Giochi in scatola

Similo Fiabe e Storia: recensione, chi sarà il personaggio segreto?


Similo – Fiabe
Autore
Hjalmar Hach, Pierluca Zizzi, Martino Chiacchiera
Editore
Ghenos Games, Horrible Games
N° Giocatori
2+
Età consigliata
7+
Durata Media
10 minuti

Similo – Fiabe e Similo – Storia sono giochi deduttivi e collaborativi editi da Ghenos Games e Horrible Games, per 2 o più giocatori, dalla durata di 10 minuti circa e adatti dai 7 anni in su.
Lo scopo di Similo sarà quello di individuare il personaggio segreto attraverso una serie di indicazioni date da un suggeritore.

Similo - Fiabe

I due giochi si differenzieranno per il tema, esplicitato nel sottotitolo, e per il colore del packaging, ma sono identici nelle meccaniche e nelle modalità, pertanto questa recensione sarà incentrata sulla versione fiabe.

Il mazzo di carte

Similo - Fiabe

Similo – Fiabe è composto da un unico mazzo di 30 carte illustrate splendidamente, con alcuni personaggi provenienti da celebri fiabe. Il gioco è contenuto all’interno di una scatolina di plastica trasparente dai bordi viola, dove troverete anche alcune carte con il regolamento di gioco e i crediti di produzione.

Similo - Fiabe

Le dimensioni delle carte, unite al packaging compatto rendono Similo un gioco ideale per essere trasportato e giocato ovunque, poiché anche il suo setup richiederà pochissimo spazio.

Il gioco

Come anticipato lo scopo del gioco di Similo – Fiabe sarà quello di indovinare il personaggio segreto, interpretando le indicazioni date da un suggeritore.
Durante ogni partita saranno posizionate un totale di 12 carte, disposte in 3 file da 4 personaggi, in mezzo a questa rosa di personaggi sarà presente un personaggio segreto, noto soltanto al giocatore che ricoprirà il ruolo di suggeritore.

Similo - Fiabe

In ogni turno il suggeritore dovrà dare un’indizio ai giocatori, questa sarà rappresentata da una carta personaggio, che a seconda di come sarà posizionata avrà un significato particolare.
Se la carta sarà posizionata verticalmente indicherà una qualche somiglianza con il personaggio segreto, se invece il suggeritore la posizionerà in orizzontale vorrà dire che il personaggio misterioso sarà diverso da quello rappresentato dalla carta suggerimento.
Somiglianze e differenze potranno essere di qualsiasi tipo, starà al suggeritore ed alle carte in suo possesso trovare modi incisivi con cui guidare gli altri e, nel farlo, gli sarà proibito di parlare, mimare o di comunicare in qualsiasi modo!

Similo - Fiabe

Ad esempio se il personaggio misterioso fosse il Lupo Cattivo e il suggeritore decidesse di mettere il gioco la carta dello Stregatto in posizione verticale i giocatori potrebbero decidere che si tratta di un animale antropomorfo ed eliminare un personaggio che non risponde a questo criterio, come ad esempio i Tre Porcellini, il Lupo o il Gatto e la Volpe.

Similo - Fiabe

La durata di ogni partita sarà attorno ai 10 minuti: la velocità di questo gioco è da attribuire al numero di personaggi che si andranno ad eliminare ogni turno. Il primo turno si eliminerà 1 personaggio, il secondo 2, il terzo 3 e così via fino a quando non rimarranno soltanto 2 personaggi in gioco. Se i giocatori riusciranno ad individuare il personaggio segreto avranno vinto la partita, mentre nella malaugurata evenienza in cui si dovesse eliminare il personaggio segreto (e quindi interpretare nel modo più sbagliato le imbeccate del suggeritore) la partita terminerà immediatamente.

Per chi è adatto

Similo - Fiabe

Similo – Fiabe richiederà ai giocatori (sia il suggeritore che gli altri partecipanti) di essere a conoscenza del contesto narrativo e dei personaggi ritratti, per essere in grado di interpretare e determinare le associazioni mentali alla base di questo semplice gioco di deduzione. Non conoscere le fiabe da cui provengono i vari personaggi precluderà completamente l’esperienza di gioco.
Il gioco è adatto ad un pubblico trasversale sia per fascia d’età, che per familiarità con il mondo dei giochi da tavolo.
Il tema fiabe è universalmente conosciuto da grandi e piccoli, mentre le regole di gioco sono immediate e comprensibili da tutti, nonostante le persone non abituate ai giochi di logica potrebbero essere disorientate dai suggerimenti in orizzontale (è diverso da…), poiché la doppia negazione richiederà un po’ di ragionamento in più.

Similo – Storia: una versione più adulta

Similo è un gioco che si presta a differenti tematizzazioni e oltre alla versione fiabe Ghenos Games ha localizzato anche Similo – Storia (link Amazon). Questa versione, contenuta in una scatola dai bordi arancioni, prevederà la presenza di 30 personaggi storici come Napoleone Bonaparte,  Anne Bonnie e Leonardo da Vinci.

Similo - Fiabe

Similo – Storia sarà identico in tutto e per tutto alla versione Fiabe, tuttavia rispetto alla sua controparte fiabesca riteniamo che il livello di difficoltà sia superiore per via dei personaggi coinvolti, quindi meno adatto ad essere giocato in famiglia con bambini di età scolare.
Similo – Storia può essere giocato in modo indipendente, ma se siete giocatori intraprendenti che non si fanno spaventare da nulla potrete alzare ulteriormente l’asticella, dando vita ad associazioni mentali davvero fuori dal comune, combinando i diversi titoli di Similo.

Similo – Fiabe

Similo – Fiabe è un gioco deduttivo collaborativo edito da Ghenos Games per 2 o più giocatori, dalla durata di 10 minuti circa, adatto dai 7 anni in su.
Lo scopo di Similo – Fiabe sarà quello di individuare il personaggio misterioso attraverso una serie di indicazioni date da un suggeritore.


Verdetto

Similo Fiabe è un gioco di deduzione supportato da un regolamento essenziale, ma che in alcuni casi potrebbe confondere facilmente i giocatori. Particolarmente indicato per le famiglie, poiché può essere giocato praticamente ovunque e in qualunque occasione, rivelandosi così un ottimo tappabuchi nonché un ottimo esercizio di logica per i più giovani.

Pro

- Partite veloci e gioco che può essere giocato ovunque
- Maccanica semplice ma efficace
- Gioco adatto a tutti
- Belle illustrazioni delle carte

Contro

- Chi ha difficoltà nei giochi di logica potrebbe avere qualche problema