Schede Grafiche

Il calo dell’Ethereum farà diminuire i prezzi delle schede video?

Il mining di Ethereum non è stato così redditizio negli ultimi due mesi, anche se la volatilità potrebbe ancora cambiare le cose. Il calo dei prezzi dell’ETH non ha influito solo sulla redditività dei minatori, ma anche sui prezzi spot delle memorie grafiche, come GDDR5 e GDDR6. Delle SGRAM (Synchronous Graphics RAM) più economiche potrebbero potenzialmente influenzare i prezzi contrattuali della memoria grafica, anche se non prevediamo che i prezzi al dettaglio delle schede video (specialmente le migliori schede video per il gaming) diminuiranno nei prossimi mesi.

I prezzi dell’ETH sono diminuiti di oltre il 50% in due mesi poiché paesi come Cina e Turchia hanno implementato misure per aggirare la speculazione sulle criptovalute e l’estrazione illegale/semi-legale. Nel primo trimestre del 2021, secondo le stime di Jon Peddie Research, sono state vendute ai minatori circa 700.000 schede grafiche e molte di queste schede video sono state realizzate utilizzando la memoria GDDR6 venduta sul mercato spot. Il calo della domanda di schede da parte dei minatori porta a prezzi spot più bassi per quanto riguarda la memoria. Ma c’è un problema: la stragrande maggioranza delle schede grafiche utilizza la memoria fornita in base a contratti con prezzi prestabiliti.

“Anche se i prezzi spot sono ancora superiori ai prezzi contrattuali per i chip GDDR6, la differenza si sta rapidamente riducendo”, rivelano i risultati di TrendForce. “Questo, a sua volta, avrà un effetto negativo sull’andamento generale dei prezzi dei chip GDDR6 in futuro. Il commercio è ancora più contenuto per i chip GDDR5 utilizzati nelle precedenti generazioni di schede grafiche”.

I produttori di schede grafiche e gli sviluppatori di GPU hanno contratti di fornitura prestabiliti con i produttori di memoria e riconsiderano i prezzi su base trimestrale. Anche nel migliore dei casi, i prezzi rimarrebbero invariati fino al terzo trimestre.

Un altro fattore che influenza la domanda di schede grafiche e quindi i prezzi della memoria GDDR6 (che viene utilizzata sulla maggior parte di esse) è il mercato dell’usato. Poiché la redditività di ETH non è così alta in questi giorni, molti minatori stanno vendendo il loro hardware, il che influenza i prezzi al dettaglio delle schede grafiche e indirettamente influenza i prezzi fissati da distributori e produttori. Non resta quindi che attendere per vedere se i prezzi delle GPU subiranno delle modifiche nei prossimi mesi.