Cinema e Serie TV

Mission: Impossible, Tom Cruise interpreterà ancora due capitoli diretti da Christopher McQuarrie

Chi l’ha detto che a 56 anni si è troppo anziani per realizzare ancora film d’azione? Se Liam Neeson ha potuto realizzare L’Uomo Sul Treno a 66 anni, Tom Cruise, che ne ha dieci di meno, potrà benissimo interpretare Ethan Hunt in Mission: Impossible per altri due episodi, che arriveranno rispettivamente nel 2021 e nel 2022, quando dunque Cruise sarà ancora sotto i 60 anni. La decisione di Paramount è ufficiale.

Quello di Cruise inoltre non è l’unico ritorno, perché dopo il successo di pubblico e critica di Mission: Impossible – Fallout, anche Christopher McQuarrie sarà ancora una volta dietro la macchina da presa.

Un unicum anche questo all’interno di un franchise che ha visto avvicendarsi spesso i registi. McQuarrie invece ha già diretto Mission: Impossible – Rogue Nation nel 2015 e Fallout lo scorso anno e raggiungerebbe quindi quota quattro titoli in totale con i prossimi due episodi.

Con Tom Cruise infine torneranno al suo fianco anche Ving Rhames, Simon Pegg e Rebecca Ferguson. Insomma, squadra che vince non si cambia. Del resto è quanto accaduto anche recentemente con Daniel Craig, che ha iniziato a vestire i panni di James Bond in Casino Royale del 2006, quando aveva 38 anni, e finirà nel 2020, a 52 anni.

Appassionati della saga di Mission Impossible e ammiratori di Tom Cruise? Per rivederlo in azione come Ethan Hunt serviranno ancora un paio d’anni, nel frattempo perché non regalarsi la collezione completa dei sei titoli finora usciti al cinema?