Giochi di ruolo

Kids & Legends, la recensione: un gioco di ruolo per ragazzi e genitori

Kids & Legends, realizzato da Spritzgnack Game Factory e distribuito da Asmodee Italia, è un gioco di ruolo “carta e penna” pensato per partecipanti di giovane età, e relativi genitori, che non hanno mai giocato a un GdR o che hanno avuto qualche timore ad approcciarvisi.

Forte di un sistema di regole estremamente basico e semplice da apprendere, ma non per questo poco funzionale, Kids & Legends si presenta come un prodotto ideale per avvicinare al gioco di ruolo chi ne è sempre stato alla larga per le più disparate ragioni e grazie alla mole di materiale contenuto nella sua confezione saprà rendere davvero facile la vita di Master e giocatori.

Kids & Legends, uno sguardo alla confezione

La cosa che ci ha particolarmente colpito a prima vista di Kids & Legends è stata la grandezza e il peso della scatola e la mole di materiali in essa contenuti. Una volta aperta la confezione, infatti, siamo letteralmente stati sommersi da una considerevole quantità di schede, fascicoli, libri, carte e dadi.

Kids & Legends

Dopo aver dato una veloce occhiata al fascicolo “Inizia da qui, ci siamo immersi nel libro delle Mappe e in quello degli Eventi, per passare poi a dare una sbirciata all’altro libretto presente: quello delle Classi e che funge anche da compendio del regolamento oltre a creare le proprie avventure.

Ci sono poi subito saltati agli occhi i sedici dadi presenti, 8d6 e 8d8, e il mazzo composto da ben sessantotto carte a rappresentare equipaggiamento e tesori rinvenibili dai personaggio dei giocatori. Alcune fustelle composte da sei plance di gioco, novantacinque segnalini, assieme a una ventina di fascicoli dedicati alle altrettanti classi dei personaggi, alla trentina di schede di PNG e mostri e alle schede dei personaggi, completano il tutto e danno al prodotto una immagine di completezza raramente riscontrata in altri giochi simili.

Kids & Legends

Kids & Legends, imparare a giocare passo, passo

Un altro aspetto di Kids & Legends che ci ha ben impressionato è la possibilità per Master e giocatori di apprendere il regolamento un pezzettino alla volta, direttamente durante il gioco. Il fascicolo “Inizia qui”, di fatto un pieghevole in cartoncino, si rivolge direttamente al Master e attraverso di lui ai giocatori. Il Master, infatti, dovrà leggere ad alta voce alcune parti di testo che spiegano brevemente cos’è un gioco di ruolo e che propongono ai giocatori una situazione iniziale: sono ai loro posti su un autobus turistico durante una gita scolastica.

A questo punto, il fascicolo presenta a Master e giocatori le schede del personaggio e introduce le caratteristiche che avranno i loro alter ego: Forza, Agilità, Mente, Creatività. Ora avranno quindi a disposizione sette punti da distribuire tra queste caratteristiche, cercando di rappresentare se stessi, sebbene il fascicolo affermi che è possibile anche allontanarsi dalla realtà e creare un personaggio di fantasia.

Kids & Legends

A seconda dei punteggi assegnati nella caratteristica Agilità, dal più alto al più basso (con sistemi di spareggio in caso ci fossero punteggi uguali), il Master consegnerà ai giocatori una plancia colorata e una serie di segnalini. Il seguente ordine di colori rappresenterà anche l’ordine di iniziativa in gioco: azzurro, rosso, verde e giallo. Le plance, inoltre, sono dotate di due facce, una “esplorativa” e una “frenetica”, all’inizio del gioco si utilizzerà solo il lato Esplorativo, quello con disegnata sopra l’icona di un omino in movimento.

La plancia, sotto all’icona dell’omino, mostra anche uno spazio vuoto, su cui il giocatore che la possiede potrà posizionare uno dei segnalini che avrà a disposizione e che rappresentano le varie azioni che il proprio personaggio potrà intraprendere. Quindi, di fatto, in un turno di gioco ogni giocatore potrà svolgere al massimo due azioni: un’azione di movimento, quella indicata dall’omino prestampato, seguita da un’altra delle varie azioni possibili (Attacco/Azione fisica, Difesa, Magia, Utilizzo oggetti, Concentrazione).

Kids & Legends

Kids & Legends, il sistema di gioco

A questo punto, attraverso una situazione che si viene a creare sull’autobus su cui i personaggi stanno viaggiando, i giocatori potranno immediatamente mettere in pratica le procedure di iniziativa e prendere confidenza con le basi del sistema di gioco di Kids & Legends, ponendo in campo le proprie caratteristiche per portare a termine alcune azioni.

E per farlo, non dovranno far altro che creare una riserva di dadi a sei facce pari al valore della caratteristica che entra in gioco. Ogni dado avrà tre facce vuote e tre facce con un pallino nero, i pallini neri rappresentano i successi. Basterà ottenere una quantità di successi pari o superiore al valore di difficoltà dell’azione per riuscire a portarla a termine nel migliore dei modi, sebbene in alcune situazioni sarà possibile avere dei margini di successo (o non troppo insuccesso) anche ottenendo un numero di pallini inferiori al valore di difficoltà. Per le prove contrapposte, che rappresentano anche il modo in cui solitamente si risolvono i conflitti e i combattimenti, le due parti in gioco tireranno la propria riserva di dadi e chi avrà ottenuto più successi sarà il vincitore.

Kids & Legends

Più avanti nel gioco, poi, saranno introdotti anche i dadi vantaggio e i dadi svantaggio. Si tratta di due gruppi di dadi a otto facce che faranno sì che aumentino le probabilità di successo e di successo critico (dadi vantaggio) oppure che diminuiscano, con la probabilità di incappare anche in fallimenti critici (dadi svantaggio).

Kids & Legends, la campagna introduttiva

Con la spiegazione su come si utilizzano i dadi in Kids & Legends, il fascicolo “Inizia da qui” termina la sua funzione e suggerisce di proseguire il gioco passando alla campagna introduttiva, che continuerà a insegnare a Master e giocatori tutte le regole di questo gioco di ruolo, introducendole passo, passo.

Per intavolare la campagna introduttiva, il Master dovrà quindi prendere il Libro delle mappe e posarlo davanti a sé sul tavolo, in modo che resti aperto a formare una sorta di Schermo del Master. Essendo il Libro delle mappe rilegato con una spirale, il Master potrà girare pagina senza alcuna difficoltà, lasciando lo schermo in posizione. In questo modo, il Master avrà sempre dal suo lato la mappa relativa all’evento in corso, mentre i giocatori avranno sotto gli occhi un’illustrazione che raffigura l’ambiente in cui si trovano i personaggi o la situazione corrente.

Il Master dovrà prendere anche il Libro degli eventi, che conterrà la storia della campagna introduttiva, suddivisa appunto in eventi. Questa si svilupperà in maniera analoga a un librogame, con il Master che dovrà leggere e gestire l’evento in cui i giocatori si trovano e offrire quindi loro le varie possibilità di azione previste (di solito tre o quattro) che potranno intraprendere. Il Master dovrà quindi andare all’evento indicato dall’opzione scelta dai personaggi e così via.

La campagna, inoltre, è strutturata, come dicevamo, in modo da continuare a insegnare le regole di Kids & Legends, con dei box di testo che il Master dovrà leggere ai giocatori ogni qualvolta una nuova regola sarà introdotta da un evento, come ad esempio l’utilizzo della seconda faccia della plancia dei giocatori, il lato Frenetico, che consentirà ai personaggi di svolgere fino a quattro azioni, a condizione però di accumulare stress, cosa che andrà a limitare le azioni che potranno essere compiute nei turni immediatamente successivi.

Kids & Legends

Kids & Legends, al centro dell’avventura

Proseguendo la campagna introduttiva, i giocatori scopriranno quindi che la meta della loro gita scolastica è nientemeno che il CERN, dove potranno ammirare l’acceleratore di particelle. Qui, uno strano incidente catapulterà i personaggi in un bizzarro mondo fantasy tecnologico, dove si ritroveranno in dei corpi stranamente diversi dai propri, pur mantenendo la consapevolezza che si tratta delle loro vere sembianze.

E qui entra in gioco un altro degli aspetti di Kids & Legends che ci ha ben impressionato: la scelta della Classe del personaggio. I giocatori, infatti, non potranno scegliere liberamente la propria Classe di personaggio tra le venti disponibili, ma saranno legati nella scelta da come hanno distribuito i punti nelle caratteristiche a inizio gioco. Supponendo che un giocatore abbia messo 3 punti alla Forza, 2 all’Agilità, 1 alla mente e 1 alla Creatività, questi dovrà prendere il Libro delle Classi e andare alla classe numero 3211. A quella pagina troverà quattro Classi del personaggio (di cui una è la principale) che meglio incarnano i suoi punteggi di caratteristica tra cui scegliere.

Kids & Legends

Proseguendo nella campagna, quindi, il Master imparerà a gestire i PNG (Personaggi Non Giocanti) e i vari avversari che i personaggi dei giocatori dovranno affrontare, tutti presentati con delle pratiche schede, oltre a gestire tesori, equipaggiamenti e oggetti magici, forniti ai giocatori attraverso un mazzo di carte ben illustrato. I giocatori, invece, verranno a conoscenza del fatto che i propri personaggi potranno salire di livello e apprendere nuove abilità o migliorare quelle che già possiedono, grazie alle varie schede degli alberi di abilità delle varie classi.

Un altro aspetto della campagna introduttiva di Kids & Legends che ci ha positivamente colpito è il fatto che qua e là, nel Libro degli eventi, siano presenti dei QR Code che, una volta scansionati con il proprio smartphone, linkeranno ad alcuni brani musicali di quella che di fatto è una vera e propria colonna sonora gratuita alla campagna.

Kids & Legends

Kids & Legends, creare la propria campagna

Una volta terminata la campagna introduttiva, il gioco non deve per forza avere fine. Nel Libro delle Classi, infatti, dopo la presentazione di tutte le classi per l’appunto, c’è una sezione decisamente interessante che spiegherà a grandi linee ai Master in erba come sono strutturate le storie e cos’è il viaggio dell’eroe. Da qui, andrà ad illustrare come scrivere una campagna per Kids & Legends e fornirà tutta una serie di schede, scaricabili anch’esse gratuitamente tramite un QR Code, per gestire al meglio la progettazione delle proprie avventure. Infine, questo libretto riporta per intero il regolamento, per un rapido ripasso e una veloce consultazione.

Kids & Legends, il supporto digitale

All’interno della confezione di Kids & Legends, si trova anche un volantino con un codice per provare per un periodo gratuito l’esperienza digitale offerta da Legends Engine, la piattaforma web ufficiale del gioco, al momento in cui scriviamo ancora in fase di implementazione.

Questa piattaforma, oltre a consentire ai giocatori di creare e gestire una propria sessione di gioco da remoto, o di partecipare a una sessione esistente, permetterà anche di scrivere le proprie avventure in modo interattivo, con tutta una serie di strumenti e un editor molto che assisterà in ogni fase di scrittura e aggiornando i collegamenti tra gli eventi, posizionando i riferimenti sulle mappe e molto altro ancora.

Kids & Legends

Una volta terminata la scrittura dell’avventura, sarà quindi possibile scaricarla in formato .pdf, perfettamente impaginata nello stesso stile del Libro degli eventi, oppure scegliere di riceverla per posta stampata in alta qualità grazie al servizio di Print on demand. Infine, esisterà anche la possibilità di pubblicarla sul marketplace ufficiale così che anche altri giocatori possano scaricarla, gratuitamente o a pagamento, se si desidera provare a capitalizzare qualcosina dalle proprie fatiche di scrittore.

La piattaforma Legends Engine dovrebbe divenire operative a fine estate 2021.

Dal punto di vista editoriale

Editorialmente parlando, Kids & Legends è un prodotto di ottimo livello. La qualità dei materiali è decisamente alta, con carte e cartoncini di buona grammatura, nonostante le schede di PNG e mostri siano a lungo andare a rischio strappo se non maneggiati con cura. Ottima anche la scelta di rendere il Libro delle mappe uno Schermo del Master molto funzionale. Unico neo che abbiamo notato è che la rilegatura in brossurato del Libro degli eventi non è delle migliori: maneggiato da giovani manine ha dato impressione che alcune pagine siano a un passo dallo scollarsi.

Dal punto di vista artistico, Kids & Legends mantiene l’alto livello qualitativo, con illustrazioni di sicuro impatto in grado di stimolare la fantasia dei ragazzi.

Kids & Legends

Conclusioni

Da quanto è emerso dalla nostra prova sul campo, Kids & Legends si è dimostrato un ottimo prodotto, davvero ideale per avvicinare i ragazzi più giovani, dai nove anni in su, al mondo del gioco di ruolo. Il regolamento, semplice e basilare, è di facilissima assimilazione e il fatto che sia illustrato e insegnato passo, passo lo rende ancora più semplice da apprendere. Questo sistema fa sì che anche chi si carica del ruolo di Master sia agevolato, evitando di doversi studiare regolamento e avventura in anticipo e apprendendo il tutto in itinere, assieme agli altri compagni di gioco.

L’unico elemento che al tavolo ha creato qualche perplessità nei giocatori più giovani è stata la gestione delle due facce delle plance e dello stress. Se da un lato l’uso di un sistema visivo come quello delle plance per gestire l’iniziativa si è mostrato inizialmente molto utile e di immediato utilizzo, apportando al tutto un pizzico di sapore di gioco da tavolo, esperienza ludica a cui tutti i partecipanti erano più abituati, dall’altro il fatto di poter passare da una faccia all’altra, di poter scegliere fino a quattro azioni e di dover affrontare lo stress, ha causato qualche incomprensione di troppo e il gruppo di giovani avventurieri ci si è incagliato, con conseguente calo del divertimento. A nostro avviso aver inserito questa possibilità in un gioco di ruolo molto basilare è stata una piccola forzatura, sebbene sia indubbio che abbia apportato un pizzico di strategia in più.

Kids & Legends

La grande quantità di materiali dall’alto livello qualitativo è un ulteriore valore aggiunto, rendendo Kids & Legends un prodotto assolutamente consigliato per quei ragazzi che hanno voglia di muovere i primi passi nel mondo del gioco di ruolo o che sono alla ricerca di un GdR di facile utilizzo e assimilazione. Per gli stessi motivi è il prodotto perfetto per quei genitori che vogliono condividere l’ebrezza del gioco di ruolo con i propri figli ma non sanno a che santo votarsi e non vogliono studiarsi tomi su tomi.

Un prodotto rivolto a…

Kids & Legends è indubbiamente un gioco di ruolo che centra pienamente il proprio obiettivo: rendere semplice e immediato l’avvicinamento a questo hobby per i ragazzi più giovani, per i loro genitori e per gli educatori. Pertanto, è proprio a questa tipologia di pubblico che si rivolge prettamente. Al di là della mera curiosità per le scelte di game design, infatti, un giocatore di ruolo navigato non troverà particolari stimoli nel portare avanti una campagna di Kids & Legends.

Kids & Legends


Kids & Legends grazie alla mole di materiale, al regolamento semplice che si dipana passo, passo sia ai giocatori sia al Master, è il gioco di ruolo perfetto per avvicinare i più giovani al mondo del gioco di ruolo. La sua formula lo rende ideale anche per quei genitori ed educatori che volessero muovere i primi passi in questo mondo, assieme ai propri ragazzi. Caldamente consigliato per i giovani e adolescenti, ha poco da offrire per i giocatori navigati.

Pro

  • Regolamento semplice che si impara passo, passo, giocando
  • Una montagna di materiali
  • Alta qualità artistica e dei materiali
  • Ottimo portale d’accesso al GdR per ragazzi e genitori

Contro

  • Un paio di regole un po’ ostiche per chi è del tutto digiuno di giochi di ruolo
  • Ha poco da offrire ai giocatori esperti