Libri e Fumetti

Tokusatsu. I telefilm giapponesi con effetti speciali dalle origini agli anni Ottanta, recensione


Tokusatsu: I telefilm giapponesi con effetti speciali dalle origini agli anni ottanta
Genere
Divulgazione
Autore
Massimo Nicora
Editore
La Torre Editrice
Collana
Visioni

La cultura giapponese è talmente affascinante e varia che, inutile dirlo, trova su noi occidentali un terreno sempre fertile dove attecchire. Una società, quella nipponica, così piena di contrasti non può lasciare indifferente nessuno, tanto più che – caratterizzata da un “essere futuro” (alcuni dei marchi tecnologici che hanno fatto la storia sono giapponesi) e nel contempo un “essere passato” (le sue tradizioni millenarie) – ha saputo far tesoro di queste profonde differenze sviluppando prima, ed esprimendo poi, quell’immaginario culturale che ha conquistato il mondo e che si è concretizzato nei manga, negli anime e nelle serie tv.
Ed è proprio su quest’ultimo argomento che oggi vogliamo porre l’accento, scrivendo dell’ultima fatica cartacea di Massimo Nicora dedicata proprio alle serie tv del Sol Levante Tokusatsu: i telefilm giapponesi con effetti speciali dalle origini agli anni ottanta.

Una guida imprescindibile ai telefilm giapponesi con effetti speciali

L’autore non è nuovo a queste lavorazioni. Ha già pubblicato “C’era una volta… prima di Mazinga e Goldrake. Storia dei robot giapponesi dalle origini agli anni Settanta” (già recensito sulle nostre pagine) e “C’era una volta Goldrake. La vera storia del robot giapponese che ha rivoluzionato la TV italiana”. Possiamo pensare a Nicora dunque come un esperto di tali argomenti, un autore che pian piano si sta ritagliando la sua fetta di lettori diventando un punto di riferimento per gli appassionati italiani.
Il volume in questione, ben 386 pagine edite da Società Editrice La Torre, può essere considerato come una vera e propria enciclopedia dedicata ai Tokusatsu, i telefilm di fantascienza giapponesi, che negli anni 80 hanno invaso le tv locali del Bel Paese. Un lavoro certosino, catalogatore, per certi versi anche scopritore di nuove serie (per noi italiani) che pone l’accento su di un ampio settore di produzione che, in quanto a contenuto e forme, segue in parallelo quello più vasto dei manga e degli anime.

tokusatsu 1

Il termine tokusatsu, unione di tokishu e satsuei (cioè “effetti speciali”), raccoglie dentro di sé quel tipo di lavoro seriale che vede scene d’azione e di combattimento alternarsi con costumi più o meno appariscenti, esplosioni di vario tipo ed effetti speciali caratterizzati da modellini e città in scala, mostri e armi tecnologiche varie che si amalgamano a storie a sfondo fantastico in grado di generare un mix particolarissimo e ben definito di prodotto televisivo e seriale che ha fatto impazzire più di una generazioni di spettatori.

Il volume è diviso in 12 capitoli attraverso i quali l’autore sviluppa un incredibile viaggio fornendo titoli, trame, analisi e curiosità di tantissimi Tokusatsu. Si parte con il primo capitolo parlando dell’arrivo in Giappone delle prime serie tv americane negli anni Cinquanta (la serie a cartoni animati di Superman dei fratelli Fleischer è la prima ad arrivare) e lo stimolo a produrne di proprie; si prosegue poi con la rivoluzione degli anni Sessanta e l’arrivo degli effetti speciali ad opera della Tsuburaya Visual Effects; il tema della spy story, dei giganti robotici e dell’influenza dei lavori di Osama Tezuka e Go Nagai riempiono altri capitoli mentre guerre spaziali e dinosauri tracciano percorsi narrativi differenti con la realizzazione di nuove serie; si arriva infine alla discesa in campo di mostri sacri della produzione come la Toho Production (Godzilla) e della Toei. Super Giant, National Kid, Spectreman, Ultraman, Megalomen, Koseidon, Tiger Seven, Ultralion, Guerre tra Galassie e così via, sono solo alcune delle serie presentate con dovizia di particolari.

Il volume, mai stancante e appassionato, trasporta il lettore nella storia e nell’universo di questa particolarissima produzione presentandoci un argomento senz’altro affascinante. Dalla lettura di questo libro è possibile comprendere come lo scenario produttivo giapponese sia intimamente interconnesso. Gli anime, i manga e i Tokusatsu fanno tutti parte di uno stesso immaginario che si influenza a vicenda e che si rimbalza dall’uno all’altro senza apparenti confini.

Davvero un lavoro titanico e di ricerca, solo se si pensa che non tutte queste serie sono arrivate in Italia. E semmai dovessimo per forza di cose evidenziare un vero e proprio unico punto di forza in questo lavoro – come se non ce ne fossero già abbastanza – si potrebbe sottolineare come Nicora sia in grado di smembrare un argomento particolare come questo considerando sempre il contesto più ampio e le influenze esterne. L’ultimo capitolo, ad esempio, è dedicato agli stimoli che ebbero i lavori di Gerry Anderson, e del suo supermarionation, sui creativi dei Tokusatsu che a loro volta diedero vita a serie televisive basate sulle marionette, uno su tutti X-Bomber.

Conclusioni

Tokusatsu: I telefilm giapponesi con effetti speciali dalle origini agli anni Ottanta è un libro che parla di una delle espressioni artistiche più conosciute della cultura popolare giapponese: i tokusatsu. Un genere di serie televisive per lo più di argomento fantascientifico in cui viene fatto abbondante uso di effetti speciali. Il libro racconta la storia, i generi, i protagonisti, l’evoluzione e le curiosità, ponendo l’accento non solo sui personaggi più noti al pubblico italiano ma cercando di riscoprire anche quelli legati all’immaginario giapponese.

Tokusatsu: I telefilm giapponesi con effetti speciali dalle origini agli anni ottanta

Oltre agli anime e ai manga, una delle espressioni artistiche più conosciute della cultura popolare giapponese è quella dei tokusatsu, un genere di serie televisive perlopiù di argomento fantascientifico in cui viene fatto abbondante uso di effetti speciali e di cui qualche esempio è arrivato anche in Italia nei primi anni Ottanta. Si è trattato però soltanto della piccola parte di un fenomeno molto più ricco, articolato e complesso… Questo libro ne vuole raccontare la storia, i generi, i protagonisti, l’evoluzione e le curiosità, ponendo l’accento non solo sui personaggi più noti al pubblico italiano ma cercando di riscoprire anche quelli legati all’immaginario giapponese. Da Ultraman a Kamen Rider, da Spectreman a Megaloman, da I-Zenborg a Koseidon, il libro ci accompagna in un viaggio nell’età d’oro dei tokusatsu che dagli albori del genere arriva fino agli inizi degli anni


Verdetto

Tokusatsu. I telefilm giapponesi con effetti speciali dalle origini agli anni Ottanta è un libro interessante, storico, guida ragionata e dettagliata su i Tokusatsu, in grado di soddisfare le curiosità più sfrenate su un genere televisivo molto amato dagli spettatori degli anni Ottanta e della cultura giapponese.

Pro

- volume ricco e pieno di informazioni
- copertina flessibile e resistente
- linguaggio scorrevole e appassionante

Contro

- la mancanza di foto a colori
- l’assenza di schede riassuntive