Tom's Hardware Italia
Schede madre

Biostar, una nuova motherboard per minare con 8 schede video

Biostar ha presentato una nuova scheda madre chiamata TB250-BTC D+ dedicata a chi vuole mettere in piedi un sistema per il mining di criptovalute. Si possono installare fino a otto schede video senza l'ausilio di cavi o schede riser. La soluzione di Biostar, basata su chipset B250 e perciò dedicata alle CPU Intel Core di sesta […]

Biostar ha presentato una nuova scheda madre chiamata TB250-BTC D+ dedicata a chi vuole mettere in piedi un sistema per il mining di criptovalute. Si possono installare fino a otto schede video senza l'ausilio di cavi o schede riser.

La soluzione di Biostar, basata su chipset B250 e perciò dedicata alle CPU Intel Core di sesta e settima generazione, non è conforme al form factor ATX, ma piuttosto è una soluzione allungata (48,5 x 19,5 cm), in modo da ospitare otto schede a doppio slot.

La TB250-BTC D+ è compatibile con alimentatori server e ATX e ha un sistema di distribuzione dell'energia ad hoc come si può vedere nella foto, con i molti connettori a 6 pin per alimentare le schede video.

biostar TB250 BTC D+

Spazio quindi alle GPU, come giusto che sia, a fronte di un approccio più minimalista su altri fronti. C'è un solo slot SO-DIMM DDR4 (che supporta fino a 16 GB di RAM) e un SATA 6 Gbps. La connettività USB è altrettanto limitata, con solo quattro USB 2.0 sul pannello posteriore e un solo connettore per qualsiasi I/O del pannello frontale.

C'è anche una Gigabit Ethernet collegata a un controller di rete Realtek RTL8111H e potete collegare uno schermo usando una HDMI 2.0. Anche se le caratteristiche e l'assenza di uno chassis consumer adatto a questa scheda non indicano che la scheda sia dedicata agli utenti casalinghi, il prezzo di soli 149 dollari della TB250-BTC D+ potrebbe interessare più di qualcuno che sta pensando di farsi una build personalizzata per il mining.


Tom's Consiglia

Altro che minare, il futuro è nell'agricoltura. Per cui comprati una zappa e inizia a smuovere il terreno, tra poco iniziamo anche noi!