Storage

Gigabyte Vision Drive SSD | Recensione

In passato vi abbiamo già parlato di SSD esterni, stilando anche una guida dove vi indichiamo quelli che (secondo noi) sono i migliori da acquistare. Pur non essendo diffusi quanto i classici Hard Disk esterni, questi dispositivi stanno prendendo sempre più piede, grazie soprattutto alle loro prestazioni elevate e a un costo che si sta via via riducendo, rendendoli di fatto accessibili a sempre più utenti. Oggi parliamo del Gigabyte Vision Drive, un prodotto che sulla carta offre velocità elevatissime grazie all’interfaccia USB 3.2 Gen 2×2 da 20Gbps. Riesce davvero a fare meglio della concorrenza? Scopriamolo nella nostra recensione.

Il Gigabyte Vision Drive riprende il design dell’omonima gamma di prodotti dell’azienda Taiwanese: è bianco e squadrato, con un piccolo inserto cromato che riporta la scritta “Vision”. Niente LED RGB o altre caratteristiche che lo rendono appariscente, fatta eccezione per un piccolo LED di stato posto vicino alla porta USB e nascosto dal case; questo farà sicuramente piacere a chi cerca un prodotto sobrio, che si adatti bene a qualsiasi ambiente lavorativo. Sui lati e nella parte inferiore la plastica dello chassis è forata, in modo da favorire il ricircolo dell’aria e migliorare leggermente il raffreddamento passivo dell’SSD.

I quattro piedini in gomma nascondono altrettante viti, che una volta rimosse permettono di accedere facilmente all’interno. Qui ci troviamo davanti due dissipatoriuno dedicato all’SSD NVMe e l’altro ai vari chip presenti sulla board. Nel caso sia necessario l’SSD può essere facilmente sostituito, ma per rimuoverlo dovrete togliere anche il sigillo di garanzia, invalidandola.

La board di questo Gigabyte Vision Drive porta la sigla GP-U3M2-20G e monta un controller ASMedia ASM2364, che gestisce l’interfaccia USB 3.2 Gen 2×2 da 20Gbps. L’SSD è equipaggiato con memorie 3D TLC NAND Flash e 1GB di cache DDR, inoltre è garantito per 5 anni o fino a 1600 TBW.

Nella confezione di vendita troviamo, oltre ovviamente al Gigabyte Vision Drive, due cavi USB (uno da tipo C a tipo C, un altro da tipo C a tipo A) e una custodia da viaggio semirigida in tessuto, comoda per infilare nello zaino l’SSD senza timore di danneggiarlo.

Gigabyte Vision Drive
Gigabyte Vision Drive

Prestazioni

Per valutare le prestazioni del nuovo Gigabyte Vision Drive ci siamo affidati alla nostra tipica suite di test, sfruttando CrystalDiskMark, DiskBench e il benchmark di Final Fantasy XIV Stormblood. Per confronto, nei grafici abbiamo inserito anche il Crucial X8, il Samsung T7 Touch e il Seagate Barracusta Fast SSD, tre dei migliori SSD esterni provati.

CrystalDiskMark

Il test di CrystalDiskMark è utile per capire quali sono le prestazioni nominali dell’unità, sia in lettura che in scrittura. Nei grafici abbiamo incluso come valori casuali quelli inerenti al dato QD1, i più interessanti per l’utente finale.

Quando ci riferiamo al Queue Depth (QD), ovvero la “profondità di coda”, intendiamo quante operazioni di I/O (IOPS) il sistema operativo è in grado di inviare ad un determinato dispositivo, prima di attendere una risposta (a una qualsiasi di queste operazioni) da esso.

Benchmark Gigabyte Vision SSD - CrystalDiskMark sequenziali
Benchmark Gigabyte Vision SSD - CrystalDiskMark casuali

Le prestazioni sequenziali del Gigabyte Vision Drive sono da primo della classe e raggiungono i 2000MB/s dichiarati dalla società, superando di gran lunga i risultati degli altri SSD esterni qui presenti. Ottimi anche i risultati ottenuti nel test delle prestazioni causali, specialmente per quanto riguarda la lettura; in scrittura l’SSD di Gigabyte viene superato sia dal Crucial X8 che dal Seagate Barracuda, ma fa registrare comunque una buona velocità.

DiskBench

Con DiskBench usiamo dei file per misurare la velocità di scrittura e lettura del disco, così da simulare al meglio un carico reale. Per il test di scrittura usiamo una cartella da 30GB contente diversi file, mentre per quello di lettura sfruttiamo un singolo file da 6GB. Svolgiamo un benchmark anche con un file video da 50GB, con cui effettuiamo entrambi i test.

Benchmark Gigabyte Vision SSD - Diskbench scrittura

Nel test di scrittura della cartella da 30GB il Gigabyte Vision Drive mantiene una velocità media di 1046MB/s, praticamente il doppio rispetto al Crucial X8 e più del doppio degli altri due SSD esterni testati.

Benchmark Gigabyte Vision SSD - Diskbench lettura

Anche il benchmark in lettura fa registrare ottimi risultati, con una velocità media di 1553MB/s. Il divario con gli altri prodotti è più ridotto, ma comunque ampio: il Gigabyte Vision Drive è di gran lunga superiore agli altri dispositivi presenti in questo confronto, principalmente grazie ai 20Gbps a disposizione.

Nella prova di lettura e scrittura con il file da 50GB l’unità raggiunge risultati simili a quelli visti qui sopra, pari a 1088,42MB/s in scrittura e 1530,6MB/s in lettura. 

Final Fantasy XIV Stormblood

In ultimo, il benchmark di Final Fantasy XIV Stormblood ci permette di misurare il tempo di caricamento medio di scenari di gioco, così da capire se l’unità può essere usata anche come archivio esterno per i propri titoli preferiti.

Benchmark Gigabyte Vision SSD - FF14

Con un tempo di 12,2 secondi, il Gigabyte Vision Drive si conferma il migliore tra gli SSD esterni testati anche in questo benchmark. Il tempo di caricamento è solo un paio di secondi superiore a quello di un normale SSD NVMe installato sulla scheda madre, che solitamente fa registrare un risultato compreso tra i 9 e i 10 secondi.

Conclusioni

Chi cerca un SSD esterno non vuole semplicemente un dispositivo d’archiviazione portatile su cui tenere documenti, film e dati vari: cerca qualcosa che sia prima di tutto veloce. Similmente a quanto succede alle unità interne, infatti, anche gli SSD esterni sono molto più veloci degli Hard Disk, ma sono più costosi a pari capacità.

Se quello che cercate è la velocità, non rimarrete delusi: come abbiamo visto nei test, grazie all’interfaccia USB 3.2 Gen 2×2 da 20Gbps supera senza difficoltà altri prodotti simili, limitati a loro volta dall’interfaccia USB 3.2 Gen2 da 10Gbps o dall’uso di unità SATA, come nel caso del Seagate Barracuda Fast SSD. Anche la capacità non sarà un problema, visto che il Gigabyte Vision Drive offre 1TB di spazio.

HWinfo non ha rilevato sensori di temperatura, quindi non sappiamo quanto effettivamente si scaldi l’NVMe presente all’interno durante le operazioni di lettura e scrittura, ma visti i risultati ottenuti nei benchmark, è molto probabile che il dissipatore passivo inserito da Gigabyte sufficiente per tenere sotto controllo le temperature. Insomma, non dovrete mai preoccuparvi di incorrere in problemi di throttling termico e conseguenti riduzioni della velocità di trasferimento, anche quando spostate file o cartelle di grandi dimensioni.

Il Gigabyte Vision Drive da 1TB ha un prezzo di 230 euro, ma è disponibile all’acquisto in sconto a 170 euro a questo indirizzo. A prima vista il prezzo può sembrare elevato, con alternative come i già citati Crucial X8 e Samsung T7 Touch acquistabili rispettivamente a circa 140 euro e 190 euro, ma a nostro avviso è corretto: le prestazioni superiori giustificano il costo maggiore, specialmente se rapportato a quello dell’SSD di Samsung. Quest’ultimo è molto più “tascabile” e offre una protezione biometrica dei dati, due caratteristiche che ne fanno crescere il prezzo ma che, di fatto, sono molto specifiche e ricercate solamente da un numero ridotto di utenti.

A conti fatti, il nuovo prodotto della casa Taiwanese è uno dei migliori SSD esterni sul mercato. È veloce, offre tanto spazio, è sufficientemente piccolo per essere infilato in qualsiasi zaino ed è proposto sul mercato al giusto prezzo. Viste queste caratteristiche, conferiamo al Gigabyte Vision Drive il nostro Award.

Gigabyte Vision Drive 1TB


Il Gigabyte Vision Drive è l'SSD esterno perfetto per chi cerca un dispositivo d'archiviazione che sia veloce, così da trasferire velocemente grandi moli di file, ma anche capiente. Collegato a un PC con porta USB 3.2 Gen 2x2 da 20Gbps si dimostra migliore di qualsiasi altro prodotto di questa categoria da noi testato, risultando in alcuni benchmark anche il doppio più veloce.

Pro

  • Prestazioni;
  • Capacità;
  • Dimensioni ridotte;
  • Durata della garanzia.

Contro