Monitor

MSI Optix MAG274QRF-QD | Recensione

La sempre maggior fama e diffusione di titoli competitivi e frenetici come CoD: Warzone, Fortnite, CS:GO, League of Legends e Apex Legends ha spinto moltissimi PC gamer a non accontentarsi più dei classici monitor 60Hz, cercando soluzioni ad alto refresh rate che possano garantire un’esperienza migliore, oltre che vantaggio reale in gioco. Una delle opzioni tra cui i giocatori possono scegliere è il nuovo MSI Optix MAG274QRF-QD, monitor che promette un’ottima qualità dell’immagine, tempi di risposta brevi e frequenze d’aggiornamento elevate. La domanda è semplice: ha quello che serve per finire sulla vostra scrivania? Scopriamolo in questa recensione.

Specifiche tecniche

L’MSI Optix MAG274QRF-QD mette a disposizione dell’utente uno schermo 27” con risoluzione WQHD (2560×1440 pixel), compatibilità G-Sync, tempo di risposta di 1ms e frequenza d’aggiornamento di 165Hz. Il pannello è di tipo Rapid IPS ed è dotato di tecnologia Quantum Dot, che garantisce colori vividi ed estremamente fedeli alla realtà, con una copertura del 97% della gamma DCI-P3.

MSI Optix MAG274QRF-QD

La connettività video è decisamente ampia, grazie a una porta DisplayPort 1.2a, una HDMI 2.0b e una USB tipo C che, oltre a poter essere usata come ingresso DisplayPort, permette di caricare dispositivi fino a 15W. Accanto alle porte video trovano posto due USB 2.0 tipo A, attivabili collegando la porta USB tipo B al PC e comode per collegare le periferiche, un jack da 3,5mm per le cuffie e il connettore per l’alimentatore, esterno ma decisamente compatto.

Design e funzionalità

Il Design dell’MSI Optix MAG274QRF-QD è abbastanza classico, con i bordi praticamente assenti su tre lati e una base rettangolare, che dona stabilità senza occupare troppo spazio sulla scrivania. Il braccio permette di ruotare il monitor a destra e sinistra di 75°, inclinarlo verso l’alto di 20° e verso il basso di 5°, posizionarlo in verticale e regolarne l’altezza tra 0 e 100 mm. È poi dotato di un foro, molto comodo per far passare i cavi e gestirli più facilmente.

Sulla parte posteriore troviamo lo scudetto MSI, il joystick per navigare all’interno del menu OSD e dei LED RGB, personalizzabili tramite MSI Mystic Light. Nel caso in cui voleste appendere l’MSI Optix MAG274QRF-QD al muro o a un braccio da scrivania, potete farlo sfruttando l’attacco VESA 100×100 mm.

MSI Optix MAG274QRF-QD

Parlando di funzionalità, il menu OSD offre diversi preset d’immagine tra cui scegliere, ognuno adatto a uno scenario differente: FPS, giochi di guida, RTS, RPG, Film o ufficio. È anche possibile personalizzare la qualità dell’immagine regolando manualmente luminosità, contrasto, nitidezza, temperatura colore e canali RGB.

Tra le varie opzioni troviamo anche un filtro per la luce blu, la possibilità di far apparire un mirino al centro dello schermo e la modalità Night Vision, che va a schiarire le aree più scure delle scene di gioco. Tutte le opzioni del menu OSD possono essere gestite e personalizzate direttamente dal PC tramite il software Gaming OSD App.

MSI Optix MAG274QRF-QD

Decisamente interessante anche la MSI Console Mode, una modalità studiata dalla casa taiwanese appositamente per le console di nuova generazione, in particolare PS5. Pur essendo un monitor Quad HD, grazie alla Console Mode l’MSI Optix MAG274QRF-QD può ricevere in ingresso un segnale 4K HDR, offrendo una qualità dell’immagine superiore rispetto a quella di altri monitor QHD, che accettano un segnale Full HD e poi effettuano un upscale.

Esperienza d’uso

Durante le nostre prove, l’MSI Optix MAG274QRF-QD si è dimostrato soddisfacente in qualsiasi scenario, dai giochi alla visione di film in streaming. La riproduzione dei colori è ottima, complice soprattutto il pannello Quantum Dot. L’HDR invece non impressiona, complice anche la luminosità massima di soli 300 nit; attivarlo aumenta la saturazione e il contrasto, ma non migliora la già alta qualità dell’immagine in maniera particolarmente significativa.

Ciò che invece migliora (e di molto) l’esperienza di gioco è il refresh rate di 165Hz. Anche nelle situazioni di gioco più concitate e frenetiche, come quelle che si vivono spesso in titoli come Doom Eternal o Apex Legends, la fluidità dell’immagine rimane ottima. G-Sync e FreeSync Premium inoltre eliminano qualsiasi artefatto grafico anche quando gli FPS scendono, che abbiate una scheda video Nvidia o AMD.

MSI Optix MAG274QRF-QD

Nei giochi più lenti, dove non si sfrutta l’alto refresh rate, si nota ancor di più la qualità del pannello usato da MSI. Negli scenari notturni di Cyberpunk 2077 il monitor gestisce molto bene i colori, mettendo in risalto la luminosità dei neon di Night City senza perdere qualità e dettagli. Questi momenti sono anche quelli migliori per testare la funzionalità Night Vision: funziona bene, schiarendo le aree più scure senza snaturare i colori e la luminosità generale della scena.

Test colorimetro e calibrazione

Abbiamo deciso di eseguire sull’MSI Optix MAG274QRF-QD anche dei test con il colorimetro, sfruttando il workflow “Computer monitor Check” di Calman. Le prove sono state eseguite due volte, la prima con le impostazioni di fabbrica, la seconda dopo aver calibrato il monitor con il software i1Profiler.

Test Colorimetro - Impostazioni di fabbrica, grayscale

Il workflow di Calman effettua delle misurazioni per valutare contrasto, gamma, copertura della gamma cromatica e DeltaE. Con le impostazioni di fabbrica abbiamo rilevato una copertura dello spazio DCI-P3 del 97,6%, perfettamente in linea con quanto dichiarato, mentre il deltaE è pari a 3,2. Anche il contrasto di 963:1 è molto vicino al valore di 1000:1 indicato da MSI.

Test Colorimetro - Impostazioni di fabbrica, deltaE
Test Colorimetro - Impostazioni di fabbrica, copertura gamma

Per calibrare il monitor ci siamo affidati come detto al software i1Profiler, impostando una luminosità target di 200 nit. Qui sotto vi riportiamo i valori dei vari parametri in seguito alla calibrazione.

Luminosità 99
Contrasto 84
RGB 56/50/52

Dopo aver calibrato il monitor abbiamo eseguito nuovamente i test con Calman. La copertura della gamma DCI-P3 diminuisce leggermente ma rimane in linea con il valore precedente, assestandosi sul 96,8%; il deltaE invece migliora, passando da 3,2 a 2,6. Anche la gamma migliora leggermente e passa da 2,067 a 2,111, mentre il contrasto peggiora, assestandosi su un rapporto di 527:1.

Test colorimetro - Calibrato, grayscale
Test colorimetro - Calibrato, deltaE
Test colorimetro - Calibrato, copertura gamma

Conclusioni

L’MSI Optix MAG274QRF-QD è un monitor che coniuga in maniera eccellente il mondo del gaming con quello della creazione di contenuti. Pur non essendo adatto ai professionisti del video e foto editing a causa di una profondità del colore di soli 8-bit, la copertura del 97% della gamma DCI-P3 garantisce un’ottima fedeltà dei colori, anche senza dover calibrare il monitor.

Se siete esclusivamente videogiocatori, apprezzerete la resa dei colori del pannello Quantum Dot. Il refresh rate di 165Hz e la compatibilità con FreeSync e G-Sync garantiscono poi un’esperienza di gioco fluida e priva di artefatti grafici, fondamentale per chi fa del gaming il proprio hobby principale. Peccato per l’HDR, che in alcuni giochi mostra qualche incertezza di troppo. Se siete tra i fortunati che sono riusciti ad accaparrarsi una PS5 potrete sfruttare anche la Console Mode, che migliora la qualità dell’immagine accettando un segnale in ingresso 4K e convertendolo in 1440p.

MSI Optix MAG274QRF-QD

Con un prezzo di listino di 549 euro, l’MSI Optix MAG274QRF-QD si posiziona in un segmento di mercato dove troviamo il famoso LG UltraGear 27GL850, dotato di pannello NanoIPS ma con un refresh rate più basso (144Hz) e senza funzionalità particolari come la Console Mode. Al di là delle specifiche tecniche purtroppo non possiamo fare un confronto vero e proprio tra i due prodotti, dal momento che non abbiamo avuto modo di provare il modello di LG.

In conclusione, se amate videogiocare e fate video e foto editing amatoriale, non siete particolarmente interessanti al 4K o all’HDR e state cercando un nuovo monitor a cui collegare PC e PS5, l’MSI Optix MAG274QRF-QD è indubbiamente una scelta che dovreste prendere in considerazione.

MSI Optix MAG274QRF-QD


L'MSI Optix MAG274QRF-QD è un monitor con caratteristiche di alto livello, che si adatta bene sia alle necessità dei videogiocatori che a quelle dei content creator, che si ritrovano spesso a montare video o fare fotoritocco. Grazie alla frequenza di aggiornamento di 165Hz e alla compatibilità con FreeSync Premium e G-Sync il monitor assicura un'esperienza di gioco fluida e priva di artefatti anche nelle situazioni più frenetiche, mentre il pannello Rapid IPS Quantum Dot garantisce una resa dei colori di altissimo livello grazie alla copertura del 97% dello spazio DCI-P3. Ottima anche la Console Mode, che migliora la qualità dell'immagine quando si collega una PS5. Peccato solo per l'HDR, poco incisivo anche a causa della luminosità massima di soli 300 nit.

Pro

  • Pannello Rapid IPS Quantum Dot
  • Refresh Rate 165Hz
  • Copertura della gamma DCI-P3

Contro

  • HDR poco incisivo