Storage

Intel, SSD Optane 905P in formato M.2 arriva a fine ottobre

Tra gli SSD più veloci sul mercato troviamo senza dubbio gli Intel Optane 905P, disponibili in versione HHHL (half height, half length – simile alle schede video) e nel formato U.2.

La memoria 3D XPoint di Intel assicura prestazioni senza pari in determinati scenari, come si può vedere nella nostra recensione, ma il prezzo elevato limita queste soluzioni a un manipolo di professionisti e appassionati.

Al Computex di giugno Intel aveva mostrato anche una versione dell'SSD in formato M.2, più precisamente M.2-22110, con una lunghezza di 110 mm, superiore ai classici 80 mm degli SSD M.2 più diffusi. L'azienda aveva promesso l'arrivo entro la fine dell'anno e ora in base a una discussione sul forum statunitense di Intel apprendiamo che il prodotto arriverà sul mercato a fine ottobre.

Non sappiamo se si tratti di una data solo per gli Stati Uniti, ma è plausibile che il prodotto inizi ad arrivare in Italia al più tardi nelle settimane successive, quindi in pieno novembre. Per quanto ne sappiamo al momento, dovremo assistere all'arrivo di almeno un modello da 380 GB (non sono da escludere versioni meno e più capienti) con interfaccia PCIe 3.0 x4 e protocollo NVMe.

Per evidenziare le capacità del nuovo SSD, al Computex Intel mostrò due sistemi uno accanto all'altro, impegnati a codificare lo stesso video. Uno usava Optane 905P in versione M.2 mentre l'altro un 760p con regolare memoria NAND.

optane 905p m2
Clicca per ingrandire

L'SSD Optane si dimostrò capace di sostenere in maniera migliore il flusso dati della CPU arrivando all'82% d'uso, mentre per la GPU si giunse all'86%. L'SSD 760p con memoria flash e controller Silicon Motion SM2262 invece permise di sfruttare la CPU al 13% e la GPU al 17%.

All'epoca non riuscimmo a vedere i tempi di rendering del videoclip di 40 secondi ad alta risoluzione 4K usato durante la dimostrazione perché Intel spense lo schermo prima che il 760p terminasse. L'Optane impiegò comunque 17 secondi, mentre il 760p si trovava a meno della metà del processo.

La soluzione M.2 si configura quindi come molto veloce, anche se non sappiamo se manterrà le esatte prestazioni offerte dagli altri formati. La speranza è venga proposta con prezzi di listino inferiori a quelli degli altri formati, in modo da avere ulteriore concorrenza tra gli SSD di fascia alta.

Da non dimenticare comunque la lunghezza di 110 mm, non supportata da tutte le schede madre in commercio, specie quelle di fascia bassa. Non dovrebbero esserci invece problemi con le soluzioni di fascia a cui questo Optane sarà probabilmente abbinato.


Tom's Consiglia

Se sei un professionista del lavoro in multitasking con audio e video gli SSD Intel Optane 905P sono il massimo.