Schede madre

MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi – Recensione


MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi
Form factor
ATX
Socket
LGA1200
Chipset
Z490
Tipo Memoria
DDR4
Slot memoria
4

Come oramai tutti voi saprete, con i nuovi processori Intel Core Comet Lake di decima generazione (qui trovate la recensione) il colosso di Santa Clara ha introdotto anche il nuovo socket LGA1200 affiancato dal chipset Z490. Oggi vi parleremo proprio di una delle schede madri con chipset Z490 che abbiamo avuto occasione di provare, la MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi.

La MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi offre un look accattivante, che strizza l’occhio ai videogiocatori che voglio curare l’estetica del proprio PC in ogni dettaglio. la texture in stile fibra di carbonio e i LED RGB, presenti sia nella copertura del pannello I/O posteriore che in quella del chipset, garantiscono un design moderno e piacevole che si adatta bene a qualsiasi configurazione.

MSI Z490 Gaming Carbon

Guardando la scheda, nella parte alta abbiano il connettore 8 pin per l’alimentazione della CPU, affiancato da un connettore 4 pin supplementare che aiuta a fornire maggior energia al processore, nel caso in cui si voglia effettuare un leggero overclock. Subito a fianco troviamo il VRM a 14 fasi d’alimentazione (12+2), che come vedremo più avanti fa un buon lavoro e riesce a mantenere bassa la temperatura dei MOSFET.

Spostandoci verso destra, sempre nella parte alta, troviamo il connettore 4 pin dedicato al dissipatore della CPU, i 4 slot DIMM, due connettori 3 pin per gestire i LED RGB e altri quattro 4 pin, tre per le ventole di sistema e uno per la pompa di un eventuale sistema di raffreddamento a liquido. Questi header sono stati posizionati da MSI in modo da facilitare la gestione dei cavi durante l’assemblaggio del PC: idealmente, a questi tre connettori andrebbero collegate le ventole dei pannelli superiore e frontale.

Sempre sul lato destro, sotto i quattro connettori sopracitati, abbiamo il 24 pin ATX di alimentazione, l’header JUSBC1 per la porta USB tipo C del pannello frontale del case, quello per le porte USB 3.0 e sei porte SATA III. Al centro della MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi, tra il socket LGA1200, il pannello I/O e la fila di connettori inferiore, abbiamo un altro header 4 pin a cui collegare la ventola posteriore, due slot M.2 con dissipatore Shield Frozr, tre slot PCIe x16 (due dei quali rinforzati) che supportano configurazioni Nvidia SLI e AMD CrossFire e due PCIe x1. Gli slot PCI-Express sono 4.0 ready: sono cioè stati progettati per supportare lo standard PCIe 4.0, nonostante i processori Intel Core di decima generazione supportino ancora solamente lo standard PCIe 3.0.

MSI Z490 Gaming Carbon

Nella parta più bassa della scheda abbiamo la classica fila di connettori presente sulla maggior parte delle schede madri. Degni di nota sono altri due header 4 pin per le ventole di sistema e uno slider on-off per accendere e spegnere rapidamente i LED RGB integrati nella MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi. Parlando invece del pannello I/O, la scheda mette a disposizione due porte USB 2.0, 4 porte USB 3.2 tipo Auna porta USB 3.2 Gen 2×2 (raggiunge i 20Gbps), uscite DisplayPort e HDMI, porta Ethernet 2,5G, i classici connettori per audio (inclusa l’uscita ottica S/PDIF), i due connettori per le antenne del Wi-Fi 6 e una porta PS/2. MSI ha anche deciso di integrare l’I/O Shield, che tipicamente va inserito nel case prima della scheda madre, in modo da facilitare ancora di più la fase di assemblaggio del PC.

MSI Z490 Gaming Carbon
Socket LGA1200
Chipset Intel Z490
Slot d’espansione (3) PCIe 3.0 x16
(2) PCIe 3.0 x1
Memoria RAM (4) slot DIMM DDR4, fino a 128 GB
Archiviazione (2) M.2 PCIe 3.0 x4 / SATA
(6) SATA III
Audio Codec Realtek ALC1220
Connettività Realtek RTL8125B 2.5Gbps
Intel Wi-Fi 6 AX201
Bluetooth 5.1
Porte I/O posteriori (4) USB 3.2 Gen2 Type-A
(1) USB 3.2 Gen2 Type-C 20Gbps
(2) USB 2.0
(1) PS/2 combo
(5) Jack audio 3,5 mm
(1) uscita S/PDIF
(2) connettori per antenna Wi-Fi

BIOS

BIOS MSI Z490 Gaming Carbon

Una volta entrati nel BIOS ci troviamo davanti la schermata principale della “EZ Mode”, dove si possono visualizzare informazioni come la versione del BIOS, il modello e la frequenza della CPU installata e la velocità della memoria RAM. Da qui è possibile anche monitorare lo spazio d’archiviazione e gli RPM delle ventole, gestire le priorità di avvio, abilitare XMP e Game Boost e accedere alla modalità M-Flash, che permette di aggiornare il BIOS della MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi.

BIOS MSI Z490 Gaming Carbon

Cliccando sulla voce “Hardware Monitor”, si aprirà una finestra che mostra la temperatura dei diversi componenti e alcuni voltaggi. Da qui è anche possibile visualizzare la velocità delle ventole collegate alla scheda madre e la loro curva, che può anche essere modificata a seconda delle proprie esigenze.

Premendo F7 passeremo alla modalità avanzata e avremo accesso a tutte le opzioni di configurazione offerte dalla MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi. Nella scheda OC, dedicata all’overclock, possiamo ad esempio abilitare l’XMP oppure overcloccare manualmente le RAM, modificando la frequenza e i timing. Qui troviamo anche tutte le opzioni che consentono di personalizzare i voltaggi delle memorie e della CPU, oltre che la possibilità di accedere a funzionalità specifiche del processore tramite il sottomenu “CPU Features”.

Sulla MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi troviamo anche la funzionalità Board Explorer, presente su gran parte delle schede madri MSI. Si tratta di una feature che apre una mappa interattiva della motherboard, che permette di visualizzare informazioni sui componenti evidenziati semplicemente cliccandoci sopra col mouse.

Prestazioni

Abbiamo testato la MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi con il nuovo Intel Core i5-10600K, raffreddato da un dissipatore Noctua NH-U12A e affiancato da 16GB di RAM G.Skill TridentZ Royal e un alimentatore ROG Thor 850 da 850 Watt. Come scheda video abbiamo invece scelto Asus ROG Strix RTX 2080, mentre per lo storage ci siamo affidati a un SSD Corsair MP600 da 2TB.

Prima di addentrarci nei grafici, una premessa: abbiamo testato insieme alla MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi con le altre tre schede madri Z490 che abbiamo ricevuto finora: una Gigabyte Z490 Aorus Master, una Asus ROG Maximus XII Hero e una Asus ROG Maximus XII Extreme. Come vedremo, nella maggior parte dei benchmark le diverse motherboard ottengono punteggi molto simili tra loro, segno che tutti i produttori hanno fatto un buon lavoro e che, in fase di scelta, è una buona idea concentrarsi più sulla funzionalità e caratteristiche offerte che sulle prestazioni pure.

Processore  Intel Core i5-10600K (acquistabile qui)
Dissipatore Noctua NH-U12A (acquistabile qui)
Scheda madre MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi(acquistabile qui)
RAM G.Skill TridentZ Royal 16 GB 4000 MHz (acquistabile qui)
Archiviazione SSD PCIe 4.0 Corsair MP600 2 TB (acquistabile qui)
Alimentatore Asus ROG Thor 850M (acquistabile qui)
Scheda video Asus ROG Strix RTX 2080 (acquistabile qui)
Sistema operativo Windows 10 versione 1909 (acquistabile qui)

Ashes of the Singularity

MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - AOTS Alta

Quello di Ashes of the Singularity è uno dei pochi test dove la differenza tra le varie schede madri testate si fa più marcata. Nel benchmark effettuato con la qualità grafica impostata sul preset “Alta” vediamo la MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi posizionarsi ultima in classifica, con uno scarto di circa 10 FPS rispetto alla Asus ROG Maximus XII Hero, in prima posizione.

MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - AOTS Folle

Nel test alla massima qualità disponibile (preset “Folle”) la distanza fra le quattro schede madri si riduce di molto, con tutti i quattro prodotti racchiusi in un range di 5 FPS. Qui la MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi si piazza seconda, dietro la Asus ROG Maximus XII Hero di una manciata di FPS. La distanza tra le varie schede è minima e, se teniamo conto del margine d’errore del benchmark stesso, possiamo tranquillamente dire che le prestazioni di fatto si equivalgono.

F1 2019

MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - F1 2019 Media

In F1 2019 con il preset di qualità “Media” abbiamo di nuovo una differenza minima tra le schede, che offrono prestazioni molto simili. La MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi totalizza 246 FPS, 4 in meno rispetto alla Asus ROG Maximus XII Hero che occupa la cima della classifica.

MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - F1 2019 Ultra

Alzando il livello di dettaglio grafico al massimo, la differenza si assottiglia ancora di più e possiamo considerare le prestazioni delle diverse schede madri equivalenti. Con preset “Ultra” la MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi raggiunge i 172 FPS, gli stessi della Asus ROG Maximus XII Extreme e solamente 2 in meno rispetto alla Asus ROG Maximus XII Hero.

PCMark 10

MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - PCM10

Nel test generale di PCMark 10 la MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi si posiziona prima in classifica per punteggio totale, staccando di poche decine di punti le due Asus ROG Maximus XII e di un centinaio la Gigabyte Z490 Aorus Master. Andando ad osservare i vari punteggi singoli, vediamo che la scheda madre di MSI si comporta bene (così come le altre) in Web Browsing e Video Conferencing e brilla in App Startup, sezione del benchmark dove le altre tre motherboard faticano di più.

MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - PCM10 Produttività

Nei diversi benchmark relativi solamente alla produttività, vediamo che le schede ottengono punteggi complessivi praticamente identici. Nel test Spreadsheets il punteggio è quasi lo stesso per tutti e quattro i prodotti qui presenti, mentre nel benchmark Writing abbiamo differenze più marcate, con la MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi (qui ultima della classifica) dietro la Gigabyte Z490 Aorus Master di circa 160 punti. Di fatto però si parla (anche in questo caso) di una differenza trascurabile, pari a circa il 2%.

MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - PCM10 Content Creation

La MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi si riposiziona prima in classifica per quanto riguarda il punteggio totale del test di Content Creation, grazie ai risultati leggermente superiori rispetto alle altre schede presenti nel confronto nei test di Video Editing e Photo Editing. Ottimo anche il risultato in Rendering, di poco inferiore rispetto a quello delle due Asus ROG Maximus XII.

3DMark

MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - 3DM Time Spy

In 3DMark Time Spy le schede ottengono punteggi tutti molto vicini tra loro sia in CPU che in Graphics. Questo porta ad ottenere dei risultati complessivi praticamente uguali, con una differenza tra la prima e l’ultima scheda madre di meno di 80 punti.

MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - 3DM Fire Strike

in 3DMark Fire Strike Extreme la differenza si fa più marcata, con la MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi (prima in classifica) che stacca la Gigabyte Z490 Aorus Master (in ultima posizione) di circa 300 punti. Il punteggio Combined ottenuto dalle quattro schede è molto simile, così come quello Physics. A delineare la classifica è il valore ottenuto in Graphics, dove la MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi riesce a fare meglio di tutte le altre tre schede madri.

Handbrake

MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - Handbrake H264
MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - Handbrake H265

Nella transcodifica video con Handbrake non esistono praticamente differenze: tutte le quattro schede madri fanno registrato lo stesso tempo, senza nessuna sostanziale differenza.

Cinebench R20

MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - CBR20 Multi
MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - CBR20 Single

Anche in Cinebench R20 le differenze sono praticamente nulle, sia nel test multi-core che in quello single-core. La MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi supporta bene l’Intel Core i5-10600K, che ottiene un buon punteggio in entrambi i benchmark.

7-Zip

MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - 7-Zip Decomp.
MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - 7-Zip Comp.

Nei due test di compressione e decompressione di 7-Zip la MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi si posiziona in coda alla classifica, con punteggi leggermente inferiori rispetto a quelli ottenuti dalla Gigabyte Z490 Aorus Master e dalle due Asus ROG Maximus XII. Anche in questo caso però le differenze sono davvero esigue, facilmente trascurabili e difficili da notare nell’uso quotidiano della scheda.

Corona 1.3

MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - Corona 1.3

Nel benchmark Corona 1.3 ritroviamo la situazione vista con Handbrake: le schede ottengono tutte praticamente sempre lo stesso risultato, senza denotare particolari differenze tra loro.

Overclock

Lato overclock ci siamo concentrati sulle memorie RAM più che sulla CPU. Le G.Skill TridentZ Royal che abbiamo usato (le trovate qui) sfruttano dei chip Samsung B-Die e sono perfette per questo scopo, in quanto si riescono a superare facilmente i 4000MHz per cui sono certificate.

Intel Core i9-10900K e Intel Core i5-10600K

Nei vari test effettuati con la MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi siamo riusciti a ottenere un sistema stabile e funzionante fino ai 4533MHz, con timing CL 18-18-18-37 e un voltaggio pari a 1,5 V. Oltre, la piattaforma risultata instabile.

Temperature

Per misurare le temperature abbiamo eseguito lo stress test integrato nel software OCCT per 10 minuti, registrando i valori in gradi centigradi raggiunti dai vari componenti tramite HWInfo. Nel momento delle misurazioni la temperatura ambiente era di 23 gradi.

MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - Temp. CPU
MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - Temp. VRM
MSI Z490 Gaming Carbon WiFi - Temp. Chipset

Alla fine del test, la MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi fa registrare dei valori di temperatura non eccezionali, ma nemmeno allarmanti. In particolare, sui VRM abbiamo rilevato 47 gradi centigradi (4 in più rispetto alla Z490 Aorus Master, la migliore delle quattro), mentre sul chipset il valore è più alto e pari a 57 gradi centigradi, ben 14 gradi in più rispetto a quelli rilevati sulla Z490 Aorus Master, anche in questo caso la migliore tra le quattro schede madri.

Conclusioni

La MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi è una scheda madre che ci è piaciuta per diversi motivi. La texture che richiama la fibra di carbonio e i LED RGB donano un’estetica accattivante che, per la gioia di chi ama i case con finestra, si adatta perfettamente a qualsiasi build. Sempre in ottica “DIY-Friendly”, abbiamo apprezzato molto anche l’integrazione dell’I/O Shield sul pannello posteriore e il posizionamento degli header 4 pin per le ventole di sistema, piazzati sulla scheda in maniera intelligente e in modo tale che sia più semplice gestire i cavi delle varie ventole installate nel case.

Anche a livello di funzionalità possiamo ritenerci soddisfatti: abbiamo un header 4 pin a cui collegare la pompa di un eventuale sistema di raffreddamento a liquido, dissipatori del VRM con thermal pad da 7W/mK, Shield Frozr sugli slot M.2 per mantenere sempre sotto controllo la temperatura degli SSD, predisposizione al PCIe 4.0, connettività Wi-Fi 6 e buona dotazione di porte USB sia sul pannello frontale che in termini di connettori per il case. Insomma, c’è davvero tutto quello che chi assembla un PC per videogiocare può desiderare.

L’unica cosa di cui abbiamo sentito la mancanza è uno schermo per visualizzare i codici di debug, molto comodo per identificare eventuali problemi di funzionamento. Mancano anche dei pulsanti di accensione e reset come quelli che troviamo su altre schede, ma non riteniamo sia un’assenza particolarmente grave visto che solitamente non vengono usati una volta che il PC è assemblato e il case chiuso.

MSI Z490 Gaming Carbon

Parlando di prezzo, la MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi costa oggi 290 euro. Non si tratta di una cifra bassa a livello assoluto, ma è in linea con le schede madri AMD equipaggiate con il chipset top di gamma: la MSI MPG X570 Gaming Pro Carbon WiFi infatti ha esattamente lo stesso prezzo. Il fatto che il prezzo delle schede con chipset Intel sia in linea con quello della controparte AMD è positivo, in quanto gli utenti che vogliono assemblare un nuovo PC Gaming dovranno solamente valutare il rapporto qualità / prezzo del processore e quindi acquistare l’uno o l’altro modello di scheda madre, senza doversi preoccupare di pagarla cifre differenti a seconda della CPU scelta.

In definitiva, se siete fan Intel e volete assemblare un nuovo PC Gaming con una CPU di decima generazione di fascia medio alta, come l’Intel Core i5-10600K, questa MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi è una scheda madre da tenere in seria considerazione. Se invece volete rimanere in casa Intel ma contenere i costi, optando quindi per un processore come il Core i5-10400 o un Core i3, il nostro consiglio è quello di aspettare l’arrivo delle schede madri con chipset B460, che avranno un prezzo inferiore ma saranno perfette per queste CPU.

MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi

La MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi è una scheda madre progettata per i nuovi processori Intel Core Comet Lake di decima generazione. Offre quattro slot per RAM DDR4, 3 slot PCIe 3.0 x16 con supporto a configurazioni multi-GPU e due slot per SSD M.2, in cui è possibile installare unità sia NVMe che SATA. Tra le caratteristiche più interessanti vediamo un VRM con 12+2 fasi di alimentazione e il supporto al Wi-Fi 6.


Verdetto

La MSI MPG Z490 Gaming Carbon WiFi è una scheda madre che convince per diversi fattori, sia in termini estetici che di funzionalità. La texture in stile fibra di carbonio cattura l'occhio, piace e si abbina bene agli RGB inseriti da MSI nelle coperture nel pannello I/O e del chipset Z490. I due slot M.2 sono entrambi dotati di un dissipatore di buona qualità, che tiene sotto controllo la temperatura degli SSD in modo da evitare un calo delle prestazioni a causa del throttling termico. Apprezzati l'ampia dotazione porte e il sistema di raffreddamento dei VRM, che fa un buon lavoro, così come l'integrazione del Wi-Fi 6. Ci è piaciuta infine anche la scelta di MSI di posizionare i vari header per le ventole in maniera che sia più facile riordinare e gestire i cavi durante l'assemblaggio del PC. Peccato per la mancanza di un display che mostra i codici di debug, molto comodo nel caso in cui ci dovessero essere problemi.

Pro

- Estetica;
- Wi-Fi 6 e LAN 2,5G;
- Dissipatori per entrambi gli slot M.2.

Contro

- Nessun display per i codici di debug.