Storage

Nove hard disk per portatili sul banco di prova

Pagina 1: Nove hard disk per portatili sul banco di prova


È giunto il momento del debutto per 9 nuovi hard disk per notebook

E' Giunto Il Momento Del Debutto Di 9 Nuovi Hard Disk Per Notebook

Le pubblicità dei PC desktop solitamente non forniscono informazioni tecniche abbastanza dettagliate sugli hard disk, e spesso sono addirittura ignorate quando si tratta del mondo notebook. I produttori attraggono i clienti fornendo capacità di 60GB, 80GB o più, ma troppo spesso le prestazioni di questi prodotti lasciano veramente a desiderare.

Con il nuovo millennio gli hard disk per i desktop passarono dai 5400 ai 7200 giri al minuto, accelerando notevolmente tutti i sistemi. Oggi i modelli da 5400 giri al minuto sono ancora molto popolari in tutte le applicazioni di basso costo, come i media center, PVR e gli altri apparecchi elettronici di fascia bassa. Nel mondo PC questo tipo di drive non è quasi più tollerato, sembrerebbe che la gente abbia iniziato a capire che la velocità di rotazione di un hard disk rappresenta la caratteristica principale per ottenere prestazioni decenti.

Una svolta simile sta avvenendo anche nel mercato dei portatili per i dischi da 2.5". Sono un po’ i cugini minori dei più famosi modelli per desktop, e obbediscono alle stesse regole: velocità di rotazione più alte consentono velocità di trasferimento dati più elevate, meno latenze e minori tempi di accesso. Il modello Momentus di Seagate è il primo Hard Disk a toccare i 5400 RPM, mentre il TravelStar di Hitachi è stato il primo a raggiungere i 7200 RPM ed è ormai in circolazione da un anno.

La frizione della rotazione dei piatti è notevolmente inferiore negli hard disk per portatili rispetto ai cugini per desktop, questo significa che un drive per notebook da 7200 RPM non raggiungerà mai livelli di temperatura talmente alti da rendere necessario un raffreddamento necessario. Inoltre, grazie a piatti più piccoli e all’uso di cuscinetti fluidi, i livelli di rumorosità sono incredibilmente bassi.

Qualcuno potrebbe anche chiedersi se il passaggio a velocità di rotazione più alte implica una maggiore richiesta di energia, con conseguente incremento del consumo di corrente a spese dell’autonomia della batteria. Abbiamo già affrontato questo problema un anno fa, e la risposta di allora è oggi ancora valida: assolutamente No.

Oggi si stanno diffondendo i primi hard disk per portatili da 100 GB che però sfruttano velocità di rotazione di 4200 RPM. Solo Seagate sta cercando di produrre dischi di queste dimensioni ma funzionanti a 5400 RPM. Ancora una volta dovremo affrontare la domanda "Quale velocità scegliere per trovare un buon compromesso tra velocità e capacità?". Abbiamo quindi raccolto un gruppo di nove tra i più rappresentativi hard disk per portatili, in modo da aiutarvi nell’ardua scelta.