Schede madre

Il monito dell’overclocker: motherboard X299? Un disastro!

Che il debutto della piattaforma Intel X299 sia stato affrettato l'abbiamo scritto nel nostro test del Core i9-7900X e ribadito nella prova di due motherboard (MSI e Asus). Ci riferivamo in particolare ai firmware delle schede madre, ampiamente migliorabili.

L'overclocker der8auer lancia però un altro tipo allarme, almeno dalla sua posizione di "power user": in un video su Youtube dice che il progetto delle motherboard lascia molto a desiderare, in particolare la sezione di alimentazione (VRM), tanto da intitolare il video "The X299 VRM Disaster".

der8auer 01 JPG

Il parere del noto overclocker, che ha provato differenti modelli di diversi produttori, è che la colpa sia per il 50% di Intel e per l'altro 50% dei produttori di motherboard. La prima è rea di aver anticipato il debutto della piattaforma di almeno due mesi, lasciando ai partner molto meno tempo per mettere a punto le proprie soluzioni.

La colpa dei produttori è quella di non aver creato dei progetti adeguati, con una totale assenza di coerenza tra la qualità della sezione VRM e i rispettivi heatsink. Per i propri test der8auer ha preso una CPU in grado di salire a 5 GHz, ma una volta installata su una Gigabyte Aorus X299 non è riuscito a portarla nemmeno a 4,6 GHz, imbattendosi in temperature dei VRM troppo alte nel giro di 10-15 minuti.

L'overclocker punta il dito contro gli heatsink dei VRM, progettati malamente. Nel caso della soluzione di Gigabyte l'appassionato ritiene che il dissipatore non aiuti come dovrebbe, anzi sembra quasi agire al contrario, come un isolante. Inserire una piccola ventola sui VRM sistema la situazione, ma è chiaramente una soluzione fai da te. Un comportamento simile è stato ravvisato anche su una motherboard di MSI.

der8auer 02 JPG

Der8auer afferma inoltre che molte motherboard X299 hanno un solo connettore a 8 pin, "insufficiente" per garantire la tensione adeguata, tanto che misurando la temperatura del cavo EPS ha registrato 65 °C, un valore troppo alto. A tal proposito però c'è una discussione aperta, come riporta TechpowerUp, sul fatto che in parte il problema possa derivare dal cavo dell'alimentatore Super Flower usato dall'overclocker. Almeno questo è il parere di Jon Gerow, tester di alimentatori per il sito Jonnyguru, secondo cui (sintetizziamo) i connettori universali a 9 pin hanno meno conduttori di quelli di altri PSU modulari e questo ha effetti negativi sulla temperatura del cavo.

Sempre TechpowerUp segnala anche un'altra voce che lamenta problemi con le piattaforme X299. Si tratta dell'utente Silicon Lottery di Overclock.net, che gli utenti più appassionati conoscono perché vende CPU preselezionate per overclock elevati – e di conseguenza testa tanto hardware e molto a fondo.

"Sto avendo problemi con alcune di queste motherboard X299. Ne ho acquistate un'ampia varietà e nessuna di queste è davvero efficace nella gestione del carico di un 7900X overcloccato come mi sarei aspettato. Le temperature dei VRM salgono alle stelle e le schede entrano in throttling".

der8auer 03 JPG

Non c'è molto altro da aggiungere, se non che se la cosa migliore da fare per chi è interessato a dotarsi di una piattaforma che può supportare CPU da 4 fino a 18 core, è aspettare.

Lo era prima a causa dei firmware immaturi, lo è ancora di più adesso a causa dei design poco curati – soprattutto se overcloccate (e chi acquista una X299 lo fa o comunque deve avere l'opportunità di farlo in tranquillità). Chissà se i produttori di motherboard correranno ai ripari proponendo modelli riveduti e corretti (der8auer collabora con Asus, forse è il caso di tenerlo presente…).


Tom's Consiglia

In attesa che la situazione si faccia meno bollente meglio giocare d'anticipo acquistando un raffreddamento a liquido!