Tom's Hardware Italia
Memorie

Da Micron ecco le memorie LPDDR4X da 12 Gbit: velocità fino a 4266 Mbps

Micron ha annunciato i nuovi chip LPDDR4X, capaci di lavorare a frequenze elevate e garantire minori consumi rispetto alle LPDDR4.

Micron ha annunciato di aver dato il via alla produzione di massa delle prime memorie LPDDR4X usando il nuovo processo produttivo nella classe dei 10 nm (tra 10 e 19 nm) di seconda generazione. I nuovi dispositivi hanno una capacità di 12 Gb, raggiungono velocità di trasferimento fino a 4266 Mbps e consumano meno dei precedenti modelli LPDDR4.

Dal momento che si tratta del primo modulo DRAM prodotto con la seconda generazione del processo 1Y-nm, è lecito aspettarsi ulteriori prodotti con frequenze maggiori e consumi minori rispetto a quelli attuali. Secondo Micron, i nuovi chip consumano il 10% in meno rispetto alle LPDDR4-4266 prodotte finora. Questo risultato è stato reso possibile grazie a una riduzione del 45% dell’output driver voltage (I/O VDDQ), che passa da 1,1 V a 0,6 V.

Le LPDDR4X di Micron offrono, come detto, una densità di 12 Gb (1,5 GB), che risulta leggermente inferiore a quella delle soluzioni dei concorrenti, solitamente intorno ai 16 Gb (2 GB). La soluzione dell’azienda è però più economica da produrre e questo comporta la possibilità da parte di Micron di vendere package LPDDR4X-4266 a 64 bit con quattro die, per 48 Gb (6 GB) di capacità e 34,1 GB/s di banda a un prezzo inferiore rispetto alle altre aziende.

Dal momento che Micron, così come altri produttori, tende a non annunciare un nuovo prodotto fino a quando non ha spedito almeno la prima partita, è lecito pensare che almeno un cliente dell’azienda sia già in possesso delle nuove DRAM LPDDR4X.