Guida all'acquisto

Migliori mouse da gaming sotto 150 euro (gennaio 2024)

In queste guida troverete i migliori mouse da gaming da acquistare a un prezzo non superiore dei 150 euro.

1
Il più economico
Immagine di Razer Deathadder Essential

Razer Deathadder Essential

Un mouse gaming estremamente economico ma dotato di ottime caratteristiche.
2
Il migliore wireless
Immagine di Razer Basilisk V3 X HyperSpeed

Razer Basilisk V3 X HyperSpeed

Un mouse estremamente comodo dotato di ben 9 tasti personalizzabili e connettività wireless.
3
Il più leggero
Immagine di HyperX Pulsefire Haste

HyperX Pulsefire Haste

Un mouse estremamente leggero, ma al contempo perfetto per il gaming e con 6 tasti personalizzabili.
4
Il migliore per gli eSport
Immagine di Logitech G PRO X SUPERLIGHT

Logitech G PRO X SUPERLIGHT

Un mouse dotato del sensore HERO 25K per offrire delle performance eccezionali, soprattutto per eSport.
5
Il più resistente
Immagine di SteelSeries Aerox 3 Wireless

SteelSeries Aerox 3 Wireless

Uno dei migliori mouse wireless: leggerissimo, affidabile e con gli immancabili LED RGB.
Avatar di Giulia Serena

a cura di Giulia Serena

Editor

Se siete assidui giocatori PC lo saprete, il mouse è come un’estensione del braccio e per questo si tratta di uno degli accessori più importanti per il gaming. Grazie a questa grande eterogeneità ognuno ha i propri standard per quanto riguarda gli accessori con cui giocare alle proprie esperienze videoludiche preferite, ecco perché abbiamo redatto questa guida con alcuni dei migliori mouse sul mercato sotto i 150 euro. 

Nell'aggiornamento di gennaio 2024 abbiamo aggiornato tutti i prodotti nella lista, in modo da offrirvi sempre le migliori offerte sul mercato. 

Per quanto riguarda il mouse, infatti, non c’è troppo da scherzare e chiunque ormai sa che un buon mouse più trasformare completamente l’approccio ad un videogioco, soprattutto per quanto riguarda alcuni generi specifici come gli sparatutto in prima persona e gli strategici.

Il tetto massimo che abbiamo deciso di non sforare per questa guida è quello di 150€, mentre divideremo la lista in due categorie: con cavo e wireless. Una fascia di prezzo che, come vedrete dai prodotti scelti, comprende tutta una serie di mouse perfetti sia per chi non ha grosse pretese, sia per chi vorrebbe godere di un’esperienza videoludica di alto livello. Prima di iniziare, però, vi consigliamo di fare un salto anche sulle altre nostre guide dedicate alle migliori tastiere e mouse per PC e alle migliori sedie da gaming.

Come scegliere il migliore mouse gaming sotto i 150 euro?

Come abbiamo potuto vedere nel corso di tutta questa guida, ci sono tanti modelli di mouse da gaming con diverse caratteristiche. Per concludere a meglio questa rassegna serve soffermarci ancora un po’ su queste caratteristiche, così da permettervi di avere il quadro completo sull’esperienza che state cercando. Ovviamente il tutto rimane tarato affinché possiate uscire da questa guida con un nuovo e fiammante mouse acquistato ad un prezzo inferiore ai 150€. Ma non perdiamoci in ulteriori chiacchiere e vediamo quali sono tutti i dettagli fondamentali a cui fare attenzione prima di acquistare il vostro prodotto designato.

Serve davvero un mouse da gaming per giocare al meglio?

Partiamo subito con un quesito abbastanza banale a cui daremo una risposta netta. Sì, se amate il mondo videoludico è altamente consigliabile affiancare al vostro PC un mouse da gaming. Questo perché tali mouse vengono pensati e prodotti con in mente l’obbiettivo di dare agli appassionati il miglior accessorio possibile per godere al 100% della propria passione. A differenza dei mouse più comuni, le versioni da gaming hanno una serie di caratteristiche pensate appositamente per giocare, un'ergonomia migliore per garantire una salda presa anche nei momenti più concitati e ovviamente, dei tasti in più.

Ergonomia

Partiamo da uno degli elementi più importanti quando si parla di mouse da gaming: l’ergonomia. Non ce n’è, quando si sta giocando a qualcosa è necessario essere comodi e a proprio agio. Giocando su PC con mouse e tastiera, poi, i polsi vengono messi a dura prova, soprattutto se non si è abituati ad affrontare lunghe sessioni di gioco.Proprio per questo è fondamentale prestare molta attenzione all’ergonomia che propone un mouse prima di precedere all’acquisto. Se farete la vostra scelta in modo accurato, vi troverete con un mouse che vi darà la sensazione di essere un’estensione del vostro braccio, e sarete in grado di giocare decisamente meglio.

Oltre a tutto questo, c'è da tenere in mente anche il peso del mouse. Può essere banale ma è importante trovare il peso più adatto a voi. Un mouse da gaming più pesante, per esempio, sarà più saldo nei movimenti, mentre uno più leggero vi permetterà di essere decisamente più agili negli spostamenti.

Queste caratteristiche si adattano ai diversi stili di gioco e ai generi preferiti degli appassionati. Proprio per questo, il peso e l'ergonomia sono due cose che vanno prese fortemente in considerazione soprattutto a seconda dei giochi che sia ma giocare, e poi muoversi di conseguenza nella scelta che farete.

Quanto è grande un mouse gaming?

Oltre all’ergonomia è importante fare attenzione anche alle dimensioni del mouse da gaming. Principalmente perché ognuno di noi a mani di grandezza differente, ma anche perché se si sceglie di acquistare un mouse troppo grande o troppo piccolo verrà a meno l’ergonomia.

I mouse gaming non hanno una taglia unica e il mouse con le caratteristiche perfette potrebbe essere o troppo grande o troppo piccolo rispetto alla vostra mano. Soprattutto se siete giocatori che passano tante ore davanti al PC, magari non solo per giocare, è sempre meglio mettere un primo piano la comodità per non pentirsene e ritornare a fare i conti con l'acquisto di un mouse diverso.

Come potete vedere queste due caratteristiche sono strettamente collegate, ed è importante sottolineare sempre come un giocatore debba stare attento a creare un perfetto equilibrio tra la giusta dimensione e la giusta ergonomia del proprio mouse per poter godere di un’esperienza di gioco perfetta.

Meglio un mouse cablato o wireless?

È il momento di fare chiarezza su una questione molto importante e da non sottovaluta prima di acquistare un mouse da gaming. Tra un mouse cablato e uno senza fili ci sono diverse differenze che vanno tenute a mente. In primis c'è la comodità, e sicuramente un mouse wireless permette un'azione di movimento più libera, è meno ingombrante e permette di essere portato in giro in modo più semplice.

Se invece volete puntare tutto sulla precisione, allora la scelta che dovete fare è quella di puntare su un mouse cablato. Parlando di mouse da gaming questa è la scelta più congrua, soprattutto se amate giocare a giochi multiplayer online e in modo competitivo. Per quanto riguarda i prezzi, ogni mouse cablato o non può variare a seconda della qualità generale, delle caratteristiche e anche del marchio.

Sensore e DPI

Parlando di mouse non possiamo non citare anche i sensori presenti in questi accessori. Proprio grazie al sensore che si trova nella parte sottostante del mouse è possibile muovere la visuale in gioco in terza o prima persona o l’icona se si sta giocando a uno strategico o a un gestionale.

Un mouse che presenta un sensore laser permette di leggere più DPI rispetto a un mouse con sensore ottico. Oltre a ciò, il sensore laser funziona anche sulle superfici lucide, riflettenti o trasparenti.

Passando ai mouse da gaming con un sensore ottico, invece, possiamo dire con certezza il loro miglior funzionamento sulle superfici opache, come le scrivanie tradizionali o i tappetini per mouse. Molti di questi prodotti, inoltre, presentano tecnologie di interpolazione per raggiungere un livello di DPI molto alta, e questo permette al mouse di diventare maggiormente sensibile per adattarsi a diversi stili di gioco.

Insieme al sensore bisogna citare anche i DPI, ovvero i Dots Per Inch. Questa caratteristica sta a segnalare il valore che indica il livello di sensibilità minima e massima che il sensore del mouse può raggiungere, e determina la velocità del cursore, oltre che l’accuratezza con cui il puntatore seleziona gli elementi presenti a schermo. Aumentando il valore dei DPI il cursore diventerà più veloce e responsivo ai vostri movimenti. Questo significa che dovrete trovare il giusto valore di DPI che più si presta alla vostra sensibilità.

Di cosa è fatto un mouse gaming?

Oggigiorno i mouse sono quasi tutti fatti di plastica e gomma. Certo, ogni marca propone diversi tipi di robustezza nei materiali e tende ad utilizzarli in modi differenti, ed è per questo che non va mai tralasciato il design di un mouse da gaming prima di fare l’acquisto.

La scocca e il rivestimento è solitamente fatta di plastica, mentre per quanto riguarda la rotellina e alcuni pulsanti di solito molti brand utilizzano la gomma, la quale permette ai giocatori di avere molto più attrito.

La tipologia di materiale del mouse influenza anche il comfort dello stesso. I mouse da gaming realizzati in plastica, per esempio, possono offrire un buon feeling e una resistenza maggiore se la plastica utilizzata dal produttore è di alta qualità. Altri, invece, hanno una struttura esterna fatta in metallo, e questi mouse puntano molto sulla resistenza ancora maggiore e su una serie di periferiche nettamente più leggere.

Tasti

I tasti sono uno degli elementi che caratterizza i mouse da gaming rispetto a quelli tradizionali. Molti videogiochi su PC richiedono tanti tipi di interazioni differenti, e può capitare che la tastiera risulti scomoda talvolta. Per questo arrivano in soccorso i tasti extra presenti sui mouse da gaming.

Solitamente si tratta di pulsanti che si trovano sui lati del mouse, così da permettere ai giocatori di raggiungerli e premerli con naturalezza. Tali tasti sono sempre programmabili, e permettono agli appassionati di scegliere come meglio utilizzarli a seconda del gioco che si sta giocando.

Molti mouse da gaming disponibili oggi, inoltre, presentano anche un tasto dedicato al cambio di DPI. Come vi abbiamo spiegato già in precedenza, ogni giocatore preferisce usare un diverso tipo di sensibilità nei movimenti, e premendo tale piccolo tasto, di solito presente nella parte superiore del mouse, si può cambiare il DPI in modo veloce ed immediato anche durante una sessione di gioco senza dover mettere il titolo in pausa.

Quali sono le migliori marche per i mouse gaming?

Come abbiamo potuto vedere in questa guida, ogni marca che produce mouse da gaming ha le proprie differenze. Non solo cambia il design del prodotto, molte volte per adattarlo alle forme del proprio brand di appartenenza, ma anche i materiali, le caratteristiche e le dimensioni sono sempre diverse. Per questo è importante analizzare i mouse marca per marca e capire quale prodotto propone più elementi favorevoli al vostro gusto.

Prendiamo per esempio Razer, un brand che negli ultimi anni è stato riconosciuto come uno dei migliori per quanto riguarda gli accessori da gaming, e che è diventato subito riconoscibile grazie al design dei proprio mouse e dalla presenza di led di un verde acceso che ne testimonia l'alta qualità.

Oltre a Razer, però, ci sono tante altre marche che realizzano dei signori mouse da gaming. Per citarne un paio che abbiamo inserito anche nella nostra guida, ci sono brand come Logitech e Corsair. Quelli che trovate in questo articolo sono senza ombra di dubbio alcuni tra le marche da tenere in considerazione, perché sono tra i brand più noti per la qualità dei loro prodotti. Altri marchi sono in grado di garantire mouse efficaci ovviamente, ma in quel caso va valutata con maggiore attenzione l’offerta generale soprattutto per quanto riguarda i materiali, le caratteristiche e le funzioni proposte di caso in caso.

Quanto costa un mouse gaming?

Chiudiamo questa sezione finale della guida citando il prezzo. Sappiamo molto bene di aver scelto un budget che non superi i 150€ per questo articolo, ma anche in questa fascia si possono trovare prezzi molto distanti.

Ovviamente più si sarà esigenti nella qualità dei materiali, e nelle prestazioni del mouse, più il prezzo aumenterà, ma siamo certi che all’interno delle scelte che vi abbiamo proposto ci sono delle perfette vie di mezzo che non vi faranno spendere troppo e vi lasceranno altamente soddisfatti. I mouse selezionati partono infatti dai più economici fino ad arrivare alla soglia imposta per offrirvi una vera evoluzione del mouse da gaming.

Se restate su una fascia di prezzo compresa tra i 40€  e i 100€, potete stare più che sicuri di trovare un prodotto adatto alle vostre esigenze. Si tratta di una fascia in cui tutti i maggiori produttori di hardware propongono diverse scelte per tutte le esigenze e per tutte le tasche. Certo, più si innalza il prezzo e più troverete prodotti di pregio, magari anche delle edizioni speciali, ma le scelte che sono presenti in questa guida bastano e avanzano per trovare mouse dai migliori sensori, con la migliore qualità costruttiva e i materiali più adatti.

 

1. Razer Deathadder Essential

Immagine di Razer Deathadder Essential

Il più economico

Un mouse gaming estremamente economico ma dotato di ottime caratteristiche.
  • Prezzo estremamente conveniente , Sensore da 6.400 DPI , 5 tasti programmabili

 Partiamo dal mouse da gaming Razer DeathAdder Essential, una scelta molto competitiva che vi permetterà di spendere poco e avere uno dei mouse cablati migliori sulla piazza. Questo prodotto targato Razer viene spesso preso in considerazione sia da chi è alle prime esperienza col mondo del gaming su PC, sia per chi già frequenta i mondi virtuali. Grazie a un design compatto e super ergonomico, questo mouse della Razer non solo è bello alla vista, ma è funzionale e preciso in ogni tipo di genere videoludico. Il mouse, è munito di una rotellina per scrollare i vari menù a tendina presenti in diversi giochi, oltre a un totale di 5 tasti programmabili per assecondare le vostre esigenze. A livello di caratteristiche tecniche, presenta un sensore ottimo da 6.400 DPI che garantiscono una performance ottimale, 96 grammi di peso e connettività di tipo USB. 

2. Razer Basilisk V3 X HyperSpeed

Immagine di Razer Basilisk V3 X HyperSpeed

Il migliore wireless

Un mouse estremamente comodo dotato di ben 9 tasti personalizzabili e connettività wireless.
  • Autonomia infinita , 9 pulsanti programmabili

Restiamo sui prodotti targati Razer passando però a un modello superiore in tutto: il Basilisk V3 X HyperSpeed. Oltre a una compattezza maggiore rispetto al modello trattato in precedenza e alla connettività, il cavallo di battaglia di questo mouse è l’estrema ergonomia, grazie alla quale permette ai giocatori di giocare con una posizione della mano e del polso nettamente più comoda, e di conseguenza di avere in game una precisione altissima. In questo caso il mouse presenta un sensore ottico da 18.000 DPI che garantisce il tracciamento di ogni minimo rumore e ben 9 pulsanti programmabili, tra cui un paddle laterale multifunzione che vi permette di eseguire comandi combinati, utilissimo negli eSport. Inoltre, la connettività wireless offre fino a 285 ore di autonomia, consentendovi di giocare all'infinito quasi dimenticandovi che non abbia il filo. Non manca, ovviamente, la tecnologia Razer Chroma RGB per illuminazione con oltre 16,8 milioni di colori. 

3. HyperX Pulsefire Haste

Immagine di HyperX Pulsefire Haste

Il più leggero

Un mouse estremamente leggero, ma al contempo perfetto per il gaming e con 6 tasti personalizzabili.
  • Peso di appena 59 grammi , 6 tasti programmabili
  • Design non ergonomico

Chiudiamo la parte della guida dedicata ai mouse da gaming con cavo con l'HyperX Pulsefire Haste, quella che è la perfetta via di mezzo per chi vuole godere di un mouse di ottima qualità senza dover spendere un patrimonio. Parliamo di un mouse da gaming che mischia un po’ tutti quelli che sono i pregi e le caratteristiche dei mouse di cui abbiamo parlato in precedenza, ma che ha una caratteristica in particolare che lo rende unico: l'estrema leggerezza. L'HyperX Pulsefire Haste è infatti il mouse più leggero tra quelli che vi abbiamo presentato, con un peso di appena 59 grammi; complici anche i DPI che arrivano fino a 16.000, riuscirete a muoverlo con estrema facilità e velocità, eseguendo scatti fulminei durante le partite più frenetiche. Abbiamo poi un'ottima ergonomia data dalla struttura a nido d'ape e dal cavo super flessibile; inoltre, sono presenti 6 pulsanti programmabili, e nella confezione avrete anche delle pellicole applicabili ai lati e nei pulsanti superiori del mouse per il massimo grip. 

4. Logitech G PRO X SUPERLIGHT

Immagine di Logitech G PRO X SUPERLIGHT

Il migliore per gli eSport

Un mouse dotato del sensore HERO 25K per offrire delle performance eccezionali, soprattutto per eSport.
  • Sensore da 25.600 DPI e oltre 400 FPS , Peso di soli 63 grammi

Di seguito troviamo il Logitech con il G PRO X SUPERLIGHT, pensato appositamente per garantire le migliori performance possibili durante gli eSport. Se siete in cerca di un mouse perfetto per questo tipo di sessioni di gioco impegnative, questa è la scelta su cui dovete ricadere. In questo caso parliamo di un mouse wireless ma che presenta comunque prestazioni estreme grazie alla velocità di aggiornamento di 1 MS costante e superveloce, e al nuovissimo sensore HERO 25K che offre un tracciamento di 25.600 DPI e oltre 400 fps. A livello di design, il Logitech G PRO ha una scocca esterna elegante e resistente, pur mantenendo un peso di appena 63 grammi, rappresentando infatti uno dei mouse più leggeri sul mercato. Infine, nella parte inferiore troverete dei piedini a zero resistenza in PFTE, che garantiscono una fluidità di scorriemento senza paragoni. Insomma, parliamo di un prodotto veramente incredibile, e che viene venduto attualmente a meno di 150,00€. 

5. SteelSeries Aerox 3 Wireless

Immagine di SteelSeries Aerox 3 Wireless

Il più resistente

Uno dei migliori mouse wireless: leggerissimo, affidabile e con gli immancabili LED RGB.
  • Ultra resistente , Batteria da 200 ore
  • Pochi tasti personalizzabili

Lo SteelSeries Aerox 3 Wireless è un prodotto con un'ottima qualità prezzo e un aspetto accattivante grazie alla scocca retata che permette di vedere la stupenda illuminazione RGB. Nonostante sia wireless, questo mouse ha una batteria ottimizzata per durare fino a 200 ore, e presenta un sistema a doppia connettività: potrete scegliere se utilizzare il wireless a bassa latenza dedicato al gaming, oppure il pratico Bluetooth 5.0 per connetterlo semplicemente a PC, laptop o qualsiasi altro dispositivo desideriate. A livello tecnico, il SteelSeries Aerox 3 Wireless presenta un sensore ottico da 18.000 DPI con rilevamento perfetto dei pixel che vi consentirà le massime prestazioni in ogni partita. Abbiamo poi gli switch meccanici SteelSeries IP54 che hanno una durata dichiarata di ben 80 milioni di click, e pattini Glide realizzati al 100% in PTFE, consentendovi così di muovere il mouse in modo estremamente fluido. Infine, è incredibilmente resistente sia all'acqua che alla polvere, quindi non dovrete mai aver paura che si rovini anche nel caso vi cada una bevanda sulla scrivania.