Questo racconto è decisamente “ricco” come contenuti, coinvolgendo moltissimi personaggi di ambienti (Casate) diversi, elementi di Storia del Crogiolo, lotte di fazione, ovviamente Æmber, e persino degli Arconti.  Un racconto estremamente dinamico, collocato non a caso come ultimo dell’antologia, dato che per seguire tutti gli elementi presentati è decisamente di supporto avere già un’idea di che cosa l’autore stia parlando, o si corre il rischio di restare temporaneamente spiazzati dalla moltitudine di dati e informazioni fornite.

Una nota interessante a proposito dell’antologia è che molti degli autori che hanno cooperato nella sua produzione vengono dalla narrativa degli universi della Games Workshop, quindi Warhammer Fantasy, Age of Sigmar e Warhammer 40K, oltre che naturalmente tutti i vari giochi di ruolo che sono stati pubblicati negli anni. Se siete già lettori di queste serie, riconoscerete lo stile di alcuni degli scrittori e scrittrici di questa antologia!

KeyForge - L'era dell'ascensione -

In Conclusione

Keyforge – Racconti del Crogiolo è un ottimo prodotto editoriale per gli appassionati di KeyForge e per tutti coloro che fossero interessati ad approfondire l’universo in cui l’omonimo gioco di carte è ambientato. I racconti coinvolgono, in gradi differenti, tutte le casate e i maggiormente noti punti di interesse del Crogiolo, senza mai essere banale. Il lettore che già conosce parte dell’ambientazione o abbia già giocato al gioco di carte si troverà subito a suo agio nella narrazione; differentemente un lettore totalmente digiuno potrebbe trovarsi spaesato in un paio di racconti che coinvolgono “troppi” elementi dell’universo tutti assieme, ma sono una minoranza dell’insieme. L’antologia è una brossura in B/N di quasi trecento pagine, con un ottimo rapporto dimensione e qualità/prezzo. 

Racconti del Crogiolo


I Racconti del Crogiolo è una stupenda antologia per gli appassionati di KeyForge, così come per chi vuole avere più informazioni sul mondo del gioco. I racconti non sono mai banali, e coinvolgono sia tematiche di gioco che riflessioni indipendenti dall'ambientazione o dalla componente "ludica" del titolo. Se già conoscete questo gioco, e volete approfondire la conoscenza del mondo, non fatevelo scappare.

Pro

  • Racconti di generi differenti, adatti a tutti
  • Perfetto per l'approfondimento dell'ambientazione del gioco di Keyforge
  • Stupende citazioni e riferimenti al gioco di carte

Contro

  • Alcuni racconti si apprezzano appieno conoscendo già le nozioni di base dell'ambientazione di Keyforge