Schede Grafiche

Arrivano le schede Pascal e Polaris per minare criptomonete

L'arrivo delle "schede video" dedicate esclusivamente al mining di criptovalute (in particolare Ethereum) era nell'aria e ora è realtà, almeno all'estero. Asus e Sapphire sono tra le prime a svelare modelli specifici basati su GPU Pascal (GP106) e Polaris (RX 470 e RX 560).

sapphire mining 01

Asus ha deciso di inaugurare la "Mining Series" con due prodotti chiamati MINING-P106-6G e MINING-RX470-4G, pubblicizzando i miglioramenti ottenibili per quanto concerne l'hash rate, che non è altro che l'unità di misura della potenza di elaborazione della rete (Bitcoin, Ethereum, ecc.), rispetto alle schede "non Mining".

mining JPG

Da notare due particolari: la scelta di non usare il brand GTX 1060 ma GP106 nel nome dell'offerta Nvidia e la presenza di una porta DVI-D sulla RX 470, laddove la GP106 è priva di uscite video. Il negozio britannico Overclockers UK ha cinque schede Sapphire Mining Edition, di cui quattro RX 470 e una RX 560.

sapphire mining

Le quattro RX 470 si differenziano per l'uso di chip di memoria Samsung o di un altro produttore e la quantità della memoria stessa, 4 o 8 GB. In questo caso nessuna delle RX 470 ha uscite video, mentre la RX 560 ha una DVI-D.

Qualcuno si starà chiedendo come mai vi sia una distinzione tra chip Samsung e non: nella descrizione del negozio le schede con memoria Samsung assicurano 1 MH/s (mega-hash al secondo) in più rispetto alle controparti, evidenziando l'importanza del bandwidth di memoria e la qualità della stessa nel mining di Ethereum.

Le schede sono coperte da un anno di garanzia e supportano il CrossFire fino a due GPU. Non è ancora chiaro se si possa acquistare una di queste soluzioni per affiancarle a una scheda video tradizionale e aumentare le prestazioni grafiche.

asus mining JPG

Su un altro shop, NCIX, è apparsa la MSI P106-100 MINER 6G, mentre sullo shop statunitense Newegg altre varianti di RX 470 GB di Sapphire dotate di un'uscita DVI e una garanzia limitata di 180 giorni. Sembra quindi che per avere un quadro completo sull'offerta delle aziende bisognerà aspettare ancora qualche tempo.

Il mining di criptomonete con le schede video è qualcosa che anche negli anni passati ha riscosso un discreto successo, ma soprattutto nell'ultimo periodo ha creato una situazione di carenza di schede per videogiocatori negli shop in alcuni paesi.

AMD, Nvidia e i propri partner hanno deciso quindi di incanalare la domanda verso modelli precisi, in modo da poter controllare meglio la filiera e capitalizzare al meglio.

Aggiornamento 28/06: Di seguito un video di unboxing e test delle prime schede dedicate al mining di MSI e Galax.


Tom's Consiglia

Se del mining non t'interessa nulla allora comprati una Radeon RX 580 8GB e gioca alla grande!