CPU

Intel porterà Alder Lake anche su Pentium e Celeron

Due nuovi processori Intel Alder Lake arriveranno sul mercato, a dirlo è il noto leaker @momomo_us. Secondo le indiscrezioni, nonostante non ci siano indicazioni da parte di Intel su quale sia l’architettura interna di queste nuove CPU, tutto lascia pensare a un progetto nuovo, basato su Alder Lake anziché sui vecchi Comet Lake.

Gli ultimi Pentium e Celeron arrivati sul mercato appartengono alla decima generazione, con Intel che ha puntato tutto su i5, i7 ed i9 per l’undicesima generazione, limitandosi semplicemente ad alzare leggermente le frequenze operative delle sue CPU di fascia bassa, ma sembra che ora l’azienda si sia decisa a portare una ventata di freschezza anche in questa fetta di mercato.

Intel Pentium Gold

I nuovi Pentium Gold G7400 e Celeron G6900 andranno a sostituire rispettivamente i Pentium Gold G6400 e Celeron G5900. Per quanto riguarda il numero di core e thread, è lecito aspettarsi una configurazione due core e due thread per il Celeron, mentre il Pentium trarrà vantaggio dalla tecnologia Hyper-Treading potendo offrire 2 core e 4 thread.

Come per alcune versioni dei Core i3 e Core i5, anche queste CPU saranno equipaggiate con i soli core Golden Cove (P-Core) ad alte prestazioni.

Credit: tomshardware.com
Foto generiche

Le frequenze operative e la quantità di cache L3 indicate in tabella confermano che il G7400 e il G6900 non dovrebbero essere un refresh di Comet Lake: il Pentium G7400 ha una frequenza di base più bassa di 300 MHz rispetto al precedente G6400, mentre il Celeron conserva le stesse frequenze operative; questo avvalora la tesi del cambio architettura, dal momento che se si trattasse di un refresh, le frequenze operative sarebbero state alzate come già fatto in passato.

Un altro indizio lo danno i “part number” delle CPU: G7400 e G5900 hanno codici che iniziano con “BX80715” così come altre CPU Alder Lake, mentre Rocket Lake e Comet Lake sono rispettivamente “BX80708” e “BX80701”. I nuovi Pentium e Celeron dovrebbero, sempre secondo le voci di corridoio, arrivare sul mercato nei primi mesi del 2022, insieme ai processori non -K con il Core i5-12400.