Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC – Recensione


Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC
Architettura
Nvidia Turing
Numero Core
2176
Freq. Base GPU
1470 MHz
Quantità memoria
8 GB
Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC alla prova. Recensione della scheda video personalizzata da Asus basata sul nuovo progetto della RTX 2060 SUPER di Nvidia.

Abbiamo recentemente provato le nuove schede video Nvidia “Super”, segnatamente la RTX 2060 e la RTX 2070, in versione Founders Edition. Nell’attesa di mettere le mani sulla RTX 2080 SUPER, ecco giungere in redazione il primo modello custom, ossia personalizzato dai produttori, di GeForce RTX 2060 SUPER: oggi vi parliamo della Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC edition.

Prima di approfondire le caratteristiche della scheda video di Asus, rinfreschiamoci la memoria per quanto concerne le differenze tra la RTX 2060 “classica” e la nuova RTX 2060 SUPER. La GPU rimane identica, lo stesso TU106, ma in questo caso osserviamo il passaggio da 30 a 34 Streaming Multiprocessor (SM), con un conseguente balzo delle specifiche: 2176 CUDA core anziché 1920, 34 RT core anziché 30, 272 unità texture al posto di 240 e 64 ROPs contro 48.

L’altra novità sostanziale riguarda la memoria: la RTX 2060 SUPER guadagna 2 GB di memoria in più, raggiungendo gli 8 GB GDDR6 a 14 Gbps delle altre soluzioni maggiori. Inoltre, il bus passa dai 192 bit della prima 2060 a 256 bit, per un bandwidth di 448 GB/s.

Asus Dual vs Founders Edition, specifiche a confronto

La Asus Dual RTX 2060 EVO OC ha tutte le caratteristiche elencate qui sopra, e rispetto alla Founders Edition si differenzia per il dissipatore e per le frequenze, che arrivano in boost a 1695 MHz in Gaming Mode e a 1725 MHz in OC Mode.

Il sistema di raffreddamento migliorato è in grado di mantenere le frequenze di boost per più tempo, e questo si rispecchia in prestazioni migliori e più FPS nei giochi. Come succede spesso con i modelli custom, è lecito aspettarsi da questa Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC delle prestazioni vicine – ma superiori – a quelle della RTX 2060 SUPER Founders Edition prodotta da Nvidia.

Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC edition GeForce RTX 2060 Founders Edition
GPU TU106 TU106
CUDA core 2176 2176
Tensor core 272 272
RT core 34 34
Texture unit 136 136
ROPs 64 64
Base Clock 1470 MHz (Gaming Mode) / 1500 MHz (OC Mode) 1470 MHz
Boost Clock 1695 MHz (Gaming Mode) / 1725 MHz (OC Mode) 1650 MHz
Memoria 8 GB GDDR6 8 GB GDDR6
Memory Clock 7000 MHz 7000 MHz
Memory data rate 14 Gbps 14 Gbps
Bus 256 bit 256 bit
Bandwidth 448 GB/s 448 GB/s
Connettori alimentazione 1 x 8 pin 1 x 8 pin
Connettori 2 DisplayPort; 2 HDMI; 1 Dual-link DVI 2 DisplayPort; 1 Dual-link DVI; 1 HDMI; 1 USB Type C

Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC

Il “look and feel” della scheda di Asus è ben lontano da quello della Founders di Nvidia. La scocca grigia con parte centrale lucida è stata sostituita da una placca in plastica completamente nera, animata da trame triangoli e da una sottile striscia di LED RGB nella parte superiore.

Ci sono poi due ventole assiali con supporto alla tecnologia 0dB, ossia non partono fino al raggiungimento di una determinata temperatura, ossia circa 53/55°C. La scheda occupa 2,7 slot, ma non è un grosso problema dato che non supporta NVLink.

Sotto alla copertura c’è un voluminoso radiatore composto da due parti, comunicanti tramite heatpipe. Nella parte posteriore troviamo un backplate. A differenza di quanto visto sulla RTX 2060 SUPER Founders Edition, il connettore 8-pin non è posizionato lateralmente bensì superiormente, nella stessa posizione in cui siamo abituati a vederlo su tutte le schede video.

Per quanto concerne le uscite video abbiamo due DisplayPort, due HDMI e una DVI, che può essere utile a chi ha un vecchio monitor Full HD e non ha intenzione di cambiarlo con qualcosa di più moderno. Insomma, non cambia nulla rispetto alla Founders, salvo la mancanza dell’USB C per VirtualLink e di conseguenza la presenza in questo caso di una HDMI in più.

Da segnalare che sul proprio sito Asus afferma di aver sottoposto la scheda a un test di stabilità di 144 ore, in cui l’Asus Dual RTX 2060 EVO OC è stata provata con giochi come PUBG, Fortnite, LoL e Overwatch, oltre a stress test con 3DMark.

Configurazione di prova

Come vi abbiamo raccontato in occasione delle recensione delle due SUPER Founders Edition, di recente abbiamo rinnovato i giochi che utilizziamo come benchmark, adottando un mix tra videogame AAA e titoli con un’ampia base di giocatori. Per questo motivo nei test vedremo titoli come Fortnite, non particolarmente impegnativo ma molto giocato, accanto a giochi come Metro Exodus, che al contrario mette a dura prova le GPU. Visto il supporto alla tecnologia e lo scenario che si sta delineando all’orizzonte – complici nel console di prossima generazione – abbiamo effettuato anche dei test con Ray Tracing e DLSS.

Processore Intel Core i9-9900K
Scheda madre Asus ROG Z390 Maximus XI Hero (WiFi)
RAM Corsair Dominator Platinum RGB DDR4-3600
Alimentatore Sharkoon Silentstorm IceWind Black 750W
SSD Sistema operativo: Samsung SSD 860 EVO M.2 500 GB
Giochi: Crucial MX500 1TB
Dissipatore Noctua NH-U12A
Banchetto Dimastech Mini V1.0
Driver Nvidia GeForce 431.16 WHQL
AMD Adrenalin 2019 Edition 19.7.1
OS Windows 10 Pro, versione 1903

Prestazioni

Questa Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC è una scheda pensata per giocare bene in 1440p. Sapendolo, abbiamo deciso di evitare i test in Full HD – risoluzione a cui riuscirete a giocare senza problemi a qualsiasi titolo con i dettagli grafici al massimo – e in 4K, dove la nuova RTX 2060 SUPER risulta essere sufficiente solamente in alcuni giochi.

GTA V

GTA V - 1440p

GTA V - 1440p
In GTA V la Asus Dual RTX 2060 EVO OC migliora nettamente il risultato ottenuto dalla 2060 SUPER Founders Edition, facendo segnare un +17%. La nuova custom di Asus fa segnare un valore di FPS medio migliore perfino di una RTX 2070 classica, avvicinandosi alla media segnata dalla RTX 2070 SUPER Founders Edition.

Assassin’s Creed: Odyssey

AC: Odyssey - 1440p

AC Odyssey - 1440p
Anche in Assassin’s Creed Odyssey La Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC supera sia la 2060 SUPER Founders Edition che la RTX 2070 classica, sia per quanto riguarda gli FPS medi che il 99 percentile. Come sappiamo Odyssey è un titolo problematico quando si tratta di framerate, e il miglioramento prestazionale della scheda di Asus non basta per raggiungere i 60 FPS. Per ottenerli, sarete costretti ad abbassare i dettagli grafici.

Assetto Corsa

Assetto Corsa - 1440p

Assetto Corsa - 1440p
Nei test con Assetto Corsa le prestazioni si avvicinano molto a quelle della RTX 2070 Founders Edition, ma in questo caso la Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC rimane dietro. Rispetto alla 2060 SUPER Founders Edition, registriamo un miglioramento del 9% circa.

The Division 2

The Division 2 - 1440p

The Division 2 - 1440p
In The Division 2 ritroviamo una situazione simile a quella di Assetto Corsa: la 2060 SUPER di Asus migliora il risultato delle Founders Edition e si avvicina alla RTX 2070, senza però superarla.

Far Cry New Dawn

Far Cry New Dawn - 1440p

Far Cry New Dawn - 1440p
In Far Cry New Dawn le prestazioni sono pressoché identiche a quelle della RTX 2070, mentre l’incremento rispetto alla RTX 2060 SUPER Founders Edition è circa del 7%. Il framerate medio e il 99 percentile sono entrambi abbondantemente sopra i 60 FPS, quindi potrete giocare in Quad HD a dettagli massimi senza preoccupazioni.

Fortnite

Fortnite - 1440p

Fortnite - 1440p
Su Fortnite vediamo prestazioni più simili a quelle di una RTX 2060 SUPER che a una RTX 2070, ma il titolo resta comunque giocabile e si mantiene sempre sopra i 60 FPS, anche a dettagli massimi.

Hitman 2

Hitman 2 - 1440p

Hitman 2 - 1440p
Situazione simile in Hitman 2, dove RTX 2060 SUPER, Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC e RTX 2070 sono tutte molto vicine tra loro.

The Witcher 3

The Witcher 3 - 1440p

The Witcher 3 - 1440p
The Witcher 3 è uno dei titoli dove la differenza tra 2060 SUPER custom e Founders Edition è più marcata: il modello di Asus segna infatti prestazioni il 13,5% superiori. In questo test la RTX 2070 risulta più veloce della Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC del 5% circa.

Battlefield V

BFV - 1440p

BFV - 1440p
In Battlefield V le prestazioni della Asus eguagliano quelle di una RTX 2070, superando di una manciata di frame la RTX 2060 SUPER Founders Edition.

Metro Exodus

Metro Exodus - 1440p

Metro Exodus - 1440p
Su Metro Exodus ritroviamo la stessa situazione di Battlefield V: le tre schede offrono prestazioni molto simili, con la 2060 SUPER di Asus e la 2070 che offrono prestazioni praticamente identiche.

Shadow of the Tomb Raider

Tomb Raider - 1440p

Tomb Raider - 1440p
In Shadow of the Tomb Raider la Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC è leggermente peggiore della RTX 2070, ma garantisce un incremento prestazionale del 12% rispetto alla RTX 2060 SUPER Founders Edition.

Prestazioni in Ray Tracing e DLSS

Battlefield V

BFV RTX - 1440p
BFV RTX + DLSS - 1440p

Metro Exodus

Metro Exodus RTX - 1440p
Metro Exodus RTX + DLSS - 1440p

Shadow of the Tomb Raider

Tomb Raider RTX - 1440p
Tomb Raider RTX + DLSS - 1440p

Valutazione prestazioni in Ray Tracing

Come già detto nella recensione generale, i test con Ray Tracing e DLSS scalano in maniera più lineare, e si vede chiaramente come l’implementazione di queste tecniche va a caricare tutte le unità disponibili, e l’incremento percentuale delle unità corrisponde a un incremento delle prestazioni nella stessa misura, fintanto che la pipeline di rendering rimane efficiente. L’Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC migliora praticamente in ogni test i risultati della RTX 2060 SUPER Founders Edition, e in alcuni casi risulta migliore della RTX 2070 classica.

Temperature, consumi e rumorisità

Per rilevare temperatura e consumi ci siamo affidati alle letture di GPU-Z, mentre per la rumorosità abbiamo utilizzato un fonometro, posizionato a 10 cm di distanza dal centro della scheda e perfettamente perpendicolare alla stessa. Vi ricordiamo che queste misurazioni non sono state effettuate in una camera anecoica, e sono solamente indicative.

Temperatura

La temperatura in idle può sembrare elevata rispetto alle Founders edition di Nvidia, ma vi ricordiamo che con la modalità 0dB le ventole sono praticamente ferme e la scheda è raffreddata passivamente. Sotto carico il sistema di raffreddamento si mostra invece estremamente valido, facendo registrare una temperatura massima di 65 gradi durante una sessione di gioco di Metro Exodus a risoluzione 4K con dettagli ultra.

Consumi

Complici anche le frequenze più elevate, a pieno carico la Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC consuma più della variante Founders Edition. Non registriamo comunque valori anomali o fuori scala, e anche sotto questo aspetto possiamo ritenerci soddisfatti.

Per quanto riguarda la rumorosità, abbiamo rilevato un valore di 37,3 dB in idle, mentre a pieno carico il valore si è attestato sui 41,8 dB.

Conclusioni

La Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC è una scheda che ci ha indubbiamente convinto. Le frequenze maggiori rispetto al modello Founders Edition e il sistema di raffreddamento migliore garantiscono prestazioni maggiori, che permettono di colmare il gap con la RTX 2070 classica.

Tramite GPU Tweak II è possibile impostare la modalità OC, ottenendo così ulteriori 30 MHz sulla frequenza di boost. Questo incremento non cambia di molto i risultati nei giochi, dove la differenza è davvero minima, ma se volete ottenere un paio di FPS in più dalla vostra Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC senza agire manualmente su frequenze e voltaggi potrete farlo in maniera semplice tramite questo software.

Questa Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC costa, al momento, 449 euro. Si tratta di un prezzo non di molto superiore a quello della RTX 2060 SUPER Founders Edition e praticamente identico a quello di una RTX 2070 custom, che al momento è acquistabile a 450 euro su Amazon.

Questo è il primo modello custom di RTX 2060 SUPER che proviamo, ma viste le prestazioni superiori e la poca differenza di prezzo con il modello Founders Edition, a meno che non siate dei fan accaniti del design di Nvidia non c’è motivo per cui dovreste preferire la soluzione della casa di Santa Clara a questa Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC.

Se invece volessimo fare un confronto con la RTX 2070 classica, questa 2060 SUPER offre prestazioni praticamente identiche allo stesso prezzo. Anche in questo caso, non c’è un motivo reale per cui dovremmo consigliarvi di acquistare una scheda video come la RTX 2070 – più vecchia e destinata a uscire dal mercato – al posto di questa nuova Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC, che si è dimostrata a tutti gli effetti una sua perfetta sostituta.

Nel diretto confronto con le nuove Radeon RX 5700 e Radeon RX 5700 XT, ritroviamo invece lo scenario descritto nella recensione delle due NAVI. La RX 5700 offre prestazioni comparabili a quelle della RTX 2060, mentre la RX 5700 XT eguaglia in prestazioni la RTX 2070. Se però guardiamo i modelli SUPER, la nuova Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC è superiore in ogni test alla RX 5700, e in alcuni giochi tiene il passo della RX 5700 XT.

Se volessimo comparare la RX 5700 XT e questa Asus RTX 2060 SUPER, la domanda da porsi sarebbe relativamente semplice: la differenza di prezzo è tale da giustificare le differenti prestazioni, tenendo conto della mancanza – sulla soluzione Radeon – delle tecnologie per Ray Tracing e DLSS?

AMD ci ha abituati a vedere un continuo incremento prestazionale nelle proprie schede, complici un continuo lavoro di ottimizzazione dei driver e alcune patch dei giochi stessi. Questo significa che, con tutta probabilità, nei prossimi mesi vedremo la Radeon RX 5700 XT distaccare la RTX 2060 SUPER anche nei giochi dove oggi offrono prestazioni molto simili.

Per quanto riguarda il prezzo, al momento la situazione non è ancora del tutto chiara e ben definita, ma in linea di massima una Radeon RX 5700 XT costa tra i 460 e i 490 euro, a seconda dello store online che si va a guardare. Si tratta di una cifra che va dai 20 ai 40 euro in più rispetto a questa Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC. Una differenza di prezzo non troppo elevata, che vi pone davanti a una scelta: se siete assolutamente sicuri di non essere interessati a tecnologie come Ray Tracing e DLSS, nonostante oramai siano destinate a rimanere e ad essere integrate in sempre più giochi grazie anche alla loro implementazione nelle console, probabilmente dovreste optare per una Radeon RX 5700 XT, che offre prestazioni superiori e che – come già detto – probabilmente andrà a migliorare con il passare del tempo. Se invece siete convinti che Ray Tracing e DLSS saranno le tecnologie del futuro e volete farvi trovare pronti per provarle, sacrificando nel frattempo qualche FPS in termini di prestazioni pure, questa Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC è sicuramente la scheda video giusta per voi.

Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC

La Asus Dual RTX 2060 SUPER EVO OC è il primo modello custom di RTX 2060 SUPER commercializzato da Asus, con frequenze maggiori rispetto alla Founders Edition prodotta da Nvidia e ideale per il 1440p. Offre prestazioni simili a una RTX 2070, sia nei giochi classici che in Ray Tracing.


Verdetto

La RTX 2060 SUPER di Asus offre prestazioni molto simili a quelle di una RTX 2070, e permette di giocare anche ai titoli più recenti in 1440p con dettagli grafici elevati. La scheda può essere usata anche per il 4K, ma bisogna scendere a compromessi e abbassare il livello di dettaglio. Le performance - anche in Ray Tracing - e il prezzo di 449 euro la rendono la sostituta perfetta della RTX 2070 classica e, come la 2060 SUPER Founders Edition, gode di un rapporto prezzo / prestazioni decisamente migliore della vecchia RTX 2060.

Pro

- Si candida come sostituta perfetta della RTX 2070;
- Prezzo competitivo;
- 8 GB di memoria;
- modalità 0dB.

Contro

- Non vale la pena cambiare se si possiede già una RTX 2060 o 2070.