Cinema e Serie TV

Ray Fisher sarà Cyborg in The Flash?

L’onda dell’entusiasmo scatenata dal successo di pubblico del DC FanDome sta celando, non del tutto purtroppo, una spinosa situazione che vede coinvolti Ray Fisher, interprete di Victor Stone aka Cyborg in Justice League, e WarnerMedia.

L’attore aveva riportato qualche settimana fa che, una volta arrivato sul set, Joss Whedon, il regista che sostituì il “dimissionario” Zack Snyder e completò la pellicola, avrebbe avuto un comportamento imbarazzante, abusivo, non professionale e completamente inaccettabile con tutto il cast e la troupe e che questo sarebbe stato permesso dai produttori esecutivi Geoff Johns e John Berg.

WarnerMedia ha avviato una indagine interna lanciando non poche frecciate a Ray Fisher il quale di suo non sta ritrattando la sua posizione ma al contrario con il passare dei giorni sta aggiungendo nuovi dettagli non tanto sul comportamento di Whedon quanto sul comportamento di Johns dicendo addirittura che il produttore sarebbe arrivato a minacciare la sua carriera e si sarebbe vantato di aver potuto utilizzare un altro attore per lo stesso personaggio nella serie TV Doom Patrol.

Al netto di questa battaglia a distanza, THR riporta invece che Ray Fisher sarebbe anche nel pieno della rinegoziazione del suo contratto per riprendere proprio il ruolo di Cyborg in The Flash, pellicola con Ezra Miller e diretta da Andy Muschietti i cui lavori sembrano procedere finalmente spediti.

Foto generiche

Ricordiamo che The Flash è previsto nelle sale il 3 giugno 2022 e il regista Andy Muschietti ha confermato che Barry quindi non indosserà la “corazza” vista in Justice League, nessun cenno invece a Batman anzi ai due Batman che dovrebbero comparire nella pellicola.

A sorpresa era stato rivelato che Ben Affleck comparirà nel film ritornando ad interpretare Batman e non solo! Sarà infatti affiancato anche da Michael Keaton nella parte di un altro Cavaliere Oscuro quello visto nei due seminali film realizzati da Tim Burton nel 1989 e nel 1992.

Il regista ha già confermato che entrambi i Batman avranno parti sostanziose nel film quindi non si tratta di semplice cammei. Queste rivelazioni trovano riscontro con quelle fatte qualche settimana fa riguardanti il tono del film: il regista di IT aveva confermato che al centro della trama del film ci sarà il viaggio nel tempo. Barry Allen tornerà indietro nel tempo per cercare di salvare sua madre ha detto il regista, tenendoci però a sottolineare come sarà un film con tanta azione e molto spettacolare ma anche una parte legata ai sentimenti.

Muschietti aveva poi chiarito che The Flash è un film dove c’è un unico universo o meglio tutti gli universi cinematografici sono validi. Una scelta inclusiva in cui tutto quello che abbiamo visto esiste. Pare quindi assodata la scelta di voler spingere sull’idea di un Multiverso multimediale dove discreta è stata la prova fatta lo scorso anno con il crossover televisivo Crisi sulle Terre Infinite in cui proprio i Flash si erano ritrovati faccia a faccia.

Acquista la nuova edizione di Crisi sulle Terre Infinite edita da Panini DC Italia.