Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

La GPU Nvidia del Surface Book si avvicina alla GeForce 930M

I primi dettagli tecnici sulla GPU di Nvidia integrata in alcuni modelli del nuovo portatile ibrido 2-in-1 di Microsoft, il Surface Book.

Microsoft ha stupito tutti con il Surface Book, un portatile che può diventare anche un tablet grazie alla presenza "dietro" al monitor e sotto alla tastiera di hardware dedicato. All'interno della tastiera, in alcuni modelli, c'è una GPU dedicata realizzata da Nvidia, che si affianca a quella integrata nella CPU Intel Core di sesta generazione. Questo permette al portatile di avere prestazioni grafiche ancora più elevate quando necessario.

surface book 01

Della GPU di Nvidia però non è stato detto nulla, se non che è basata su architettura Maxwell e affiancata da memoria GDDR5. Fortunatamente, grazie alle prime dimostrazioni pubbliche nei Microsoft Store, è emerso qualche dettaglio in più. Nel chip della casa di Santa Clara ci sono 384 CUDA core, 16 ROPs e 32 unità texture.

Il chip opera a 954 MHz, mentre la memoria GDDR5 è impostata a 5012 MHz. Il bus di memoria è a 64 bit. Tali specifiche avvicinano questa soluzione a una GeForce 930M, anche se non sembrano rispecchiarne totalmente le specifiche – dando per certo che le specifiche estrapolate con GPU-Z siano corrette.

surface book 02

L'altro elemento differenziante è appunto l'uso di memoria GDDR5 anziché DDR3, utile per avere maggior bandwidth, atto a garantire prestazioni adeguate per gestire lo schermo da 13,5 pollici con risoluzione di 3000 x 2000 pixel. Un gigabyte di memoria però potrebbe non essere sufficiente – unitamente alla GPU che non appare così potente – per gestire carichi graficamente pesanti, ma questo lo appureremo con i primi test.

Microsoft Surface Pro 3 Microsoft Surface Pro 3