Software

Internet Explorer 11, il browser veloce fatto per il touch

Una delle novità più rilevanti della Build 2013 riguarda la nuova versione del browser Internet ExplorerCome anticipato è più veloce, compatibile con gli ultimi standard del web grazie a WebGL e dispone dell'accelerazione hardware dei video in streaming tramite MPEG Dash.

Come sottolineato da Microsoft, il primo importante cambiamento a cui ci si trova di fronte riguarda l'interfaccia, ottimizzata per i dispositivi touch. Sono infatti state introdotte le tile animate, che agiscono esattamente come quelle integrate in Windows Phone e nella schermata Start di Windows 8. 

Internet Explorer 11

Gli sviluppatori possono realizzare tile ad hoc che puntano per esempio ai feed RSS di un particolare sito, in modo da avere sempre gli aggiornamenti sotto gli occhi, e gli utenti stessi possono creare delle icone legate ai loro siti preferiti. Microsoft ha inoltre aggiunto la funzione di riadattamento automatico della visualizzazione quando si aprono più finestre del browser. 

 

Un'altra novità rilevante è la possibilità di aprire su dispositivi differenti le stesse finestre dei browser in uso. Prendendo spunto dall'abitudine ormai consolidata di alternare le proprie attività fra computer, tablet e/o smartphone, Microsoft consente ora di identificare le finestre aperte su un prodotto che si vogliono usare anche con un altro dispositivo. Oltre agli indirizzi dei siti vengono "traghettate" anche la cronologia del browser, i preferiti e le impostazioni dell'account Microsoft. Così facendo si garantisce una continuità nella navigazione.

 

In sostanza il nuovo Internet Explorer 11 è una chiara indicazione del fatto che Microsoft è sempre più proiettata verso la mobilità e la fruizione di contenuti sui dispositivi touch, che di fatto è la grande novità introdotta da Windows 8.

La volontà di unificare l'uso fra più dispositivi sottintende poi all'intenzione di costituire progressivamente un ecosistema uniforme fra tutti i prodotti Microsoft che spinga gli utenti verso un modello di fidelizzazione che Apple ha già avviato da tempo e che sta portando avanti con iOS 7 e Mavericks.

SunSpider premia IE 11

Non mancano inoltre diversi interventi operati per aumentare la velocità e la sicurezza. Riguardo al primo punto il browser utilizza la GPU per elaborare gesti come il panning, lo zoom, lo scorrimento e il rendering delle pagine. In questo modo si hanno minori consumi di corrente e una maggiore velocità nell'elaborazione delle pagine web, che restano in carico alla CPU.

Stando alle misurazioni con SunSpider che circolano in Rete, Internet Explorer 11 risulta il browser per sistemi Windows più veloce attualmente sulla piazza.

 

Da notare poi il pieno supporto ai video HTML5 e a WebGL. Quest'ultimo non era integrato finora per "dubbi legati alla sicurezza" ha spiegato Dean Hachamovitch, vice presidente della divisione Internet Explorer. Lo standard è stato sottoposto a diversi aggiornamenti e Microsoft ha implementato una serie di attività per individuare a monte le attività potenzialmente rischiose per la sicurezza, come la tecnologia Cross-Origin Request Support (CORS). Cosa ne pensate delle novità di IE 11?