Tom's Hardware Italia
Storage

GOODRAM CX400 – Recensione


GOODRAM CX400
Capacità
256 GB
Form Factor
2,5"
Interfaccia / Protocollo
SATA III
Controller
Phison PS3111-S11
Tipo memoria
3D NAND Flash
GOODRAM CX400 è un SSD SATA III adatto a chi cerca una nuova unità d'archiviazione per migliorare le prestazioni e la reattività del proprio computer.

Spesso chi usa un computer portatile non troppo recente si ritrova con un sistema non particolarmente veloce, sia per l’hardware – che magari inizia a sentire il peso degli anni – sia per la presenza di un hard disk, minimo comune denominatore della gran parte dei laptop degli ultimi anni.

Come molti di voi sapranno, avere un SSD cambia spesso le carte in tavola. Le velocità sono sempre ampiamente superiori a quelle di un classico HDD e questo si riflette in prestazioni superiori e maggior reattività del sistema.

GOODRAM CX400

Se non volete spendere cifre esagerate per dare nuova vita al vostro vecchio computer, magari perché l’avete già sostituito e quindi non è più la vostra macchina principale, non disperate: esistono alcuni ottimi SSD che fanno del prezzo ridotto il loro cavallo di battaglia e che vi permetteranno di raggiungere il vostro obiettivo spendendo solo poche decine di euro.

Form Factor 2,5 pollici
Tipo memoria 3D NAND Flash
Controller Phison PS3111-S11
Capacità (RAW / reale) 256 GB / 238,47 GB
Velocità di lettura sequenziale (nominale) 550 MB/s
Velocità di scrittura sequenziale (nominale) 490 MB/s
Velocità di lettura casuale (nominale) 77500 IOPS
Velocità di scrittura casuale (nominale) 85000 IOPS
Garanzia 3 anni

È il caso di questo GOODRAM CX400, che nella variante da 256 GB è disponibile a soli 30 euro. L’SSD della casa polacca offre tutte le caratteristiche descritte sopra: prestazioni buone e superiori a quelle di un normale hard disk, prezzo contenuto e form factor da 2,5″, lo stesso delle unità di archiviazione dei computer portatili.

Il GOODRAM CX400 è dotato di controller Phison PS3111 e memoria flash 3D NAND, offre velocità sequenziali in lettura pari a 550 MB/s e in scrittura pari a 490 MB/s ed è disponibile in tutti i tagli di memoria, da 128 GB a 1 TB. Non ci sono purtroppo dati relativi alla resistenza dell’unità SSD, ma l’azienda offre per questo GOODRAM CX400 tre anni di garanzia.

Prestazioni

Anche se l’aspetto più interessante del GOODRAM CX400 è il costo contenuto, è sicuramente importante valutare anche le prestazioni, sia per capire l’effettivo rapporto qualità / prezzo del prodotto sia perché nessuno – ovviamente – vuole spendere i propri soldi in un SSD dalle performance scadenti. Per valutare come va questo GOODRAM CX400 abbiamo quindi eseguito alcuni test, misurando sia le capacità nominali con CrystalDiskMark che valutando quelle reali con carichi come l’esecuzione di programmi e la lettura o copia di file.

Scheda madre Asus X570 Crosshair VIII Hero (acquistabile qui)
CPU AMD Ryzen 7 3700X (acquistabile qui)
Dissipatore AMD Wraith Prism (acquistabile qui)
RAM Corsair Dominator Platinum 16 GB (2×8 GB) (acquistabile qui)
Archiviazione SSD NVMe PCIe 4.0 Corsair MP600 (acquistabile qui)
Alimentatore  Cooler Master V750 W (acquistabile qui)

Per le nostre prove abbiamo installato il GOODRAM CX400 (qui nella variante da 256 GB) in un banchetto con CPU Ryzen 3000, scheda madre AMD X570 e SSD con interfaccia PCIe 4.0; qui sopra vi lasciamo la configurazione completa.

In questo modo ci siamo assicurati che nelle prove come quelle di lettura e copia dei file le velocità fossero limitate solamente dalla capacità dell’SSD in test.

CrystalDiskMark

CrystalDiskMark è un software semplice da usare che dà un’idea di quelle che sono le prestazioni nominali dell’unità d’archiviazione. Nei grafici abbiamo registrato i valori casuali solamente a QD1, la profondità più interessante per quanto riguarda l’utente finale.

Benchmark SSD - CrystalDiskMark, random
Benchmark SSD - CrystalDiskMark, sequenziale

Le prestazioni del GOODRAM CX400 si avvicinano a quelle dichiarate, sia in lettura che in scrittura. Per capire le velocità effettive dobbiamo però affidarci ai test con carichi reali.

DiskBench

DiskBench è un programma che permette di testare le velocità di copia e lettura dell’unità di archiviazione usando dati scelti dall’utente, in modo da avere un quadro delle prestazioni più realistico.

Benchmark SSD - DiskBench, scrittura

Nel test di copia usiamo una cartella di 30 GB contenente file di diverso tipo e dimensioni come immagini, video e documenti vari. La velocità di scrittura media si assesta sui 127 MB/s, un valore abbastanza lontano dai 490 MB/s dichiarati ma comunque decisamente superiore a quello di un normale hard disk e più che sufficiente per spostare rapidamente gran parte dei vostri dati.

Nel test di lettura usiamo invece un singolo file video da 6 GB. Il GOODRAM CX400 si comporta bene, facendo registrare una velocità superiore ai 400 MB/s.

Benchmark SSD - DiskBench, lettura

Final Fantasy XIV Stormblood

Final Fantasy XIV Stormblood è un test gratuito molto semplice da utilizzare, che misura in maniera precisa i tempi di caricamento di scenari di gioco reali.

Benchmark SSD - FF XIV Stormblood

Anche qui il GOODRAM CX400 si comporta bene, facendo registrare un tempo medio di caricamento delle scene di 15 secondi; anche in questo caso il risultato è ampiamente inferiore a quello che si otterrebbe con un normale hard disk.

Temperature

Le temperature sono state misurate tramite HWMonitor. In idle abbiamo lasciato il sistema a riposo per 10 minuti, mentre abbiamo registrato i valori massimi durante il test di copia effettuato con DiskBench,

Benchmark SSD - Temperatura

I risultati del GOODRAM CX400 sono buoni: in idle la temperatura si ferma a 33 gradi e sotto carico l’unità non scalda per nulla, tanto che HWMonitor registra lo stesso identico valore.

Conclusioni

Questo GOODRAM CX400 si è dimostrato un SSD valido, che fa il suo dovere. Non offre prestazioni eccezionali e – come potete vedere dai test – è ben lontano da quelle delle unità NVMe PCIe 3.0 e 4.0, ma risulta decisamente superiore a un comune hard disk.

Il punto forte di questo SSD è il prezzo. La versione da 256 GB (quella che abbiamo provato) è acquistabile a circa 30 euro e se non avete bisogno di molto spazio, magari perché lo volete inserire in un vecchio portatile da usare solamente per navigare online, la variante da 128 GB costa solamente 20 euro.

GOODRAM CX400

Come abbiamo ribadito più volte nel corso di questa recensione, le prestazioni ci hanno soddisfatto. Il GOODRAM CX400 si pone l’obiettivo di essere un’alternativa valida ed economica ai vecchi hard disk, un traguardo secondo noi centrato in pieno. È un prodotto dall’ottimo rapporto qualità / prezzo, consigliabile a tutti quelli che vogliono migliorare le prestazioni del proprio computer portatile per fargli guadagnare ancora qualche anno di vita, spendendo però il meno possibile.

GOODRAM CX400

GOODRAM CX400 è un SSD SATA III da 2,5″, perfetto per chi cerca un unità allo stato solido a basso prezzo da inserire nel proprio computer in modo da migliorarne reattività e prestazioni generali.


Verdetto

GOODRAM CX400 è un SSD con interfaccia SATA III dalle buone prestazioni, non al livello di quelle di altri SSD SATA di fascia più alta ma comunque superiori a quelle di un classico HDD o di una memoria eMMC. Le velocità di lettura e di caricamento dei giochi sono più che sufficienti per garantire un'esperienza d'uso valida, e l'ottimo rapporto qualità / prezzo (vero punto di forza di questo GOODRAM CX400) lo rende facilmente consigliabile a chiunque sia alla ricerca di un SSD da inserire nel proprio computer, fisso o portatile che sia, con lo scopo di sostituire un vecchio hard disk e velocizzare tutto il sistema, spendendo il meno possibile.

Pro

- Prezzo ridotto;
- Temperature contenute;
- Buone prestazioni in lettura.

Contro

- Prestazioni in scrittura da migliorare.