Software

Firefox 70 consuma tre volte meno batteria sui Macbook

Mozilla ha reso disponibile Firefox 70 per Windows, Mac e Linux, una nuova versione del popolare browser che ora integra nuove funzioni di protezione per la privacy e le password degli utenti, tra cui una nuova funzione anti tracciamento dei social, rapporti di protezione della privacy e un servizio integrato di notifica dei siti compromessi in base ai login salvati. Andiamo con ordine.

In questa release i “social media tracker” sono bloccati per impostazione predefinita. Firefox blocca i tracker sui domini relativi ai seguenti siti o servizi: Facebook, Oculus, Instagram, Facebook Messenger, WhatsApp, Twitter, TweetDeck, LinkedIn e YouTube.

Per gli utenti che preferiscono un controllo più preciso sui blocchi, è possibile accedere alle impostazioni di protezione avanzata del monitoraggio andando nelle opzioni di Firefox e facendo click su Privacy & sicurezza. A questo punto sarà possibile selezionare l’opzione “Personalizzata” e configurare manualmente le protezioni che si desidera attivare.

Alla nuova versione di Firefox è stato aggiunto un nuovo report chiamato “Privacy Protections Report” che consente di visualizzare la quantità di cookie di monitoraggio, social media tracking, contenuti di monitoraggio, fingerprinter e software di mining che sono stati bloccati dal browser. Per accedere a questo rapporto bisogna fare click sul menu di Firefox e selezionare “Protezioni per la privacy”.

Un’altra novità riguarda il gestore delle password Lockwise, in grado di avvisare l’utente nel caso in cui le sue credenziali di accesso siano state esposte. Appoggiandosi al database del servizio Have I been pwned, Firefox mostrerà l’icona raffigurante un piccolo punto esclamativo a fianco del servizio potenzialmente compromesso. Questo avviso indicherà che le password sono trapelate o rubate dal sito in questione, e quindi verrà richiesto un cambio password.

Questa release modifica inoltre gli indicatori di sicurezza visualizzati nella barra degli indirizzi del browser quando si tratta di pagine sicure e insicure, stato delle protezioni e la visualizzazione dei nomi di aziende da certificati EV.

Firefox non colorerà più l’icona del lucchetto per un sito sicuro, ma la mantiene grigia, mentre i siti in HTTP ora avranno una barra rossa che attraversa il lucchetto. Facendo click sul lucchetto inoltre è possibile visualizzare le informazioni relative al certificato di validazione, i cui nomi delle aziende associate ora non vengono più mostrate nella barra degli indirizzi. Infine, la barra degli indirizzi mostra lo stato della funzione di protezione avanzata della tracciatura.

Secondo la pagina Mozilla Security Advisories per Firefox, questa release corregge 14 vulnerabilità di sicurezza. Le falle sistemate includono quelle che potrebbero portare a bug di esecuzione di codice malevolo, il superamento delle funzioni di sicurezza, XSS e altro ancora. L’unica vulnerabilità critica segnalata è “CVE-2018-6156: Heap buffer overflow in FEC processing in WebRTC“, che sfrutta una vulnerabilità in WebRTC tramite file video creati appositamente.

Gli utenti macOS saranno felici di sapere che Firefox 70 adotta un modo diverso di mostrare i pixel a schermo. “Questo ci permette di fare meno lavoro per immagine quando cambiano solo delle piccole parti. Di conseguenza Firefox 70 riduce nettamente il consumo energetico durante la navigazione”. Si stima un consumo inferiore di tre volte o più rispetto alla versione 69 in “molti casi d’uso”.

Con il rilascio di Firefox 70 sono state aggiornate anche le altre versioni. Firefox Beta è ora giunto alla versione 71, mentre Firefox Nightly alla versione 72. Firefox 70 è disponibile direttamente sul sito ufficiale per i sistemi Windows, MacOS e Linux, a 32 e 64 bit. Sul sito è anche possibile leggere il changelog completo con tutte le modifiche introdotte con questa versione.

Stai cercando il Macbook giusto per te? Dai un’occhiata alla nostra guida all’acquisto.