Computer Portatili

Xiaomi Mi Laptop è il portatile dei sogni che non avremo mai

L’11 giugno prossimo sarà presentato online il Mi Laptop, un nuovo portatile della cinese Xiaomi che offrirà un hardware simile alla linea canonica di Xiaomi Notebook, ma sarà completamente svincolato rispetto alle linee Mi Notebook e RedmiBook esistenti per il mercato cinese. Perché? Il motivo è presto detto: Xiaomi Mi Laptop sarà un prodotto in esclusiva per l’India e, molto probabilmente, sarà difficile vederlo al di fuori di quei confini.

Sotto queste nuove vesti sono confermate CPU Intel Core i7 di decima generazione, oltre a componentistica mutuata in gran parte dal RedmiBook 13, ossia monitor full HD da 13,3 pollici con rapporto schermo/scocca di 89%, scheda grafica Nvidia MX250, 8 GB di RAM DDR4, SSD NVMe e una batteria che dovrebbe garantire da 8 a 10 ore di autonomia. Scelte che strizzano l’occhio a un’utenza produttiva o addirittura a un gaming non estremo, e che faranno felici molti MiFans. Il mercato indiano dei portatili è perlopiù orientato su prodotti budget, il fatto che Xiaomi scelga per il suo debutto in India un prodotto di alto livello non potrà che essere ben accetta.

L’impressione che Xiaomi avesse intenzione di esportare i suoi notebook anche in India era nell’aria fin dalla scorsa settimana, quando la divisione indiana dell’azienda ha “salutato” con un tweet Dell, Acer, HP, Lenovo e ASUS, seguendo poi con altro tweet dove si intravede il prodotto senza tuttavia dare indicazioni sulle sue specifiche o sulla data dell’annuncio ufficiale.

Per la certezza su tutte le varianti hardware previste, come pure sui prezzi, bisognerà aspettare la data dell’evento; si sa però che il RedmiBook “cinese”, al suo lancio avvenuto a dicembre 2019, partiva da 4199 Yuan (circa 525 euro). Si può supporre che condividendo parte dei componenti l’ordine di grandezza sia simile o di poco più alto.

Come ben saprete i computer portatili hanno dei mediamente elevati ed è davvero difficile che qualche produttore adotti una politica prezzi aggressiva, simile a quella che la stessa Xiaomi usa per imporsi nel mercato degli smartphone di fascia media. Un notebook di qualità con processore Core i7 di decima generazione a circa 500 euro sarebbe il sogno di molti, ma come detto in apertura difficilmente vedremo questo Mi Laptop uscire dai confini indiani; chissà però che, in futuro, il colosso cinese non decida di portare anche in Europa prodotti del genere, mantenendo prezzi estremamente interessanti.

Se sei alla ricerca di un notebook con buone prestazioni senza spendere una fortuna, dai un’occhiata al HUAWEI MateBook D.