Computer Portatili

I Chromebook battono gli iPad nelle scuole, la fine di un’era?

I Chromebook hanno superato gli iPad nelle scuole statunitensi. In passato avevamo già parlato del successo dei prodotti con Chrome OS nell'ambito edicativo d'oltreoceano, adesso il Financial Times pubblica un articolo basato sui dati IDC con i conteggi relativi all'ultimo trimestre: Google ha spedito 715.500 portatili a basso costo negli istituti degli Stati Uniti, a fronte di 702.000 iPad.

Il dato non ci riguarda direttamente, ma visto che quasi sempre le tendenze degli Stati Uniti finiscono per sbarcare da noi, è il caso di fare qualche considerazione su questi numeri. Anche perché in redazione abbiamo terminato la prova d'uso del primo Chromebook – che potrete leggere a breve – e lo abbiamo appunto promosso per un uso scolastico in considerazione della robustezza della struttura, della sicurezza offerta dal sistema operativo e degli strumenti di base che offre, sufficienti per uno studente fino alle scuole medie.

HP Chromebook 11

HP Chromebook 11

Noi non abbiamo fatto un raffronto con gli iPad ma con i notebook di fascia bassa, perché l'iPad ha un design del tutto differente e un prezzo non confrontabile. Però è un dato di fatto che nell'ambito scolastico (all'estero più che in Italia) il tablet di Apple sia gettonato. Ricordiamo a titolo di esempio il fatto che lo scorso anno in Olanda l'iPad è diventato uno strumento didattico ufficiale. Non è l'unico caso, negli Stati Uniti sono molte le scuole che avevano deciso di prediligere questo tablet come strumento d'insegnamento in un modello in cui il tablet sostituisce il libro e il quaderno. Tranne rari casi in Italia siamo ancora attaccati alla carta, ma spesso dove si è fatto il grande passo l'iPad c'è finito di mezzo.

Adesso però c'è un voltafaccia. Cos'è successo? Una risposta univoca non c'è. Possiamo ipotizzare che siano emerse risposte diverse a tutte quelle domande che ci eravamo posti in passato riguardanti lo spirito commerciale di certe decisioni, i costi, il rischio di guasti o la reale utilità di uno strumento piuttosto che di un altro.

Studenti in erba

Studenti in erba

Probabilmente Google ha spinto sull'acceleratore in un settore in cui può puntare su app gratuite (anche se restano ancora meno delle 75mila app online sull'App Store), prezzi più bassi dell'hardware (mediamente 199 dollari a prodotto, contro un prezzo di partenza di 379 dollari per iPad) e struttura più resistente a cadute e urti. L'analista di IDC Rajani Singh aggiunge che il touchscreen dell'iPad finora l'ha premiato come dispositivo versatile, ma è altrettanto funzionale la tastiera integrata nei Chromebook "poiché avanzando con le classi scolastiche cresce anche la necessità di disporre di una tastiera".

Acer C720-29552G01 Chromebook Acer C720-29552G01 Chromebook
HP Chromebook 11-N2001NS J8E06EA HP Chromebook 11-N2001NS J8E06EA
Toshiba Chromebook CB30-102 Toshiba Chromebook CB30-102

Sta di fatto che il settore education Oltreoceano è diventato terreno di scontro in cui "i Chromebook stanno davvero guadagnando trazione e si stanno rivelando una delle principali preoccupazioni per gli iPad di Apple" secondo Singh, che aggiunge che Apple mantiene un leggero vantaggio su Google nelle università, dove sono molto usati i MacBook.

Volendo dotare le scuole italiane di strumenti informatici voi per cosa optereste?