Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

Lenovo svela i primi prodotti con il proprio marchio

Pagina 1: Lenovo svela i primi prodotti con il proprio marchio
Lenovo, dopo aver passato alcune fasi di assestamento è pronta a lanciare sul mercato i primi prodotti con il proprio marchio. La nuova linea Lenovo resta "business" ma ha alcune caratteristiche che tendono la mano al mercato consumer.

Le strategie di Lenovo


Giuseppe Giuliani, Presidente e Amministratore delegato di Lenovo Italy

Giuseppe Giuliani, Presidente e Amministratore delegato di Lenovo Italy ha presentato le tre fasi che si sono susseguite nella vita di questa nuova azienda. Lenovo International è stata creata il primo maggio 2005 ed è nata dall’acquisizione da parte di Lenovo della Personal computer Division di IBM. Questa cessione di ramo d’azienda ha incluso prodotti, brevetti, marchi e un contratto che lega le due società per cinque anni.

Nella prima fase le forze della nuova società sono state dedicate a effettuare una transizione morbida per i clienti e per il mercato. Mantenere le relazioni con clienti, influencers, analisti e cercare di mantenere i valori che hanno contraddistinto IBM, e che ora sono ereditati da Lenovo.

La fase di transizione è stata, secondo il management Lenovo, estremamente positiva e si è data la desiderata idea di continuità. La seconda fase ha visto la creazione di una sinergia tra Lenovo e la Divisione IBM appena acquisita. La fase più critica è stata quella relativa alla supply chain, con un grosso lavoro a livello organizzativo per avvicinare i due modelli delle rispettive aziende.

Nell’autunno del 2005 si è incominciato a fare conoscere il brand Lenovo, facendo "sfumare" quello IBM. L’operazione commerciale più importante è stata quella della sponsorizzazione delle Olimpiadi invernali di Torino. Lenovo ha anche fornito all’organizzazione 500 notebook, 2500 desktop, 200 server e 30 tecnici.

La Neonata in meno di un anno ha presentato nove nuovi modelli Think, passando dal nuovo tablet ai primi Thinkpad con wide screen. Ora lancia i primi prodotti con il proprio marchio e apre alle esigenze delle aziende piccole e piccolissime. L’economia italiana del resto si fonda su innumerevoli piccole aziende.

Gli obiettivi globali di Lenovo sono ambiziosi. Innanzi tutto non intende posizionarsi nel business dei PC a basso valore. Non vedremo quindi l’azienda competere nel mercato dei prodotti di basso contenuto tecnologico. La società dichiara che cercherà sempre l’innovazione nei servizi e nei prodotti.

La prossima fase, che avrà inizio da giugno, consisterà nel far diventare Lenovo una vera "PC company" con enfasi al trime to market, vicinanza al cliente e al bilanciamento delle financial performance, allineandole a quelle di una PC company.