Tom's Hardware Italia
Memorie

ADATA, ecco la prima RAM “standard” da 32 GB

Grazie ai nuovi chip di Samsung e Micron, ADATA è riuscita a creare la prima RAM da 32 GB conforme agli standard JEDEC e con altezza standard.

Adata ha presentato il primo modulo di memoria DIMM unbuffered da 32GB di dimensioni standard, conforme alle specifiche JEDEC: si chiama AD4U2666732GX16, ed è stato creato grazie ai nuovi chip Samsung e Micron da 16 Gb.

L’anno scorso, con l’introduzione del chipset Z390 di Intel, furono introdotte anche le DC DIMM (Double Capacity DIMM), cioè banchi di memoria che, grazie a una seconda fila di chip DRAM e a un’altezza quasi raddoppiata, riuscivano ad arrivare fino a 32GB per ogni modulo.

Purtroppo però, per utilizzare questo tipo di memoria era fondamentale avere un chipset Z390 abbinato a un processore Intel Core di nona generazione. La compatibilità non era poi estesa a tutte le schede madre con questo chipset, bensì limitata ad alcuni modelli specifici, come ad esempio la Asus Maximus XI Apex.

Oggi, grazie ai nuovi chip di Samsung e Micron da 16 Gb, ADATA ha realizzato i primi moduli DIMM da 32 GB di altezza standard. Si tratta di memorie dual-rank unbuffered DDR4 che lavorano a una frequenza di 2666 MHz, così come previsto dalle tabelle JEDEC, e a un voltaggio di 1,2v. Non ci sono invece informazioni sui timing, non ancora rivelati dall’azienda.

l’utilizzo di questi nuovi chip potrebbe portare a un upgrade delle configurazioni più diffuse, che attualmente propongono come standard affermato 16 GB di RAM in dual channel. Con l’avvento dei nuovi processori desktop Ryzen 3 Matisse di AMD ed Ice Lake-S di Intel, si potrebbe passare ai 32 GB di memoria.

In quest’ottica, tra la seconda metà del 2019 e il 2020, è possibile che i vari produttori propongano nuovi moduli da 16 GB single-rank con alte frequenze che sfruttano proprio questi nuovi chip, e gli OEM potrebbero optare per configurazioni equipaggiate con il doppio della memoria RAM rispetto al passato. Questo potrebbe portare ai 32 GB di RAM (in formato 2 x 16 GB) come nuovo standard per il mercato mainstream.

Quello che è certo è che, almeno inizialmente, queste nuove RAM saranno considerate un prodotto premium, e anche se al momento non ci sono indicazioni in merito è lecito aspettarsi un prezzo di partenza abbastanza elevato.