Cinema e Serie TV

Valerian, il visionario nuovo trailer del film di Luc Besson

Valerian e La Città dei Mille Pianeti torna a far parlare di sé con un nuovo trailer della durata di quasi due minuti e mezzo. Il filmato contiene moltissime immagini inedite e altre già mostrate la scorsa estate durante il Comic-Con di San Diego, in cui però gli effetti visivi erano ancora in uno stadio di sviluppo iniziale.

L'impatto visivo offerto dal nuovo attesissimo film di Luc Besson è notevole: il film è possente e visionario. La Città è impressionante, gigantesca e piena di dettagli, e comunica un senso di stupore che al cinema sarà ovviamente amplificato. A non convincere completamente, almeno il sottoscritto, è semmai l'eccesso di computer grafica e la sensazione che non si amalgami alla perfezione con le parti ambientate su set reali.

Il rischio è che tutto appaia un po' troppo artefatto e poco coinvolgente in un film che invece, per sua natura, dovrebbe fare della sospensione dell'incredulità il suo punto forte. Un po' come accaduto insomma nella trilogia prequel di Star Wars o nella ridigitalizzazione di quella originale, che fecero storcere il naso ai fan, convincendo i registi dei nuovi episodi a tornare a sfruttare maggiormente ambientazioni reali e modellini. In ogni caso è troppo presto per affermare questo con certezza senza aver visto il film per intero, e ovviamente speriamo di sbagliarci.

valerian 1

Prodotto dalla EuropaCorp di Besson, il film è un adattamento della graphic novel di Pierre Christin e Jean-Claude Mezieres, Valérian e Laureline agenti spazio-temporali, e può contare su un budget elevato, sugli effetti realizzati da colossi del settore come Weta Digital, Industrial Light & Magic e Rodeo FX e su un cast d'eccezione. Oltre ai protagonisti Cara Delevingne e Dane DeHaan, ci saranno infatti anche Rutger Hauer, John Goodman, Clive Owen, Ethan Hawke e i musicisti Herbie Hancock e Rihanna.

Il debutto è previsto negli USA il prossimo 21 luglio, purtroppo non è ancora stata fissata una data precisa per il nostro paese, anche se probabilmente bisognerà attendere settembre.