Raffreddamento

DeepCool Assassin III – Recensione


DeepCool Assassin III
Compatibilità socket Intel
LGA 115x / 1366 / 2011 / 2011-3 / 2066
Compatibilità socket AMD
AM2 (+) / AM3 (+) / AM4 / FM1 / FM2 (+)
Tipologia
Aria
Dimensioni radiatore
-
Velocità pompa
-

DeepCool è un’azienda molto nota nel mondo dell’assemblaggio PC, specialmente per i suoi sistemi di raffreddamento ad aria e All in One, tra i migliori presenti in commercio. I prodotti della linea GamerStorm spiccano sempre per prestazioni, qualità costruttiva e affidabilità e questo DeepCool Assassin III non vuole essere da meno.

Il DeepCool Assassin III è un dissipatore a doppia torre che punta ad affermarsi come numero uno dei sistemi di raffreddamento ad aria, superando quindi il famosissimo NH-D15 di Noctua. Un obiettivo ambizioso, ma il nuovo DeepCool Assassin III ha tutte le carte in regola per competere con i “mostri sacri” del raffreddamento.

Deepcool GamerStorm Assassin III

Partiamo parlando del design, molto simile proprio a quello del Noctua NH-D15 citato prima. Rispetto a quest’ultimo il radiatore del DeepCool Assassin III è più grande (misura 135 x 138 x 165 mm), ma c’è più spazio tra una lamella e l’altra. Le torri sono attraversate da 7 heatpipe (una in più rispetto alle 6 del Noctua) e nella parte superiore presentano una copertura in plastica nera lucida con impresso il logo GamerStorm. Nella parte inferiore della torre c’è anche una sorta di scalino, inserito da DeepCool per permettere di installare qualsiasi modulo RAM, anche ad alto profilo.

Le due ventole PWM da 140 mm sono delle GamerStorm TF 140S, dotate di cuscinetti fluidodinamici e in grado di generare un flusso d’aria fino a 90.37 CFM. Ruotano tra i 400 e i 1400 RPM e la rumorosità massima si assesta intorno ai 34,2 dB.

In confezione troviamo, oltre ovviamente al DeepCool Assassin III, i vari bracket per l’installazione sui socket supportati (tutti i più moderni di Intel e AMD), una placchetta metallica con il logo GamerStorm, della pasta termica anch’essa targata GamerStorm e un cacciavite lungo con punta magnetica, che facilita ulteriormente l’installazione del dissipatore. A completare la dotazione ci sono due prolunghe per l’alimentazione 4-pin delle ventole e un adattatore che permette di collegarle entrambe all’header CPU_FAN della scheda madre.

Prestazioni

Per testare questo DeepCool Assassin III abbiamo utilizzato un processore AMD Ryzen 7 1700X, non recentissimo ma più che adatto per le nostre prove, abbinato a una scheda madre Asus ROG B450-F Gaming (la trovate su Amazon) e a una scheda video Asus ROG Strix GTX 1660 Ti. Per quanto riguarda le RAM abbiamo scelto un kit da 16 GB di Crucial Ballistix Elite 2666 MHz (acquistabili a questo indirizzo), il tutto alimentato da un Riotoro Enigma da 750 W e montato all’interno di un case Riotoro CRI280 Prism, un full tower sufficientemente ampio per ospitare anche dissipatori massicci come questo.

Nei benchmark abbiamo deciso di riportare il delta di temperatura, calcolato come differenza tra la temperatura registrata via software e quella dell’ambiente. In questo modo è possibile avere un’idea più chiara delle prestazioni di raffreddamento e i confronti non vengono influenzati dal variare della temperatura della stanza in cui effettuiamo i benchmark.

Deepcool GamerStorm Assassin III

Il prodotto con cui più ci interessa confrontare il DeepCool Assassin III è sicuramente il Noctua NH-D15, l’attuale top di gamma nel mondo del raffreddamento ad aria. Nei grafici abbiamo inserito anche i risultati ottenuti con alcuni sistemi a liquido All in One, principalmente per capire quanta differenza di prestazioni c’è tra un raffreddamento ad aria e uno a liquido quando ci sono da gestire carichi che non si prolungano troppo nel tempo. Nel dettaglio, abbiamo incluso l’Asus ROG Ryujin 360 come dissipatore a liquido top di gamma (disponibile su Amazon), il Cooler Master MasterLiquid ML240R RGB (Amazon) come raffreddamento con radiatore da 240 mm e l’iTek Taurus TLC360 ARGB come alternativa di fascia media.

Temperatura in Idle

In idle il DeepCool Assassin III si comporta bene, facendo registrare un delta di temperatura di soli 3 gradi. Meglio di lui solamente l’Asus ROG Ryujin 360, merito soprattutto dalle ventole IndustrialPPC di Noctua montate sul radiatore. Il Noctua NH-D15, il MasterLiquid è l’iTek si assestano su un delta di 4 gradi centigradi.

Cinebench R20 multi-thread

Il test multi-thread di Cinebench R20 è ottimo per simulare un carico reale, in questo caso quello di un render fotorealistico. Il DeepCool Assassin III si posiziona nuovamente secondo alle spalle del Ryujin e fa registrare un delta di temperatura di 2 gradi inferiore rispetto a quello del Noctua NH-D15.

3DMark Time Spy

3DMark Time Spy è un buon benchmark per valutare le prestazioni di raffreddamento quando ci sono da gestire giochi DirectX 12. Il DeepCool Assassin III fa registrare un ottimo risultato e anche in questo caso fa meglio del Noctua NH-D15, che si piazza in seconda posizione.

3DMark Fire Strike Extreme

Usiamo 3DMark Fire Strike Extreme per valutare le prestazioni con i giochi DirectX 11. Come potete vedere dal grafico qui si iniziano a vedere le prime differenze tra un dissipatore a liquido e uno ad aria: in caso di carichi prolungati i primi offrono prestazioni superiori. Concentrandoci sul confronto tra DeepCool Assassin III e Noctua NH-D15, qui troviamo una situazione di parità, con entrambi i dissipatori che fanno segnare un delta di temperatura di 29 gradi centigradi.

Prime95

Per stressare al massimo il processore e valutare il comportamento dei dissipatori in casi estremi, utilizziamo Prime95 e lo lasciamo in esecuzione per 10 minuti. In questo benchmark il Ryujin mostra i muscoli e, grazie alle elevate prestazioni delle ventole Noctua, riesce a posizionarsi primo in classifica, mantenendo un delta di 31 gradi. Il DeepCool Assassin III è invece secondo con un delta di 33 gradi e anche in questo caso si dimostra migliore del Noctua NH-D15.

Rumorosità

Per misurare la rumorosità abbiamo posizionato il fonometro a 30 cm dal centro della paratia laterale del case. Non si tratta di una misurazione assoluta in quanto non è stata fatta in una camera anecoica, ma l’idea è piuttosto quella di capire quanto rumore farà il PC una volta posizionato sulla scrivania.

Il Noctua NH-D15 è uno dei dissipatori più silenziosi che abbiamo mai provato, con una rumorosità di 37,9 dB sotto carico e di 34,7 dB in idle. Il DeepCool Assassin III riesce però a superarlo anche in questo ambito e con una rumorosità di 37,3 dB sotto carico e 32,9 dB in idle si dimostra il più silenzioso di tutti i dissipatori finora provati, Noctua compreso.

Conclusioni

Questo DeepCool Assassin III arriva sul mercato con un solo obiettivo: offrire prestazioni di raffreddamento di altissimo livello e dare battaglia all’attuale scelta di chi cerca le massime prestazioni, il Noctua NH-D15.

Deepcool GamerStorm Assassin III

Il DeepCool Assassin III può essere considerato il nuovo “Re” dei dissipatori ad aria? Probabilmente sì. Come abbiamo visto nel corso di questa recensione DeepCool ha raggiunto la meta, creando un prodotto in grado di superare il Noctua non solo per quanto riguarda le prestazioni di raffreddamento, ma anche in merito alla rumorosità. Che siate videogiocatori, overclocker, streamer o professionisti, il nuovo dissipatore di DeepCool vi permetterà di ottenere il massimo dal vostro processore, spingendolo al limite senza preoccupazioni.

Parlando di prezzi, il DeepCool Assassin III è disponibile a 99 euro (potete acquistarlo su Amazon a questo link), 10 in più del Noctua NH-D15. Un prezzo giusto, coerente con le caratteristiche e le performance offerte dal dissipatore, che ci sentiamo di promuovere senza troppe riserve.

In conclusione, se state cercando un nuovo dissipatore per la vostra configurazione di fascia alta, preferite i sistemi di raffreddamento ad aria a quelli a liquido e non avete paura a installare nel vostro case un “colosso” da 1,5 kg, il DeepCool Assassin III è la scelta perfetta, che vi permetterà di affrontare in tranquillità anche i carichi di lavoro più estremi, senza il timore che la propria CPU si rovini a causa di temperature troppo elevate.

DeepCool Assassin III

Il DeepCool Assassin III è un dissipatore ad aria che punta ad affermarsi leader della categoria, superando anche il famoso Noctua NH-D15. La doppia torre viene raffreddata da due ventole GamerStorm TF 140S ed è in grado di dissipare un TDP fino a 280 watt, risultando quindi ideale sia per i professionisti che per gli overclocker che vogliono spingere il proprio processore al limite.


Verdetto

Il DeepCool Assassin III si pone l'obiettivo di essere il nuovo numero uno dei sistemi di raffreddamento ad aria e lo raggiunge in maniera convincente. Le prestazioni sono ottime e superiori a quelle del Noctua NH-D15, che finora è sempre stato il punto di riferimento e il "dissipatore da battere". Buoni anche la silenziosità (migliore di quella del Noctua) e il prezzo, coerente con il tipo di prodotto e con le prestazioni offerte. Il sistema di montaggio è comodo e l'installazione risulta semplice nonostante le dimensioni del dissipatore, decisamente importanti e che non permettono di installarlo nei case meno spaziosi.

Pro

- Prestazioni di raffreddamento di alto livello;
- Silenzioso;
- Prezzo.

Contro

- Le dimensioni impediscono di installarlo in case di dimensioni contenute.