CPU

AMD Ryzen 4000, le nuove CPU saranno presentate a settembre?

Quando usciranno le nuove CPU Ryzen 4000? Bella domanda. Inizialmente, si pensava che AMD le avrebbe presentate al Computex 2020 e che sarebbero state commercializzate di lì a poco. Poi è scoppiata la pandemia da COVID-19, che ha inevitabilmente ritardato la roadmap delle industrie tecnologiche.

Una nuova indiscrezione colloca la presentazione delle nuove CPU desktop (nome in codice Vermeer) a settembre, come riportato da Tom’s Hardware USA. Queste ultime saranno basate sull’architettura Zen 3 e dovrebbero offrire un aumento dell’IPC del 17%. Non solo, si vocifera anche di un aumento del numero di core, frequenze superiori di circa 200-300MHz e un design della cache L3 unificato.

Le nuove proposte dovrebbero anche essere compatibili con il socket AM4, tuttavia i nuovi chipset, appartenenti alla serie 600, offriranno funzionalità non disponibili sulle vecchie schede madri, che potrebbero limitare il potenziale dei nuovi chip.

I nuovi Ryzen 4000 dovrebbero poi essere prodotti con processo produttivo a 7nm+ di TSMC. L’arrivo dei Ryzen 4000 su desktop sarà seguito anche da quello delle nuove APU desktop basate sull’architettura ZEN 2. Tra queste ultime potremmo trovare soluzioni da 8 core/16 thread e con un’iGPU migliorata basata sull’architettura Navi, il che le renderebbe molto accattivanti per i consumatori con un budget limitato.

Le attuali APU di AMD, il Ryzen 3 3200G e il Ryzen 5 3400G (disponibile su Amazon), sono soluzioni quadcore di fascia bassa, ideali per PC entry-level utilizzati per la navigazione e per l’intrattenimento; la grafica integrata infatti permette di giocare ad alcuni titoli non troppo impegnativi, ma con risoluzione e livello di dettaglio abbastanza bassi.

Volete assemblare una workstation casalinga? Vi consigliamo il Ryzen 9 3950X.