Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Giochi in scatola

Una console per giochi da tavolo? Wizama annuncia SquareOne

Wizama, una startup francese specializzata in sistemi di gioco innovativi, ha presentato SquareOne: la prima console gioco da tavolo composta da un touch screen, un set di segnalini, delle carte speciali, un dado ed un track che funziona anche da controller.

La console permetterà di portare l’esperienza di gioco analogico ad un nuovo livello, mantenendo però quello che è il mood ed il senso di aggregazione dato da una serata passata giocando con gli amici e la famiglia. Per questo motivo la startup è stata insignita dell’ Innovation Awards 2019 durante il CES 2019 per quel che riguarda il campo del gaming.

SquareOne si propone come una console in grado di fondere completamente l’esperienza ludica analogica con quella digitale, grazie al suo schermo da 19 pollici che si interfaccerà con le componenti fisiche (segnalini, carte, giocattoli, dadi, etc…) e interagendo e reagendo con loro in tempo reale. Si tratta di un primo passo verso l’innovazione e la modernizzazione di una parte consistente del mondo del gioco. Certo questo non è il primo tentativo di integrazione tra sistemi digitali e componenti fisici e ricordiamo precedenti progetti che però non sono poi risultati di successo quali ePawn, SurfaceScapes e Kitelight. Se SquareOne saprà fare la differenza potrà dirlo solo il tempo.

Franck Botta, il CEO di Wizama, ha spiegato che la console è nata dalla necessità di un padre di contendere continuamente alla figlia il proprio iPad e che l’intento principale di SquareOne è quello di ridurre il divario tecnologico tra generazioni diverse, rendendo più immediati e fruibili i giochi da tavolo, eliminando la necessità di imparare interi regolamenti. Questo sarà possibile grazie alla sua potente intelligenza artificiale in grado di adattarsi all’età e alle competenze dei suoi giocatori e che, nel caso dei regolamenti di gioco, proporrà tutorial interattivi che spiegheranno i vari giochi in maniera diversa in base agli utilizzatori.

Lo schermo sarà circondato da 26 riquadri utilizzati in modi diversi a seconda del gioco con cui si sta giocando. Quando si interagirà con questi spazi, poggiando al loro interno delle tessere di cartone speciale, queste verranno identificate dal device che avvierà automaticamente il gioco associato. Oltre a questo SquareOne sarà in grado di leggere i risultati dei tiri di dado, grazie ad una connessione Bluetooth e NFC ed indicherà ai giocatori le possibili mosse che il valore del dado permette. La console supporterà 32 lingue diverse, permetterà di salvare le partite e riprenderle in un secondo momento e registrarle sul proprio profilo.

SquareOne avrà un catalogo titoli eterogeneo per offrire un’esperienza di gioco quanto più varia, Wizama ha infatti stretto accordi con diverse realtà editoriali e software house, tra cui Roberto Fraga, Atypique Studio, Sanuk Games, IIM, Pixel Wizards e Les Gobelins.

I primi 8 titoli di questa console saranno giochi originali sviluppati appositamente: una versione fantasy degli scacchi con una trama “à la Zelda” (Chessaria), un gioco astratto con elementi di strategia (Chromacy), un gioco di corse ispirato al gioco dell’oca (Oya Stones), un team shooter 2 contro 2 (Cosmo Squabble), un rpg con animali ambientato  in una discarica (A Fistful of Screws), un MOBA (Noara: the Conspiracy), un gioco sulla raccolta delle risorse ambientato ad Atlantide (Atlantis) ed infine un gioco di strategia (Krubera).

SquareOne sarà lanciata sul mercato questa estate e il costo di questa avveniristica console sarà di 499$.