Accessori PC e Gaming

Ego! Smartmouse si affida al puntamento aereo 3D

Ego! Smartmouse è una nuova periferica di puntamento tutta italiana che promette di cambiare l'esperienza d'interazione con i computer. Realizzato da Laura Sapiens, un'azienda con sede a Mantova, questo dispositivo è in parole povere un incrocio fra un mouse e un "telecomando", che integra tutte le funzioni del classico sistema di controllo usato sui PC con un innovativo puntamento aereo tridimensionale.

Ego! Smartmouse

L'azienda spiega che si può usare impugnandolo come un normale mouse o stringendolo come un telecomando attraverso semplici movimenti in aria, continuando a controllare il cursore tramite il puntamento aereo. Il passaggio tra le due modalità è "rapido e indolore", ma queste non sono le uniche peculiarità di Ego! Smartmouse.

La connessione si avvale della tecnologia Bluetooth e di una fotocamera VGA integrata. Per collegare il mouse al PC basta inquadrare un QR-code, generato automaticamente dal software che accompagna la periferica.

A gestire il tutto ci pensa una MPU ARM9 da 400 MHz, con una memoria SDRAM DDR2 da 128 MB e 256 MB di NAND Flash. Il sensore ottico ha una risoluzione che va da 500 a 1000 CPI, con tecnologia high speed motion detection, si legge sul sito web dell'azienda. Non mancano ovviamente un modulo Bluetooth 2.0, l'accelerometro, il giroscopio e il magnetometro. La ricarica avviene tramite un semplice cavo USB e c'è pure la funzione di vibrazione.

Un dettaglio della parte superiore dell'Ego! Smartmouse – Clicca per ingrandire

Come se non bastasse l'azienda ha pensato di fondere il sistema di controllo alla memorizzazione dei dati personali, grazie all'archiviazione interna da 2 o 4 GB (a seconda dei modelli). La memoria è accompagnata anche da uno spazio cloud personale (Ego! Clouds), che viene visualizzato come una cartella fittizia sul computer. Effettuando la disconnessione del dispositivo la cartella scomparirà finchè non si collegherà l'Ego! Smartmouse a un nuovo PC.

Sul sito dell'azienda si scopre che la memoria disponibile online gratuitamente è di soli 200 MB, ma è possibile aumentarli fino a 5 GB con un abbonamento mensile (previa registrazione sul sito web).

Ovviamente è lecito domandarsi che cosa fare in caso di smarrimento o furto del proprio dispositivo. I malintenzionati potrebbero infatti accedere ai nostri file archiviati "sulla nuvola". L'azienda specifica che dopo il primo login la username e la password saranno associati univocamente al dispositivo, e che in caso di smarrimento si potrà bloccare lo Smartmouse attraverso l'interfaccia del proprio spazio Cloud, in modo simile a quanto avviene con i bancomat e le carte di credito.

L'Ego! Smartmouse si potrà prenotare da settembre, a partire da 110 euro, ma è già possibile registrarsi e creare il proprio Ego! Account, in modo da guadagnare crediti e ottenere sconti per gli acquisti. In attesa di provarlo di persona possiamo dire di essere abbastanza incuriositi da questo dispositivo ibrido, ma la sua natura "multifunzione" potrebbe essere anche un'arma a doppio taglio. Dopotutto ci sono persone che quando comprano un mouse vogliono solo un mouse.

Molto più interessante invece un possibile uso in un'ottica business. In questo caso una periferica che accompagna il dipendente da un ufficio all'altro insieme a tutti i documenti potrebbe risultare gradita.