Schede madre

Conroe e 975X: incompatibilità già prevista

Molti utenti attendono una svolta da parte di Intel, gli ultimi processori hanno dato un segnale di speranza, ma l’architettura NetBurst è alla frutta. Per questo Intel cambierà architettura entro l’anno (a tal proposito consiglio la lettura: Scopriamo i piani segreti dei futuri processori Intel) proponendo Conroe, un punto di svolta nella lotta con AMD.

Tuttavia sembra che nel web circoli la voce che l’ultimo chipset 975X (recensito qui) non supporti Conroe, per un’incompatibilità con il Voltage Regulation Module (VRM), ovvero con la parte dedicata all’alimentazione.

Tutto questo corrisponde a quanto abbiamo pubblicato tempo addietro in questa tabella, dove abbiamo indicato il supporto a Conroe da parte del chipset 975X solo con una ‘platform refresh only‘, in altre parole con un aggiormento della piattaforma.

Quindi gli attuali possessori di una scheda madre 975X potranno montare CPU a 65 nm, Presler o Cedar Mill, ma salvo miracoli non Conroe.