Periferiche di Rete

Netgear al CES 2020: Wi-Fi 6 e 5G dominano la scena

Netgear ha presentato un portfolio tutto nuovo di soluzioni per le connessioni di rete sia di privati che delle aziende: a dominare il palco ci hanno pensato le nuove tecnologie Mesh e 5G. Partendo proprio da quest’ultimo, la società californiana ha presentato un nuovo router mobile, adatto a coloro che passano gran parte del tempo in movimento, che si tratti di lavoro fuori casa o viaggi frequenti: il Netgear Nighthawk M5.

È un router piccolo e discreto che sfrutta il connubio tra la nuova tecnologia mobile 5G e l’ultima specifica per le connessioni wireless WiFi 6, il quale offre elevate prestazioni in termini di velocità e basse latenze. Grazie alla compatibilità con le sim dati di tutti gli operatori, che si decida di utilizzarlo in casa o fuori, il nuovo Nighthawk M5 offre le migliori performance di connessione in ogni situazione, rivelandosi uno degli strumenti più versatili disponibili sul mercato. È dotato inoltre di una porta Ethernet 1 Gigabit per essere utilizzato come dispositivo fail-over su un router primario cablato. Sarà disponibile nel secondo semestre 2020, ma ancora non è stato annunciato un prezzo.

Per gli utenti più esigenti invece, come i videogiocatori, che necessitano di continuità in termini di stabilità e performance, Netgear ha presentato a tre nuovi sistemi Nighthawk: il kit WiFi 6 Nighthawk Mesh, il router NightHawk AX6 AX5400 WiFi 5 a 6-Stream e l’Extender Mesh AX1800 4-Stream WiFi 6.

Come suggeriscono i nomi, tutte tre le soluzioni sfruttano la nuova specifica WiFi 6 che porta la velocità di connessione senza fili ad un nuovo livello e le latenze più basse di sempre. Il router AX6 rappresenta la soluzione top della nuova gamma domestica di Netgear per soddisfare la necessità prestazionale del gaming online e lo streaming in 4K.

Il router è stato dotato di una CPU triple-core da 1,5 GHz . Grazie all’utilizzo della nuova specifica inoltre, è incluso il supporto alla tecnologia OFDMA e il supporto ai canali 160MHz e 1024 QAM.

Per quanto riguarda il kit Mesh invece, si tratta di un pacchetto composto da un router primario ed uno o due satelliti, che estendono la connessione anche in quelle zone della casa dove il segnale risulta più debole.

Grazie alla nuova specifica WiFi 6 rappresenta la soluzione ideale per sfruttare le prestazioni dei dispositivi di ultima generazione compatibili, mentre nel caso di dispositivi compatibili con standard precedenti si otterrà un beneficio in termini di copertura e capacità di connessione.

Il modem integra due porte Gigabit Ethernet (una per internet l’altra LAN), mentre ogni satellite è dotato di una porta Gigabit per chi volesse sfruttare una connessione LAN via cavo.

Completa la famiglia di soluzioni domestiche il WiFi Extender, adatto ad ampliare la copertura in tutta la casa, anche questo compatibile con i dispositivi di ultima generazione così come con quelli di generazioni precedenti che permettono di creare una rete mesh in completa semplicità e velocità. Configurazione e gestione di tutti e tre i prodotti, come per tutti i dispositivi Netgear, saranno gestibili anche dal’app Nighthawk disponibile per iOS e Android.

Netgear Nighthawk Extender EAX20

Per quanto riguarda la disponibilità, il router ed il kit saranno disponibili entro il mese di gennaio al prezzo rispettivamente di 269 euro e 229 euro. Per l’extender invece Netgear non ha ancora fornito una data d’uscita precisa, rivelando solamente il prezzo che sarà di 149 euro.

Netgear ha inoltre dedicato uno spazio anche a quella fascia di utenza che attualmente non è raggiunto da una connessione a banda larga.

“Secondo gli ultimi dati Istat più del 25% delle famiglie italiane non dispone di una connessione internet a banda larga, con divari importanti tra comuni di diversa ampiezza demografica” – ha dichiarato Ivan Tonon, Country Manager Netgear Italia. “Con Orbi 4G LTE anche questa parte di popolazione potrà beneficiare di una connessione a banda larga sfruttandone al massimo le potenzialità, indipendentemente dalla tipologia di ricezione di rete”.

Il nuovo dispositivo Orbi 4G LTE di Netgear offre infatti una velocità fino a 1,2Gbps su rete 4G LTE, grazie al modem 4G CAT18 integrato, ed elevate performance per la connessione senza fili grazie al sistema WiFi tri-band AC2200. Le antenne offrono una copertura fino a 185 m2 e grazie all’aggiunta di un satellite Orbi sarà possibile sviluppare una rete Mesh estendendo la copertura.

Facendo parte della famiglia Orbi, il nuovo Orbi 4G LTE è compatibile con gli altri sistemi della gamma con i quali espandere le possibilità del router: con l’aggiunta di Orbi Voice ad esempio sarà possibile sfruttare le funzionalità vocali di Amazon Alexa unite alla qualità audio degli altoparlanti Harman Kardon, mentre con Orbi Outdoor sarà possibile estendere la copertura del WiFi anche fuori casa in ambienti polverosi ed esposti alle intemperie.

Netgear Orbi 4G LTE 1

Orbi 4G LTE è un dispositivo pensato principalmente per le famiglie, ragione per la quale una delle priorità di Netgear è stata integrare diverse misure di sicurezza per proteggere non solo gli utenti della rete, ma in particolar modo i più piccoli.

Il router infatti integra sia Netgear Armor by Bitdefender, un sistema di sicurezza che garantisce la migliore protezione dai virus, malware, furti di identità e password o attacchi hacker, sia il parental control Circle con Disney, un innovativo sistema di monitoraggio e controllo sull’uso della rete da parte dei bambini che permette di visualizzare la cronologia di navigazione, per verificare anche in che modo vengono utilizzati i social network, ed impostare limiti di tempo per la navigazione che viene automaticamente interrotta una volta superato l’orario stabilito.

Ciliegina sulla torta è l’app Orbi, che permette di gestire in maniera semplice ed intuitiva tutto il corollario di funzionalità del router direttamente dal proprio smartphone Android o iOS anche da remoto, in modo da avere sempre tutto sotto controllo in qualsiasi momento. Il modem Netgear Orbi 4G LTE sarà disponibile da aprile 2020 al prezzo di 369 euro.

Chiudono la presentazione le nuove soluzioni business di switch PoE. Netgear ha infatti introdotto sette nuovi switch Unmanaged e Smart Managed Pro tra cui due modelli completamente nuovi Gigabit Ethernet PoE+ e Ultra60 PoE++ che si aggiungono alla gamma Insight Instant Mesh e WiFi di Netgear.

GS110TUP e GS710TUP sono i nuovi modelli Ultra60 PoE++ a 10 porte Smart Managed Pro che offrono un budget di potenza rispettivamente di 240W e 480W. Questi due switch rappresentano la prima soluzione disponibile sul mercato gestibile completamente in cloud, insieme al GS24TPP PoE+ con un budget totale PoE di 380W e 24 porte Gigabit Ethernet.

Il GS380PP con 8 porte Gigabit Ethernet Unmanaged PoE+ insieme al fratello maggiore GS316P da 16 porte, rappresenta una novità molto interessante per le PMI, e tutte quelle aziende di dimensioni ridotte, ma in espansione. I due switch infatti integrano la funzionalità FlexPoE che permette di integrare ed aumentare il budget PoE dei dispositivi in un secondo momento (pari a 83W per il primo e 115W per il secondo) grazie ad un adattatore esterno acquistabile separatamente, insieme al GS316PP pensato invece per dispositivi ad alta potenza, uguale al GS316P, ma con un budget PoE di 183W.

Infine c’è il GS348PP, la soluzione con il miglior rapporto costo / budget Poe con un totale di 48 porte Gigabit Ethernet Unmanaged di cui 24 porte High Power PoE+ per un budget PoE di 380W. Per quanto riguarda le soluzioni business, Netgear non ha fornito né disponibilità né prezzi.