Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

AMD presenta notebook e ultrasottili con Brazos 2 e Trinity

Pagina 1: AMD presenta notebook e ultrasottili con Brazos 2 e Trinity
AMD ha presentato ufficialmente i nuovi notebook con le APU AMD di nuova generazione Brazos 2 e Trinity. Si va dai netbook con display da 11 pollici ai sostituti del desktop con schermi da 15,6 pollici.

Stanno arrivando i nuovi notebook con le APU AMD Brazos 2 e Trinity. Li ha presentati oggi l'azienda statunitense insieme alle piattaforme di riferimento, rinnovate rispetto a quelle esordite 18 mesi fa. Oltre ai sostituti del desktop e ai netbook la novità è che sono in arrivo anche molti ultrasottili destinati a fare concorrenza agli ultrabook di Intel. La lista dei produttori dei primi sistemi AMD include Acer, Asus, HP, Packard Bell, Samsung, Sony e Toshiba.

Le speficihe di Brazos 2

I modelli di fascia economica saranno equipaggiati con Brazos 2, l'evoluzione dell'attuale Serie E che secondo le informazioni divulgate dal produttore aumenta l'autonomia e offre migliore fluidità e qualità nella riproduzione di contenuti multimediali. Le CPU sono costituite da due core Bobcat fabbricati con processo produttivo a 40 nanometri, 1 MB di cache L2 e TDP di 18 Watt.

Il modello E2-1800 integra la grafica Radeon HD 7340 a 680/523 MHz e ha una CPU che funziona a 1.7 GHz, mentre l'E1-1200 integra il Radeon HD 7310 a 500 MHz e ha una frequenza di 1.4 GHz. La frequenza operativa è quindi migliorata rispetto ai Brazos prima maniera, così come la grafica che ora è presa in prestito dalla serie Radeon 7000.

L'APU più potente può essere affiancata da memorie DDR3 1066 o 1333, mentre l'E1-1200 gestisce solo DDR3 1066. Fra le novità tecniche ci sono l'integrazione di USB 3.0 e del supporto SD direttamente nel controller HUB, con un vantaggio sia nei costi dei componenti accessori da saldare sulla scheda madre, sia nei consumi.

I nuovi Brazos 2

A proposito di consumi, infatti, sono scesi in modalità Idle da circa 920 mW a circa 750 mW, e secondo AMD questo significa che i nuovi prodotti avranno un'autonomia fino a 11 ore (secondo i benchmark in Windows Idle) che ovviamente sarà passibile di variazioni in funzione della dotazione complessiva del portatile.

Esordiscono inoltre nella piattaforma mobile le tecnologie proprietarie AMD Steady Video Technology e AMD Quick Stream Technology.

Brazos contro Brazos 2

Passando ai prodotti di fascia medio alta, le nuove APU per notebook sono cinque, di cui due a basso voltaggio, particolarmente indicati per gli ultrasottili. L'analisi dettagliata della piattaforma Trinity alla base di questi chip è già online, quindi riepiloghiamo solo i punti principali.

Le APU a piena frequenza sono A10-4600M a 3.2/2.3 GHz, A8-4500M a 2.8/1.9 GHz, e A6-4400M a 3.2/2.7 GHz. Integrano rispettivamente grafica Radeon HD 7660G con 384 core, HD 7640G con 256 core e HD 7520G con 192 core. In tutti i casi il TDP è di 35 Watt, ma i primi due modelli sono quad core, mentre l'A6 è solo dual core.

Le nuove APU Trinity

I prodotti a basso consumo sono invece l'A10-4655M a 2.8/2 GHz con grafica Radeon HD 7620G a 384 core, e l'A6-4455M a 2.6/2.1 GHz con grafica Radeon HD 7600G a 256 core. Il più potente è un quad core con TDP di 25 Watt, il secondo è invece un dual core con TDP di 17 Watt.