Libri e Fumetti

Una nuova raccolta di scritti inediti di Tolkien verrà pubblicati nel 2021

Una nuova raccolta di scritti inediti di JRR Tolkien verrà pubblicati nel 2021, con il titolo “La natura della Terra di Mezzo” e tratterà argomenti e curiosità direttamente dal mondo creato dallo scrittore britannico, tra i quali l’immortalità elfica, la geografia di Gondor e quali razze possono farsi crescere la barba.

Tolkien e la Terra di Mezzo
J.R.R. Tolkien

Questa nuova collezione, autorizzata dai detentori dei diritti su Tolkien, si chiamerà “La natura della Terra di Mezzo” e sarà pubblicata a giugno da HarperCollins, che ha promesso che avrebbe trasportato i lettori nel mondo del Silmarillion, dei Racconti Perduti e del Signore degli Anelli. L’editore ha pubblicato una serie di lavori inediti di Tolkien, morto nel 1973, negli ultimi dieci anni, tra cui I figli di Húrin, Beren e Lúthien e La Caduta di Gondolin.

Lo Hobbit, il primo racconto della Terra di Mezzo di Tolkien, fu pubblicato nel 1937, seguito da Il Signore degli Anelli nel 1954 e nel 1955. Ma il vicedirettore editoriale di HarperCollins, Chris Smith, disse che l’autore continuò a scrivere sulla Terra di Mezzo nei decenni successivi , fino agli anni prima della sua morte:

“Per lui, la Terra di Mezzo faceva parte di un intero mondo da esplorare e gli scritti in “La Natura della Terra di Mezzo” rivelano i viaggi che ha intrapreso mentre cercava di comprendere meglio la sua creazione unica. Questa nuova collezione sarà un vero e proprio scrigno di tesori, che offrirà ai lettori la possibilità di sbirciare oltre la spalla del professor Tolkien proprio nel momento della scoperta: e in ogni pagina, la Terra di Mezzo sarà nuovamente riportata a una vita straordinaria.”

Gli argomenti includono l’immortalità elfica e la reincarnazione; la natura dei Valar, gli spiriti divini della Terra di Mezzo; le terre e le bestie di Númenor; la geografia del regno di Gondor; e anche chi aveva la barba. Se elfi, hobbit e persino donne naniche potessero farsi crescere la barba è stato a lungo oggetto di dibattito tra i fan.

Gli scritti saranno curati da Carl F. Hostetter, un esperto di Tolkien e capo della Elvish Linguistic Fellowship che è stato un ingegnere informatico alla Nasa dal 1985. Hostetter ha precedentemente lavorato con il figlio più giovane di Tolkien, Christopher, che ha curato la produzione postuma dell’autore fino alla sua morte a Gennaio, all’età di 95 anni.

Se non avete mai letto Il Signore degli Anelli, potete iniziare dal primo libro, La Compagnia dell’Anello, nella sua nuova edizione che potete acquistare semplicemente cliccando su questo link.